Crea sito

PANE E LIEVITATI VARI, ANCHE CON PASTA MADRE Archive

1

KRAPFEN o BOMBOLONI AL FARRO COTTI AL FORNO

Questa ricetta l’avevo provata ancora quando, ahimè, non avevo ancora scoperto la mia super intolleranza al farro 🙁

Anche se i dolci di Carnevale sono tutti belli “carichi” di calorie e prevedono la frittura, ho cercato di snellire questi Krapfen (come vengono chiamati qui in Alto Adige), provando la cottura in forno.

Ingredienti (per circa 17 Krapfen):

– 500 gr di farina di farro

– 1 uovo

– 100 gr di burro

– 200 ml di latte

– 25 gr di lievito di birra

– 60 gr di zucchero semolato

– una bustina di zucchero vanillinato

– qualche goccia di aroma alla vaniglia per dolci

– un pizzico di sale

– zucchero a velo

– marmellata di albicocche, crema di nocciole, crema pasticcera e chi più ne ha, più ne metta 😉

 

Preparazione:

Io ho fatto così: la sera prima ho messo in una grande ciotola la farina, l’uovo, gli zuccheri, il lievito di birra sbriciolato a mano, il pizzico di sale, l’aroma alla vaniglia, il burro ammorbito e a pezzetti e infine il latte leggermente riscaldato. All’inizio l’ho mescolato con un cucchiaio e poi l’ho impastato per bene a mano. L’ho lasciato lievitare in frigo tutta la notte ben coperto con della pellicola. La mattina l’ho tirato fuori dal frigo e l’ho lasciato lievitare al caldo nel forno spento per circa 6-7 ore.

Dopo di che, ho preso l’impasto un po’ alla volta e l’ho steso con il mattarello su un piano ben infarinato. Ho ricavato con uno stampino dei dischi di circa 5 cm di diametro che ho disposto su una teglia ricoperta di teglia da forno. Ho spennelato la metà dei dischi con del latte e li ho, quindi farciti con un cucchiaino di marmellata o di crema.

DSC09420

DSC09424

Ho chiuso i Krapfen con le altre metà, schiacciando bene i contorni. Ho lasciato lievitare a forno spento per altre 7-8 ore. Attenzione: disponeteli molto lontani (più di quanto abbia fatto io ;)) tra di loro perchè con molta sorpresa, lieviteranno un sacco 😉

DSC09425

Infine, li ho infornati e cotti a 200° per circa 15 minuti, finchè non imbruniscono leggermente.

DSC09426

DSC09429

Il tocco di zucchero a velo è fondamentale perchè la ricetta non prevede una grande quantità di zucchero, altrimenti saranno ancora più dietetici 😉

DSC09434

 

 

0

STRUDEL SALATO SENZA GLUTINE CON MELANZANE E CIPOLLE DI TROPEA CARAMELLATE

Ultimamente mi sono letteralmente innamorata della cipolla di Tropea caramellata, che la sto provando in mille ricette. Questa volta avevo anche un rotolo di pasta sfoglia senza glutine della Schaer, mai provato prima. La ricetta originale l’ho vista su Cucina Moderna e da lì poi ho fatto tutte le modifiche, fino a questo ottimo risultato…buona degustazione 😛

INGREDIENTI:

-un rotolo di pasta sfoglia rettangolare senza glutine (io ho usato quella della Schär)

-una mozzarella senza lattosio

-una melanzana tonda violetta

-4 pomodorini

-una cipolla di Tropea

-un cucchiaio di zucchero di canna integrale

-una manciata di uvetta

-una manciata di pinoli

-basilico fresco

-origano

-semi di sesamo e di papavero per decorare

 

PREPARAZIONE:

Per prima cosa tagliare la melanzana a cubetti e sbollentarla per circa una ventina di minuti. Dopo di che scolarla e lasciarla raffreddare da parte.

Nel frattempo tagliare la cipolla a fettine sottilissime e caramellarla in una padella antiaderente con un cucchiaio di zucchero di canna. Lasciar cuocere solo un paio di minuti e poi togliere dal fuoco.

In un’ampia ciotola aggiungere, quindi, la melanzana, con i pomodorini e la mozzarella tagliati a cubetti, la cipolla caramellata, i pinoli, l’uvetta ammollata nell’acqua, il basilico spezzettato a mano e l’origano.

User comments

Mescolare il tutto molto bene e disporlo sopra il centro del rotolo di pasta sfoglia. Chiuderlo, quindi, bene ai lati. Pennellarlo leggermente con dell’olio e disporvi sopra dei semi di sesamo e di papavero a strisce, per decoro, intervallandoli con dei tagli fatti con il coltello.

User comments

User comments

Cuocere in forno a 180° per almeno 30 minuti, controllando che non si bruci la sfoglia.

User comments

Gustare ancora caldo, ma anche il giorno dopo a temperatura ambiente non è stato male, anzi 😉

0

FOCACCINE SENZA GLUTINE AI POMODORINI COTTE IN PADELLA

La ricetta originale da cui ho preso spunto era abbastanza diversa, ma siccome mi piaceva l’idea di cucinare dei paninetti senza glutine veloci e in padella, alla fine sono nate queste focaccine. Ho guardato cosa offriva la dispensa e il frigorifero et voilà….non sono durate oltre la sera. Sono ottime per accompagnare affettati, per l’aperitivo, come antipasto, ma anche mangiate così 😉

 

INGREDIENTI (per circa 9 focaccine):
-200 gr farina senza glutine Biaglut
-100 ml di acqua tiepida
-3 pomodorini
-2 cucchiai di olio extravergine
-mezza bustina di lievito
-origano
-basilico fresco o secco a pezzettini
-sale
-pepe
-semi di lino, girasole e sesamo a piacere

 

PREPARAZIONE:
In un’ampia ciotola mescolare tutti gli ingredienti secchi: la farina con il lievito, i pomodorini tagliati a pezzettini, l’origano, il sale, il basilico, i semi vari e il pepe. Aggiungervi, quindi, l’acqua tiepida e l’olio. Mescolare bene il tutto prima con l’aiuto di un cucchiaio e poi impastare a mano. Formare una bella palla compatta e ben amalgamata. Lasciar riposare una mezzoretta l’impasto ottenuto.

User comments

Ricavare, dunque, dall’impasto 9 palline e schiacciarle leggermente.

User comments

Scaldare una padella antiaderente (io ho usato quella per crepes e piadine) e disporci su le focaccine. Cuocerle a fuoco medio per circa 4-5 minuti per lato, facendo attenzione che non brucino.

User comments
Servirle ancora tiepide e gustarle una dietro l’altra 😉

0

CRACKER SENZA GLUTINE AI SEMI COTTI IN PADELLA

Questa ricettina davvero semplice e veloce è particolarmente adatta alle giornate più calde in cui non si ha proprio voglia di accendere il forno. L’idea originale l’ho trovata in questo blog carino e io l’ho un po modificata a seconda di quello che avevo in casa. Devo dire che la ricetta ha superato le mie aspettative e i cracker sono finiti in un batter d’occhio 🙂

INGREDIENTI:

-100 gr di farina MIX B della Schaer senza glutine

-100 gr di farina di riso integrale senza glutine

-100 gr di farina per pane nero della Schaer senza glutine

-180 ml di acqua

-un cucchiaio di semi di lino

-un cucchiaio di semi di girasole

-2 cucchiai di olio extra vergine

-sale

 

PREPARAZIONE:

In un’ampia ciotola mescolare le farine tra di loro, aggiungervi i semi, il sale e l’olio. Mescolare bene il tutto e aggiungervi a poco a poco l’acqua tiepida. Impastare, quindi, a mano il tutto e formare una bella palla omogenea.

Lasciar riposare in un luogo asciutto e non sottoposto a correnti, come il forno chiuso, per almeno una mezzoretta.

Procedere, quindi, stendendo con il mattarello un pezzetto di impasto per volta. Con l’aiuto di un coltello ricavare i cracker della forma che più gradite. Nel frattempo scaldare una padella antiaderente e disporvi i cracker un po’ per volta, cuocendoli 2-3 minuti per lato, finchè non avrete finito tutto l’impasto.

Volendo si possono anche bucherellare con una forchetta, per evitare che si gonfino.

Una volta cotti, lasciarli raffreddare, in modo tale che conferiscano la loro croccantezza.

Gustarli a piacere con le salsine che preferite, con dei pomodorini tipo bruschette o anche semplicemente come snack da sgranocchiare 🙂

User comments

User comments

0

PIZZA SENZA GLUTINE CON FARINA DI RISO, GRANO SARACENO E CECI

Se siete stufi della solita pizza o se semplicemente siete intolleranti o sensibili al glutine, ecco la ricetta che fa per voi. Ho preso spunto da un libro molto interessante di Terra Nuova tutto basato su ricette senza glutine, ho modificato un paio di cosette et voilà, la pizza è servita… 🙂

Ingredienti (per una teglia di 33 cm di diametro):

-170 gr di farina di riso senza glutine

-60 gr di farina di grano saraceno senza glutine

-70 gr di farina di ceci senza glutine

-una bustina di lievito per pizza in polvere

-200 ml di acqua tiepida

-tre cucchiai di olio extra vergine d’oliva

-360 gr di passata di pomodoro

-una mozzarella senza glutine

-olive, pomodorini secchi,…

-sale

-origano

-basilico fresco o secco

 

Preparazione:

in un’ampia ciotola mescolare le tre farine e aggiungere piano piano l’acqua tiepida continuando a mescolare. Aggiungere, poi, due cucchiai di olio extra vergine d’oliva e impastare con le mani. Lasciar lievitare nel forno chiuso per almeno un’ora, un’ora e mezza.

Aggiungere, quindi, il sale e impastare ancora. Stendere l’impasto in una teglia circolare rivestita di carta da forno. Aiutarsi con un cucchiaio di olio messo sopra l’impasto, così da facilitare la stesura. Lasciar lievitare ancora mezz’ora.

Infornare a 200° in modalità statico per circa 15 minuti. Farcire poi con la salsa di pomodoro, la mozzarella, le olive, i pomodorini secchi a striscioline e tutto ciò che vi piace.

User comments

Insaporire con abbondante origano e basilico. Infornare di nuovo, abbassando la temperatura a 180°, per circa 10 minuti ancora.

User comments

Gustare a volontà  😛

0

CRACKERS AI SEMI E CIPOLLA

Questa ricetta è nata sfogliando in libreria un altro fantastico libro di ricette vegetariane. Dopo aver visto questi cracker e aver realizzato di avere in casa già tutti gli ingredienti, il passo è stato breve e mi sono subito cimentata nella loro produzione 😉 Devo dire che sono molto gustosi e che non sono durati che un paio di giorni, motivo per cui penso che li rifarò a breve…Chiaramente le grammature dei vari semi potete variarle a seconda dei vostri gusti personali…Sono un’ottima idea come sostituti del pane per accompagnare il pasto o anche semplicemente come spuntino.
Ingredienti (per circa 40-45 crackers):
-200 gr di semi di lino
-100 gr di sesamo
-100 gr di semi di girasole
-1 cipolla rossa
-300 ml di acqua tiepida
-4 cucchiai di olio evo
-alcuni rametti di rosmarino
-3 cucchiai di bicarbonato
-1 cucchiaini di sale
-1 cucchiaio di paprika dolce

-1/2 bustina di lievito in polvere per pizza

Preparazione:
Per prima cosa frullare nel mixer i semi di lino con la cipolla tagliata a fettine e con il rosmarino, fino ad ottenere una crema liscia.

User comments

User comments

In un’ampia ciotola aggiungere il trito di semi di lino e cipolla e il sesamo, i semi di girasole, la paprika, il lievito e il sale. Mescolare con un cucchiaio di legno e aggiungere gradualmente l’acqua. Lasciar riposare almeno una mezzoretta.

User comments
Versare, quindi, il composto sopra una teglia rettangolare foderata con carta da forno e distribuirlo bene ed omogeneamente sopra di essa. Con l’aiuto di un coltello, tagliare già la forma dei crackers dall’impasto, tracciando le linee orizzontali e verticali.

User comments

Cuocere in forno ventilato a 180° per circa un’oretta. Lasciarli raffreddare e servirli appena tiepidi.

User comments

Se conservati in un contenitore di latta, durano anche qualche giorno in più 😉

User comments

0

HAMBURGER VEGANO DI CECI NERI CON HUMMUS

Questa ricetta l’ho inventata apposta per il concorso organizzato dalla rivista di Di Vita distribuita nei supermercati Despar. Il regolamento prevede la creazione di un’alternativa salutare al classico panino con hamburger, creandone uno contenente principalmente legumi nell’impasto e accompagnandolo con verdure e salsine salutari. Io avevo da parte un sacco di ceci neri surgelati, che avevo precedentemente cotto, e così ho deciso di utilizzarli accompagnandoli con l’hummus fatto con i fratelli bianchi 😉 La ricetta dell’hummus la trovate qui.

 

Ingredienti (per 4 hamburger):

-200 gr ceci neri secchi

-mezza cipolla rossa

-4 carote viola

-1 cucchiaino di semi di girasole

-1 cucchiaino di semi di sesamo

-timo

-2 cucchiai di olio extravergine d’oliva

-2 fette di pane integrale per ciascun hamburger

-insalata misticanza

 

Preparazione:

Per prima cosa bisogna lasciare in ammollo i ceci neri almeno per 12 ore. Dopo di che bollirli per almeno un paio di ore in acqua salata. Una volta scolati, lasciarli raffreddare.

Nel frattempo bollire anche le carote viole pelate e tagliate a dadini e appassire leggermente la cipolla rossa finemente tagliata in una padella antiaderente.

20150214_234230

In una ciotola capiente mescolare con una forchetta le carote e la cipolla e aggiungervi poi i ceci finemente tritati con un mixer. 20150215_000846

20150215_103537

Aggiungervi poi due cucchiai di olio, il timo e i semi di sesamo e di girasole.

20150215_102824

Con l’impasto così ottenuto, formare gli hamburger e disporli su una teglia ricoperta di carta da forno.

20150215_104010

Cuocerli a 180° per 20 minuti, girandoli a metà cottura.

20150215_140913

Nel frattempo preparare la salsa Hummus, se non l’avete già preparata in precendenza.

20150215_102034

Una volta cotti gli hamburger, preparare l’impiattamento utilizzando le fette di pane integrale. Su una fetta spalmare uno strato di Hummus, disporvi un hamburger sopra e terminare con un’altra fetta spalmata con Hummus. Servire il tutto su un letto di insalata misticanza.

20150215_141439

0

PIZZA ALLA FARINA DI KAMUT

Siccome avevo un sacco di farina di kamut in scadenza e una cena in vista, ho provato questa ricetta vista su Giallo Zafferano e devo dire che sono rimasta molto soddisfatta. L’impasto è risultato morbido e molto più digeribile della classica pizza…

INGREDIENTI (per una teglia tonda da 32 cm di diametro e una rettangolare di circa 35×38 cm):

-800 gr di farina di kamut

-40 gr di lievito di birra

-6 cucchiai di olio di oliva

-sale

-zucchero di canna

-due mozzarelle senza lattosio

-500 ml di passata di pomodoro piccante

-origano

-olive,prosciutto,capperi,salame piccante ecc a piacimento

 

PREPARAZIONE:

siccome ho usato tanta farina, ho lavorato due impasti separati. In un’ampia ciotola di vetro ho messo circa 500 gr di farina di kamut lavorata con circa 320 ml di acqua tiepida, 25 gr di lievito di birra sbriciolato a mano, un pizzico di zucchero di canna, un cucchiaino abbondante di sale e 4 cucchiai di olio d’oliva. In un’altra ciotola, invece, ho impastato 300 gr di farina di kamut con 15 gr di lievito sbriciolato, circa 180 ml di acqua tiepida, un pizzico di zucchero di canna, un cucchiaino scarso di sale e 2 cucchiai di olio d’oliva.

Lavorare l’impasto finchè non diventerà una bella palla liscia e omogenea. Avvolgere la ciotola con un canovaccio inumidito e lasciar lievitare nel forno spento per almeno un paio di orette. L’impasto dovrà aumentare di volume fino a diventare quasi il doppio.

Trascorso il tempo, stendere l’impasto in una teglia da forno rivestita di carta da forno leggermente unta con olio, così da facilitare l’operazione. Cospargere l’impasto con un sottile strato di passata di pomodoro (io ne ho usata una molto particolare proveniente da agricoltura biologica al gusto piccante, davvero deliziosa 😉 ) condita con sale e origano. Infornare a 250° in modalità “statica” per circa 10 minuti.

DSC01365 DSC01366

Estrarre la pizza, farcirla a piacere. Io c’ho messo su un po’ di tutto, dal salamino piccante, alle olive, passando per la mozzarella senza lattosio. Rimettere la teglie in forno e continuare la cottura a 220°-200° per circa 5-7 minuti.

DSC01367

Una volta cotta, spolverizzarla con un po’ di origano, se vi piace, e con delle foglie di basilico fresco spezzettato a mano lì sul momento. Gustarla ancora tiepida e buon appetito 😛

DSC01373

DSC01374

 

0

PIZZA CON IMPASTO DI RICOTTA E FARINA SENZA GLUTINE

Circa tre mesi fa girovagando per le librerie di Ancona, quando ero giù per un corso di lavoro, mi sono imbattuta in un interessante libro di ricette senza glutine. Ho trovato soprattutto una paginetta molto utile in cui vengono presentati due impasti base: uno per pizze e focacce e l’altro per una pasta sfoglia light, entrambi con la ricotta. Finalmente dopo tanto tempo ho provato a fare l’impasto per la pizza e devo dire che è stato un successone. Era anche la prima volta che ho utilizzato la farina Bi-aglut senza glutine per pane e lievitati vari e sono rimasta stupita in positivo. L’impasto è risultato morbidissimo e la pizza era buonissima anche il giorno dopo.

Ingredienti (per una teglia di 33 cm di diametro):

300 gr di farina BI-AGLUT per pane e pizza

Una bustina di lievito in polvere per panificati

200 gr di ricotta senza lattosio

6 cucchiai di olio extravergine d’oliva

4 cucchiai di latte

sale

Origano abbondante

Passata di pomodoro al basilico

Una mozzarella senza lattosio

Un paio di fette di prosciutto cotto

Olive piccanti

Un peperoncino piccante

Alcuni ciuffetti di rucola

 

Preparazione:

In un’ampia ciotola mescolare la ricotta ben schiacciata con la forchetta con il latte, l’olio e il sale. Un po’ alla volta aggiungere la farina unita al lievito e mescolare bene, facendo amalgamare gli ingredienti. Dovrà formarsi una bella palla morbida. Se dovesse risultare troppo appiccicosa, aggiungere un altro po’ di farina.

Lasciar riposare l’impasto 3 orette, coperto da un canovaccio inumidito.

A questo punto, mettere l’impasto in una teglia (io ne ho usata una tonda da 33 cm di diametro con queste quantità) coperta con della carta da forno e poi sparpagliarlo bene su tutta la teglia aiutandosi con le dita.

2014-05-17 18.23.48

Lasciar riposare in teglia un’oretta almeno.

Cuocere in forno modalità mista a 200° solo con il pomodoro sopra per circa 12 minuti, poi abbassare a 180° e cuocere altri 8 minuti. 2014-05-17 20.17.35

Mettere mozzarella, olive, peperoncino spezzettato a mano cuocere 7 minuti, infine 3 minuti con il prosciutto.

2014-05-17 21.56.40

2014-05-17 21.59.25

2014-05-17 22.23.35

 

0

FOCACCIA BARESE CON BIGA

Questa ricetta l’avevo provata la prima volta a fare con il lievito madre. Questa volta ho tratto spunto dalla ricetta delle Sorelle Simili e ne ho ricavato uno degli antipasti per la cena con il coro subito dopo la messa di Pasqua e per il pranzo di oggi con i parenti. Il risultato è stato davvero ottimo 🙂

Ingredienti (per due teglie di 33 cm di diametro):

– 80 gr di farina 00 per la biga

– 60 ml di acqua tiepida per la biga

– un cubetto di lievito di birra

– 1 kg di farina di semola di grano duro

– 800 ml di acqua tiepida

– 4 cucchiai di olio extravergine d’oliva

– 20 olive nere

– 20 olive verdi

– 300 gr di pomodorini ciliegia

– origano

– 4 cucchiaini di sale

 

Preparazione:

Il giorno prima bisogna preparare la biga impastando in una ciotolina gli 80 gr di farina 00 con i 60 ml di acqua tiepida e 8 gr di lievito di birra sbriciolato a mano. Lasciar lievitare possibilmente in un luogo caldo, anche solo il forno chiuso, per almeno 12 ore. (Se non avete tutto questo tempo, aumentate le dosi di lievito di birra nella biga 😉 ).

DSC01259

Trascorso il tempo, traferire in una ciotola ancora più grande la biga e aggiungervi 400 ml di acqua tiepida con il restante lievito, circa 17 gr, ben sciolto nell’acqua. Aggiungervi piano piano la farina, il sale e la restante acqua. Impastare bene bene a mano. L’impasto risulterà molto umido. Ricoprirlo con un canovaccio bagnato e lasciar lievitare in forno altri 30 minuti.

DSC01260

Rivestire le due teglie con della carta da forno e irrorarle con due cucchiai di olio extravergine d’oliva. Dividere l’impasto lievitato in due parti e stenderlo nelle teglie schiacchiandolo con le punte delle dita, andando a ricoprire tutta la superficie. Lasciar lievitare ancora 2 ore.

DSC01273

DSC01261

Nel frattempo tagliare i pomodorini a metà e preparare le olive. Disporre le olive e i pomodorini (su consiglio di mia cugina, la prossima volta proverò, mettere i podorini rivolti verso l’impasto e schiacciarli con il dito, così da inumidire bene l’impasto) sulle focacce. Spolverarle con l’origano e con un pizzico di sale.

DSC01276

DSC01274

Infornare con il forno a modalità mista ventilato + statico a 230° per  circa mezzoretta. Se vedete che si stanno scurendo troppo in superficie, abbassare un po’ la temperatura e prolungare leggermente la cottura.

DSC01277

Le focacce sono davvero morbide e si conservano anche per un paio di giorni 😉

DSC01278