Insalata di riso al pesce di mare

 

L’insalata di riso al pesce di mare si può preparare in molte varianti, è un’altrenativa al classico riso freddo e se preparata con pesce fresco sicuramente regala un sapore diverso ma può essere anche preparato con prodotti da dispensa.

I puristi sicuramente storpieranno il naso di fronte a pesce conservato in barattoli o surgelato e non a tutti i torti, ma B&P si rivolge alla quotidianità domestica che spesso per ragioni di tempo o di necessità non riesce a preparare tutto dal prodotto fresco, quindi oggi proponiamo due alternative, per chi ha tempo la versione con pesce fresco e per chi si trova magari la Domenica sera a dover inventare una gustosa cena semplicemente aprendo la dispensa.

Insalata di riso con pesce

 

 

 

 

 

 

 

Difficoltà: Facile

Tempo di preparazione: con pesce fresco 1 h. circa, con pesce da dispensa 20 min, + 1 ora di riposo

 

Ingredienti con pesce fresco per 4 persone:

1/2 Kg. di vongole

1/2 Kg. di cozze

1/2 Kg. di gamberetti o mazzancolle

8 pugni di riso per risotti

una decina di pomodorini pachino maturi

300 g. di tonno (se fresco lo dovete cuocere al vapore) altrimenti potete usare quello in vetro al naturale

4 moscardini o un polipetto da 300-400 g.

capperi dissalati

prezzemolo fresco

succo di 1 limone

qualche filetto d’acciuga

una mozzarella

olio evo

sale e pepe q.b.

sedano, carota, cipolla ed aglio

se volete qualche sott’aceto a scelta.

Preparazione con pesce fresco:

In una pentola con abbondante acqua inserite la verdura (sedano, carota, cipolla, uno spicchio d’aglio e pochissimo sale) e portate a bollore, dopo aver pulito i moscardini o il polipetto lo fate bollire per circa 30 – 40 min.

Nel frattempo in una padella ampia con un filo d’olio ed uno spicchio d’aglio fate aprire le cozze e le vongole con coperchio (ovviamente dopo averle pulite e spurgate in acqua salata) .

Con una schiumarola, a cottura avvenuta, togliete i moscardini o il polipetto e le verdure dall’acqua ed inserite per un minuto o due le mazzancolle o i gamberetti.

Cuocere a vapore il tonno (se volete una cottura veloce tagliatelo a quadrotti).

Con la schiumarola scolate i gamberetti dalla pentola e all’interno della stessa acqua fate cuocere il riso per 14 – 15 min. senza aggiungere sale.

Al termine scolate il riso, aggiungete un filo d’olio evo e fatelo raffreddare, pulite le mazzancolle ed i gamberetti in modo da lasciare solo le code, tagliate sottilmente i moscardini o il polipetto ed unite al riso.

Ora potete condire.

Aggiungete le vongole e le cozze (di norma si tiene solo qualche guscio per guarnizione),  le code di gamberetti e il tonno, i moscardini, olive verdi, qualche capperino, un paio di filetti d’acciuga e la mozzarella tagliata finemente, i pomodorini tagliati in 4, salate leggermente e facoltativamente pepate, aggiungete il succo di un limone, eventualmente ancora un poco di olio evo ed il prezzemolo fresco tritato.

Ingredienti per la preparazione espressa con prodotti da dispensa:

8 pugni di riso per risotti

un vasetto di vongole al naturale

insalata di polipo in olio di semi

capperi

olive verdi

code di gamberetti al naturale (in vasetto)

barattolino di verdure sott’olio

Tonno o filetti di sgombro al naturale (meglio se in vetro)

una mozzarella

10 pomodorini pachino maturi

sale e pepe q.b.

olio evo

prezzemolo

il succo di un limone

Preparazione per la versione da dispensa:

Portate a bollore in una pentola del brodo di pesce o vegetale (lo so che mi fulminerete ma di Domenica sera potete aggiungere un poco di dado o granulare vegetale), cuocete il riso per 14 – 15 min e scolate.

Mentre il riso si raffredda (dopo aver aggiunto un filo d’olio evo) scolate il pesce dai liquidi e tagliate i pomodorini, unite tutti gli ingredienti e aggiustate di sale e pepe, aggiungete il succo del limone ed un filo d’olio evo.

Se riuscite a preparare la versione con pesce fresco ovviamente avrà un risultato nettamente migliore ma se rientrate la sera stanchi dopo una giornata di lavoro la versione espressa regalerà comunque un piatto fresco e piacevole.

In entrambe i casi consiglio di servire a temperatura ambiente.

Be Sociable, Share!
Precedente Filetto equino alla senape Successivo Pasticcini alla frutta