Crea sito

CIOCCOLATINI Archive

0

CIOCCOLATA ZENZERO E LIMONE

L’idea di questa cioccolata è nata dopo il mio ultimo viaggio a Milano, dove alla Coop ho comprato una buonissima tavoletta di cioccolato fondente aromatizzata al limone e zenzero. Siccome, poi, qui da me non l’ho più trovata, ho deciso di produrmela da me. Ho finalmente utilizzato lo stampo da tavoletta di cioccolato, che ho veramente usato pochissimo negli anni. Devo dire che il gusto è veramente ottimo e l’abbinamento zenzero-limone è azzeccatissimo.

Ingredienti (per 3 tavolette):

-400 gr di cioccolato fondente con almeno il 70% di cacao

-la scorza di un limone

-mezza fialetta di aroma al limone per dolci

-un pezzetto di zenzero fresco oppure un cucchiaino di zenzero in polvere

 

Preparazione:

sciogliere il cioccolato fondente a bagnomaria o a fuoco molto lento. Con l’aiuto di un termometro da cucina, temperarne poi 2/3 su un piatto liscio o su una superficie da lavoro di marmo, finchè non raggiunge una temperatura di 26-28°. Aggiungere, quindi, il cioccolato temperato al terzo lasciato nel pentolino. Mescolare bene, finchè il cioccolato non raggiunge una temperatura di 30-32° circa.

A questo punto grattugiarci sopra la scorza di limone e lo zenzero fresco se lo avete. Aggiungervi poi le gocce di aroma al limone per dolci. Mescolare bene bene il tutto. Io vi consiglio di assaggiare sempre un pochino la cioccolata per sentire se c’è armonia tra gli ingredienti.

User comments

Versare il tutto nello stampo da tavoletta di cioccolato e lasciar solidificare in frigorifero almeno una notte e poi sarà pronta per essere sgranocchiata

User comments

 

User comments

User comments

0

SPUMIGLIE FANTASTICHE AL CACAO

Questi fantastici biscotti da tè o da colazione sono il frutto dell’ennesimo tentativo di smaltimento degli albumi rimasti fuori dalla preparazione della frolla classica solo con i tuorli. Devo dire che il risultato è stato decisamente soddisfaciente e queste spumiglie sono state una vera delizia, da finire in un baleno 🙂 Anche questa ricetta non prevede l’utilizzo di glutine, infatti ho usato la maizena al posto della farina tradizionale.

INGREDIENTI:

-3 albumi

-180 gr di zucchero

-1 bustina di zucchero vanillinato

-90 gr di cioccolato fondente

-120 gr cioccolato fondente in gocce o a pezzetti

-35 gr di cacao amaro

-3 cucchiaini di maizena

-alcune gocce di aroma al rum

 

PREPARAZIONE:

Per prima cosa bisogna montare gli albumi, finchè non sono belli fissi. Aggiungervi poi 2/3 dello zucchero e la bustina di zucchero vanillinato. Continuare a montarli ancora un po.

Aggiungervi poi il cacao in polvere, il restante zucchero e l’amido di mais e mescolare bene con una spatola, dall’alto verso il basso, per incorporare l’aria.

In un pentolino sciogliere 90 gr di cioccolato fondente con alcune gocce di rum e aggiungerlo al restante composto.

20141204_214641

Aggiungere, quindi, le gocce di cioccolato fondente e continuare a mescolare.

20141204_214704

20141204_214750

Fare tanti mucchietti con il composto aiutandosi con due cucchiaini o con una sac au poche.

20141204_220602

Infornare a 150° in modalità ventilato per circa 15-20 minuti.

20141204_222237

Gustare a più non posso 😛

0

OVETTI DI CIOCCOLATO FONDENTE RIPIENI

Ecco a voi la mia prima serie di ovetti fondenti ripieni, che ho provato a fare per Pasqua utilizzando gli stampi ordinati su internet. Per la prima volta ho provato anche a temperare il cioccolato, utilizzando il nuovo termometro comprato apposta.

Ingredienti (per circa 21 ovetti):

– 300 gr di cioccolato fondente per fare i gusci

– 150 gr di cioccolato fondente per il ripieno

– 50 gr di nocciole

– 2 cucchiai di zucchero a velo

– 20 gr di burro

– una tavoletta di cioccolato fondente all’arancia

– aroma per dolci all’arancia

 

Preparazione:

Sciogliere i 300 gr di cioccolato fondente a bagnomaria o a fuoco basso, finchè la temperatura non sia compresa tra i 45 e i 50° e il cioccolato si sia sciolto per bene, senza grumi. Se non avete un termometro per cibi, potete anche fare ad occhio. Ora inizia la parte più difficile, o meglio, la parte che per me era sconosciuta: il temperamento. Siccome non dispongo di un ripiano in marmo, ho utilizzato un semplice piatto piano.Versare sul piatto o sul ripiano in marmo circa 2/3 del cioccolato sciolto e poi con l’aiuto di una spatola  spalmarlo omogeneamente su di esso più e più volte. Con l’aiuto del termometrocontrollare che la temperatura del cioccolato scenda fino ai 32°. A questo punto unire il cioccolato temperato al restante cioccolato sciolto lasciato nel pentolino e mescolare bene. Lasciar colare omogeneamente il cioccolato in ogni stampino di ovetti. Per distribuirlo poi omogeneamente vi consiglio di usare una spatola e di muovere energicamente gli stampi in tutte le direzioni. Si dovrà lasciare solo un sottile strato di cioccolato. Mettere gli stampi in frigo a riposare.DSC09591

Nel frattempo, tritare nel mixer le nocciole grossolanamente con lo zucchero a velo. Sciogliere gli altri 150 gr di cioccolato fondente sempre a fuoco basso o a bagnomaria. Aggiungervi, quindi, le nocciole con lo zucchero e mescolare bene. Infine, unirvi il burro, che dà compattezza al tutto, ma allo stesso tempo cremosità. Lasciar intiepidire.

In un altro pentolino, sciogliere invece la tavoletta di cioccolato fondente all’arancia e unirvi alcune gocce di aroma all’arancia per dolci. Lasciar intiepidire.

Tirare fuori dal frigo gli stampini con i gusci degli ovetti solo quando si saranno sufficientemente induriti. Versare in circa 2/3 degli stampini il cioccolato fondente fuso con le nocciole e lo zucchero a velo e nel restante 1/3 la cioccolata all’arancia fusa.DSC09592

Chiudere con decisione gli stampini, facendo attenzione che coli fuori meno cioccolata possibile. Lasciar indurire il tutto in frigorifero.

Dopo almeno 5-6 ore controllare gli stampi. Si dovrebbe vedere che alcuni ovetti inziamo già spontaneamente a staccarsi dagli stampini. A questo punto si possono togliere dal frigo. Con l’aiuto di un mestolo di legno, picchiare il retro degli stampini per far sì che gli ovetti si stacchino meglio. Separe i due stampi con grande attenzione. Se gli ovetti si sono staccati bene, ora avrete già i vostri ovetti belli pronti, altrimenti dovrete sbattere ancora un po’ con il mestolo sul retro degli stampi.

DSC09594

DSC09595

DSC09621

2

CIOCCOLATINI SIMIL BACI PERUGINA

Per il compleanno di mia mamma, ho deciso di sperimentare una nuova ricetta, che sono tra il resto, i suoi (ma direi, anche i miei) cioccolatini preferiti 🙂 Provateli e non ve ne pentirete. Vi dico, sono davvero quasi identici a quelli veri, con il vantaggio e la soddisfazione di crearli con le proprie manine…L’unico problema? è che uno tira l’altro 😛

Ingredienti (per circa 35-38 cioccolatini):

– 350 gr di cioccolato fondente

– 100 gr di nocciole tritate

– 35-38 nocciole intere

– 30 gr di burro allo yogurth

– 40 gr di zucchero a velo

– aroma all’arancia per dolci

 

Preparazione:

Fate sciogliere a fuoco basso i 200 gr di cioccolato fondente con il burro. Una volta sciolto, aggiungere alcune gocce di aroma all’arancia e le nocciole (tritatare grossolanamente nel mixer assieme allo zucchero a velo). Spegnere il fornello e continuare a mescolare, fino ad ottenere una pasta lavorabile, compatta e abbastanza appiccicosa. Stenderla, quindi, tra due fogli di carta da forno, con l’aiuto di un mattarello, dandole una forma rettangolare, di circa 5 mm di spessore.

Lasciare riposare il tutto in frigo per un quarto d’ora, così da evitare che risulti troppo appiccicoso. Con un coltello, quindi, ricavare dei quadrati di 2,5×2,5cm. Prendere in mano un quadratino, inserigli al centro una nocciola intera e modellarlo a forma di pallina. Inserire la pallina in un pirottino da pasticcini. Ripetere l’operazione con tutti i quadratini e lasciar riposare in frigo una mezzoretta.

 

In un pentolino sciogliere i restanti 150 gr di cioccolato fondente e usarli per ricoprire ciascun bacio nei pirottini. Lasciar riposare in frigo almeno un’altra mezzora.

MODIFICA:

Per farli sembrare ancora più uguali ai fantastici Baci, ho apportato alcune modifiche nella preparazione.

Dopo aver diviso il composto di nocciole, cioccolato e zucchero in quadretti, ho preso ciascun quadretto e anzichè avvolgerlo attorno ad una nocciola, l’ho appallotolato direttamente su se stesso. Poi, sulla cima di ciascuna pallina ho posta una nocciola intera, schiacciando leggermente. Ho fatto, quindi, riposare il tutto in frigo per almeno una mezzoretta.

Dopo di che, sciogliere il cioccolato di copertura a bagnomaria o a fuoco basso e versarlo sopra ciascun cioccolatino. Lasciar raffreddare sopra una grata e poi inserirli nei pirottini, per farli rapprendere ancora per un po’.

DSC08596

DSC08598

 

 VARIANTE

A causa della mia intolleranza massima alle nocciole, che sto evitando di mangiare da ormai più di 6 mesi, ho provato ad apportare una modifica alla ricetta. Ho provato a sostituire le nocciole con le noci di macadamia e devo dire che il risultato è stato soddisfacente. Il gusto non è proprio uguale, ma sicuramente ottimo 🙂

0

CIOCCOLATINI FONDENTI GODURIOSI CON RIPIENO DI CIOCCOLATO BIANCO E PISTACCHI

L’idea iniziale era leggermente diversa ed è stata presa dal libro “Dolci Dolomiti”, poi modificandola è venuta fuori così e devo dire che questi cioccolatini sono una vera e propria bomba…di vita 🙂 Se ne mangerebbero uno dietro l’altro all’infinito. Erano talmente buoni, che li ho fatti due volte in due settimane. Alcuni li ho messi nelle confezioni dei biscotti di Natale e altri li ho preparati da sgranocchiare durante la tombolata 🙂

Ingredienti (per circa 15 cioccolatini medio-grandi o 20-24 medi):

– 400 gr di cioccolato fondente

– 200 gr di cioccolato bianco

– 200 ml di panna liquida

–  50 gr di pistacchi

– mezza fialetta di aroma per dolci all’arancia

 

Preparazione:

Per prima cosa sciogliere a bagnomaria circa 250 gr di cioccolato fondente e poi con questo spennellare gli stampini per cioccolatini. Far rapprendere in frigo.

Nel frattempo sciogliere a bagnomaria il cioccolato bianco con la panna. Quando sarà fuso, aggiungervi i pistacchi tritati grossolanamente e la mezza fialetta di aroma all’arancia. Tirare fuori dal frigo gli stampini e riempirli della cremina così ottenuta. Lasciar raffreddare in frigo per almeno un paio di orette.

DSC00944

Infine, tirare fuori i cioccolatini e terminarli mettendo a fondere la restante cioccolata fondente e creando così la base dei cioccolatini. Lasciar rapprendere tutto in frigo per una mezzoretta.

Estrarre i cioccolatini dagli stampini e servirli…se non li avrete già divorati tutti 🙂

DSC00948

DSC00946

 

 

0

BISCOTTI DI CASTAGNE FRESCHE, CIOCCOLATO E AMARETTO

Questa ricetta me l’ha passata un mio caro vecchio compagno di corso. Appena ho visto la foto di questi biscotti realizzati da lui, mi sono subito fatta dare la ricetta 😉 Tuttavia, come primo tentativo non è andata benissimo, i biscotti sono risultati troppo morbidi e si sono sfaldati quasi tutti nelle metà non glassate al cioccolato.

Ingredienti (per circa 30 biscotti):

– 1 kg di castagne

– 160 gr di zucchero a velo

– 4 cucchiai di liquore all’amaretto

– alloro in foglie

– semi di finocchio

– 200 gr di cioccolato fondente

 

 Preparazione:

Tagliare le castagne con un coltellino facendo un taglio orizzontale sulla buccia a metà del lato piatto di ciascuna castagna. Metterle in una pentola capiente coprendole di acqua aggiungendo poi un cucchiaio di liquore di amaretto, un cucchiaino di semi di finocchio, un cucchiaino di alloro secco spezzettato o un paio di foglie di alloro fresco se lo avete. Accendere il fornello e da quando bollirà l’acqua, cuocere le castagne per almeno mezzora-quaranta minuti. Una volta cotte, scolare l’acqua e quando le castagne sono ancora calde, privarle della buccia e raccogliere tutta la polpa.

DSC00669

Con l’aiuto di uno schiacciapatate, pressare la polpa delle castagne e raccoglierla in una ciotola.

DSC00672

Aggiungervi lo zucchero a velo,tre cucchiai di liquore all’amaretto e mescolare bene, fino a creare un impasto omogeneo.

DSC00673

Stendere l’impasto tra due fogli di carta da forno con l’aiuto di un mattarello, tenendolo di circa 4-5 mm di spessore. Lasciar riposare il tutto in freezer per un quarto d’ora.

DSC00675

Con l’aiuto di un tagliabiscotti della forma che preferite, ricavare dei biscotti dall’impasto steso. Lasciar riposare in frigorifero un paio di ore.

DSC00677

Sciogliere il cioccolato a bagnomaria o a fuoco bassissimo. Intingervi metà biscotti e disporli sulla carta da forno ad asciugare. Visti i miei risultati, io vi consiglio di ricoprirli interamente di cioccolato, così che non si sfaldino e vengano fuori dei biscotti/cioccolatini dalla scorza dura e dal ripieno morbidissimo e divino. Il gusto devo dire, ricorda molto quello dei cuori di castagna (Kastanienherz), pasta autunnale tipica qui dell’Alto Adige, ma lascio a voi il giudizio finale 😉

DSC00680

Non mi resta che dirvi, provateli, che non ve ne pentirete 😉

DSC00683

0

OVETTI DI CIOCCOLATO BIANCO AI VARI RIPIENI

Ecco la terza e ultima carrellata di esperimenti degli ovetti di cioccolato con gli stampini. Se devo essere sincera, la cioccolata bianca si è rivelata la migliore delle tre come risultato, soprattutto per l’efficacia del temperaggio, che li ha resi lucidi e facilmente staccabili dagli stampini.

Ingredienti (per circa 21 ovetti):

– 300 gr di cioccolato bianco per fare i gusci

– 100 gr di cioccolato bianco per il ripieno

– 150 gr di cioccolato al latte

– mezzo vasetto di crema di cioccoalto al caffè

– 50 gr di scagliette di cocco

– 7-8 mandorle intere

– una decina di mandorle tritate

– alcune gocce di aroma per dolci al rum

 

Preparazione:

Sciogliere i 300 gr di cioccolato bianco a bagnomaria o a fuoco basso, finchè la temperatura non sia compresa tra i 45 e i 50° e il cioccolato si sia sciolto per bene, senza grumi. Se non avete un termometro per cibi, potete anche fare ad occhio. Ora inizia la parte più difficile, o meglio, la parte che per me era sconosciuta: il temperamento. Siccome non dispongo di un ripiano in marmo, ho utilizzato un semplice piatto piano.Versare sul piatto o sul ripiano in marmo circa 2/3 del cioccolato sciolto e poi con l’aiuto di una spatola spalmarlo omogeneamente su di esso più e più volte. Con l’aiuto del termometrocontrollare che la temperatura del cioccolato scenda tra i 28 e i 31°. A questo punto unire il cioccolato temperato al restante cioccolato sciolto lasciato nel pentolino e mescolare bene. Lasciar colare omogeneamente il cioccolato in ogni stampino di ovetti. Per distribuirlo poi omogeneamente vi consiglio di usare una spatola e di muovere energicamente gli stampi in tutte le direzioni. Si dovrà lasciare solo un sottile strato di cioccolato. Mettere gli stampi in frigo a riposare.DSC09600

 

Nel frattempo, tritare nel mixer le mandorle grossolanamente. Sciogliere i 150gr di cioccolato al latte sempre a fuoco basso o a bagnomaria. Aggiungervi, quindi, le mandorle e alcune gocce di arome al rum e mescolare bene. Lasciar intiepidire.

In un altro pentolino, sciogliere invece il cioccolato bianco avanzato, aggiungervi le scaglie di cocco e mescolare bene.

Tirare fuori dal frigo gli stampini con i gusci degli ovetti solo quando si saranno sufficientemente induriti. Versare in circa 1/3 degli stampini il cioccolato al latte con le mandorle al rum, in un 1/3 il cioccolato bianco con il cocco e nell’ultimo terzo la crema di caffè, leggermente riscaldata in un pentolino per abborbidirla. In metà degli ovetti che avrete farcito con cocco e cioccolato bianco, inserire una mandorla intera.

DSC09601

Chiudere con decisione gli stampini, facendo attenzione che coli fuori meno cioccolata possibile. Lasciar indurire il tutto in frigorifero.

Dopo almeno 5-6 ore controllare gli stampi. Si dovrebbe vedere che alcuni ovetti inziamo già spontaneamente a staccarsi dagli stampini. A questo punto si possono togliere dal frigo. Con l’aiuto di un mestolo di legno, picchiare il retro degli stampini per far sì che gli ovetti si stacchino meglio. Separe i due stampi con grande attenzione. Se gli ovetti si sono staccati bene, ora avrete già i vostri ovetti belli pronti, altrimenti dovrete sbattere ancora un po’ con il mestolo sul retro degli stampi.

DSC09609

DSC09617

0

OVETTI AL CIOCCOLATO AL LATTE RIPIENI

Ingredienti (per circa 21 ovetti):

– 300 gr di cioccolato al latte per i gusci

– 150 gr di cioccolato fondente per il ripieno

– 3-4 amaretti

– 10-15 mandorle

– alcune gocce di aroma per dolci al rum

– 100 gr di crema al pistacchio

– 150 gr di cioccolato bianco per il ripieno

– 20 gr di pistacchi

 

Preparazione:

Sciogliere i 300 gr di cioccolato al latte a bagnomaria o a fuoco basso, finchè la temperatura non sia compresa tra i 45 e i 50° e il cioccolato si sia sciolto per bene, senza grumi. Se non avete un termometro per cibi, potete anche fare ad occhio. Ora inizia la parte più difficile, o meglio, la parte che per me era sconosciuta: il temperamento. Siccome non dispongo di un ripiano in marmo, ho utilizzato un semplice piatto piano.Versare sul piatto o sul ripiano in marmo circa 2/3 del cioccolato sciolto e poi con l’aiuto di una spatola  spalmarlo omogeneamente su di esso più e più volte. Con l’aiuto del termometrocontrollare che la temperatura del cioccolato scenda fino ad essere compresa tra i 28 e i 31°. A questo punto unire il cioccolato temperato al restante cioccolato sciolto lasciato nel pentolino e mescolare bene. Lasciar colare omogeneamente il cioccolato in ogni stampino di ovetti. Per distribuirlo poi omogeneamente vi consiglio di usare una spatola e di muovere energicamente gli stampi in tutte le direzioni. Si dovrà lasciare solo un sottile strato di cioccolato. Mettere gli stampi in frigo a riposare.

DSC09581

Nel frattempo, tritare nel mixer lemandorle grossolanamente e unirle poi agli amaretti sbriciolati a mano. Sciogliere gli altri 150 gr di cioccolatoal latte sempre a fuoco basso o a bagnomaria. Aggiungervi, quindi, le mandorle e gli amaretti e mescolare bene bene. Lasciar intiepidire.

In un altro pentolino, sciogliere invece il cioccolato bianco. Lasciar raffreddare e unirvi la crema di pistacchi e i pistacchi macinati grossolani nel mixer e mescolare bene. Lasciar intiepidire.

DSC09583

Tirare fuori dal frigo gli stampini con i gusci degli ovetti solo quando si saranno sufficientemente induriti. Versare in circa metà degli stampini il cioccolato bianco unito alla crema di pistacchi e nell’altra metà il cioccolato al latte con le mandorle, gli amaretti e alcune gocce di rum per dolci. Potete fare metà cioccolatini di un gusto e metà dell’altro, oppure potete fare metà cioccolatino di un gusto e metà di un altro. A voi la scelta 😉

DSC09624

DSC09586

Chiudere con decisione gli stampini, facendo attenzione che coli fuori meno cioccolata possibile. Lasciar indurire il tutto in frigorifero.

Dopo almeno 5-6 ore controllare gli stampi. Si dovrebbe vedere che alcuni ovetti inziamo già spontaneamente a staccarsi dagli stampini. A questo punto si possono togliere dal frigo. Con l’aiuto di un mestolo di legno, picchiare il retro degli stampini per far sì che gli ovetti si stacchino meglio. Separe i due stampi con grande attenzione. Se gli ovetti si sono staccati bene, ora avrete già i vostri ovetti belli pronti, altrimenti dovrete sbattere ancora un po’ con il mestolo sul retro degli stampi.    DSC09598

DSC09612

DSC09615

 

0

CIOCCOLATINI AI LAMPONI

L’altro giorno era il compleanno del papà e allora ho pensato di preparagli qualcosa di dolce da fargli trovare sul tavolo al risveglio. Ho provato allora ad improvvisare questa ricetta e ho usato per la prima volta gli stampini di silicone. La cosa più bella è stato il messaggio che papà mi ha mandato mentre ero al lavoro, quando li ha trovati al risveglio: “Sono i cioccolatini più buoni che io abbia mai mangiato!” Credo non ci possa essere soddifazione più grande 🙂

Ingredienti (per 24 cioccolatini):

– 300 gr cioccolato fondente

– 4 cucchiai di marmellata di lamponi

– 4 cucchiai di latte condensato

– 1 cucchiaino di maizena

 

Preparazione:

Sciogliere metà del cioccolato a bagnomaria o a fuoco molto basso, finchè non risulta priva di grumi. Riempire gli stampini per cioccolatini, se li avete, oppure i pirottini, con uno strato leggero di cioccolato. Con l’aiuto di un pennello, distribuirlo omogeneamente su tutta la formina. Lasciar riposare in frigo almeno mezzoretta.

Nel frattempo mettere in un pentolino la marmellata di lamponi con il latte condensato e mescolare bene. Aggiungere, dunque, la maizena e continuare a mescolare finchè non si saranno sciolti tutti i grumi. Mettere, quindi, il pentolino sul fornello a fuoco basso, finchè il composto non inizierà a bollire. Lasciar raffreddare.

In seguito, tirar fuori dal frigo quella che sarà la copertura dei cioccolatini e riempire ciascuno stampino con un cucchiaino del composto ai lamponi. Lasciar raffreddare almeno una mezzoretta in frigo.

Infine, sciogliere il resto della cioccolata e riempire gli stampini con uno strato conclusivo di cioccolata, che sarà poi la base dei cioccolatini. Lasciar raffreddare il tutto in frigo un’altra mezzoretta.

Prelevare i cioccolatini dagli stampini e servirli, meglio a temperatura ambiente.

Con questa ricetta partecipo al contest: dessert san valentino

0

CIOCCOLATINI “SIMIL AFTER EIGHT”

Ingredienti (per 24 cioccolatini):

– 300 gr cioccolato fondente

– 5 cucchiai di latte condensato

– 2 cucchiai di sciroppo alla menta

– 1 cuchiaino di maizena

 

Preparazione:

Sciogliere 200 gr di cioccolato a bagnomaria e poi spennellarlo negli stampini da cioccolatini o nei pirottini, in modo da preparare la copertura dei cioccolatini. Lasciar raffreddare in frigo una mezzoretta.

Nel frattempo mettete in un pentolino il latte condensato e lo sciroppo, mescolare bene e poi aggiungere la maizena. Mettere, quindi, il tutto sul fuoco e continuare a mescolare fino all’ebollizione. Lasciar raffreddare. Inserire, dunque, la crema così ottenuta negli stampini “foderati” precedentemente con il cioccolato. Lasciar riposare in frigo un’altra mezzora.

Infine, sciogliere il cioccolato rimanente e usarlo per ricoprire gli stampini, creando così la base dei cioccolatini. Lasciar raffreddare in frigo almeno una mezzoretta.

Tirare fuori dagli stampini i cioccolatini e servirli a temperatura ambiente.