Spaghetti al nero di seppia con gamberi e seppie

Un piatto semplice, gustoso e d’effetto, ecco a voi come si preparano gli spaghetti al nero di seppia con gamberi e seppie.

 

 

 

 

 

 

 

Tempo di preparazione: circa 20 min. (ma dipende dalla dimesione delle seppie)

Esecuzione: facile

Ingradienti per 4 persone:

320 g. di spaghetti al nero di seppia;

16 gamberoni

in funzione della dimensione 4 o 16 seppie

olio EVO

sale  QB

uno spicchio d’aglio

un peperoncino (facoltativo)

prezzemolo tritato (ne basta poco e possibilmente fresco)

 

Preparazione:

iniziate con lo sbollentare le seppie che avrete pulito e tagliato ad anellini, ricordatevi sempre di togliere il becco, la sacca con il nero e l’osso all’interno, in caso le fate preparare direttamente dal pescivendolo.

La cottura delle seppie varia molto in funzione della loro dimensione, se sono piccole e tenere 10 o 15 min. vanno benissimo altrimenti il tempo passa a 30-40 min in acqua leggermente salata.

Aggiungete i gamberi (da cui avrete tolto la testa, il carapace, la coda e l’intestino) solo a 10 min. prima del termine della cottura.

Con le teste e i carapaci potete preparare un fumetto facendoli bollire in un pentolino con non molta acqua avendo cura di filtrarlo al termine con un colino.

La cottura degli spaghetti al nero di seppia si effettua come gli spaghetti tradizionali che vanno poi saltati in padella, quindi togliete dall’acqua dopo 7-8 min.

Preparate una padella con l’olio EVO, lo spicchio d’aglio tagliuzzato (meglio non spremerlo con uno spremi aglio). il peperocino e fate soffriggere a fuoco dolcissimo, prima che l’aglio si dori inserite le seppie ed i gamberi per farli insaporire per non più di un min. quindi aggiungete la pasta e la quantità di fumetto necessaria a rendere il tutto cremoso, a fiamma spenta aggiungete in fine il prezzemolo tritato.

Be Sociable, Share!
Precedente Le cotture della pasta Successivo Carbonara di mare di B&P