ROSTICCERIA PALERMITANA

Per un palermitano è la normalità, per un siciliano qualsiasi la differenza già la percepisce ma sa di cosa si tratta. Ma per chi viene dal resto d’Italia nella nostra città (famosa per lo street food in tutto il mondo) ne rimane affascinato. Sto parlando della ROSTICCERIA PALERMITANA. Uno dei tanti cibi prelibati di questa città ma se dovessi nominarli e descriverli tutti, credo che nessuno poi arriverebbe a leggere la ricetta a causa dello sproloquio. Quindi mi sofferma solo su di LEI. Una pasta brioche salata che durante la sua lievitazione vi lascia il tempo di pensare ai mille modi per condirla. Io vi illustrerò quelli classici ma poi lascerò fare alla vostra fantasia.

Abbiamo i CALZONI, delle mezze lune imbottite di prosciutto e mozzarella. I ROLLO’ CON WUSTEL, ovvero dei wurstel avvolti da pasta brioche. Le RAVAZZATE, pasta brioche tonda ripiena di ragù. PIZZOTTO, un calzone con il pomodoro, mozzarella e prosciutto, sia dentro che fuori. BARCHETTE, pasta brioche con prosciutto mozzarella e patatine fritte, chiuse a barchetta. Le PIZZETTE classiche, preferibilmente con una fettina di salame sul fondo, mozzarella, pomodoro a fette, formaggio grattugiato. E tante altre varianti con BESCIAMELLA, SPINACI ecc..

ROSTICCERIA PALERMITANA

rosticceria palermitana

Ingredienti per 12 porzioni grandi:
500 g farina 00
50 g strutto
50 g zucchero
25 g lievito di birra
13 g sale
250 ml acqua a temperatura ambienti (non oltre i 28°) circa 22°
1 uovo
sesamo

Ingredienti per calzoni e rollo’:
wurstel
prosciutto
mozzarella

Sciogliete il lievito di birra nell’acqua a temperatura ambiente dentro la ciotola in cui impasterete il tutto (o dentro la planetaria). Vi raccomando, nè troppo fredda nè troppo calda. Versate poco alla volta la farina, poi lo zucchero, lo strutto ed infine il sale. Il sale alla fine così che non alteri l’efficacia del lievito. Impastate per bene ottenendo una consistenza omogenea e compatta. Fate riposare l’impasto per un’ora, coprendolo con un canovaccio. Vi consiglio di riporlo in forno con la sola luce accesa.

Trascorsa un’ora, suddividete l’impasto in tante piccole palline da circa 80 grammi. Copritele dinuovo e fatele riposare per altre 2 ore. Preparate i vostri condimenti. Per il calzone vi basterà allargare la pallina come se fosse una pizzetta, mettere il condimento al centro e ripiegare a mezza luna. Per il rollò, allungate la pallina di pasta e avvolgetela attorno al wurstel.

Fate riposare ancora mezz’ora, spennellate di uovo la superficie e cospargete di sesamo. Infornate a 250° per 15 minuti.

BUON APPETITO DA BASTICOOK

basticook libro





Precedente RAVIOLI RIPIENI DI ZUCCA Successivo FUSILLI CON PESTO DI RUCOLA RICOTTA E POMODORINI

Lascia un commento