Risotto al tarassaco

Primavera, il tarassaco, detto anche dente di leone, soffione o cicoria selvatica…… in questo momento rigoglisce e prima che fiorisca si colgono le foglie tenere, vediamo come creare in risotto gustoso…..

 

 

 

 

 

 

 

Realizzazione: facile
Tempo di preparazione: esclusa la raccolta e pulizia del tarassaco 40 min.

ingredienti per 4 persone:

8 pugni di riso arborio o roma
una noce abbondante di burro
un cestino di tarassaco, scusate se non vi do i pesi ma in cucina vado molto ad’occhio
olio evo
1 cipolla grande
600-700 ml. di brodo vegetale
sale qb e pepe se si vuole
1/2 bicchiere di vino bianco
Parmigiano grattuggiato

Preparazione:

Dopo aver pulito il tarassaco tritare la cipolla e dopo aver inserito in un tegame un poco di olio evo a fuoco vivo aggiungere la cipolla, inserire il riso, far tostare e irrorare con il vino, lasciar sfumare ed inserire il tarassaco, salare, eventualmente pepare ed inserire gradualmente il brodo vegetale che anticipatamente è stato portato ad ebollizione.
coprire il tegame e cuocere a fuoco moderato per c.a. 20 min. controllando di tanto in tanto la densità, in caso aggiungere man mano il brodo.
Al termine della cottura si inserisce il burro ed il grana per mantecare a fuoco spento, il risotto viene servito all’onda….
Questa semplice ricetta può essere integrata con della luganega o pasta di salame freschissima….. ma come al solito allego foto e videoricetta, questa volta con trasferta, mi raccomando, le piantine fiorite non vanno colte perché le foglie risulteranno “legnose”

Ciao e alla prossima

Mario

 

Be Sociable, Share!
Precedente Pasta per la pizza, anche senza lievito! Successivo Salsa verde e salsa alla senape

Un commento su “Risotto al tarassaco

  1. Stefano il said:

    A parte inserire questo e inserire quello ma se uno il risotto non lo sa fare con questa ricetta non ne esce…

I commenti sono chiusi.