Polpettone freddo di tacchino

Quanto è buono il polpettone!
Il polpettone è uno dei miei piatti forti e lo preparo spesso anche quando ho ospiti a cena, sia in estate che in inverno, soprattutto perché è uno dei piatti che consente di avvantaggiarsi; infatti se lo prepariamo il giorno prima è ancora più buono, anzi è vivamente consigliato.
Spesso sento dire che non rimane compatto; io ho il mio segreto e devo dire che funziona perfettamente: passarlo nella farina.
Questa ricetta è più leggera e salutare di quella che solitamente preparo “Il polpettone arrosto”: ho sostituito il tradizionale pancarrè bianco con quello ai 5 cereali, il brodo con acqua calda, la farina bianca con quella integrale, il latte con il latte di riso, ho eliminato il burro…il risultato? Non se n’è accorto nessuno!

DSC_7031_copia

Polpettone freddo di tacchino

Di cosa ho bisogno: frullatore, ciotola piccola, ciotola grande, casseruola, piatto, forbici.

Ingredienti (per 4 persone):
300 gr. di tacchino a fette;
5 fette di pancarrè ai 5 cereali;
2 zucchine;
latte di riso;
1 uovo;
3 cucchiai di parmigiano grattugiato;
30 gr. di burro (che potete eliminare);
farina integrale;
pangrattato (io l’ho usato integrale);
olio;
sale;
pepe.

Procedimento:
Spezzettare con le mani le fette di pancarrè in una ciotola.
Aggiungere un po’ di latte di riso e lasciare in ammollo per qualche minuto.
Poi strizzare bene il pane e metterlo in una ciotola più grande.
Con l’aiuto delle forbici, tagliare le fette di tacchino a pezzetti e metterle in un frullatore.
Aggiungere il parmigiano grattugiato e due zucchine tagliate a pezzetti piccoli.
Unire un po’ di olio e frullare bene il tutto.
Non devono rimanere pezzi evidenti.
Versare il tacchino frullato nella ciotola con il pangrattato ed aggiungere un uovo.
Salare, pepare ed impastare bene, unendo pangrattato, quanto basta, per dare consistenza.
Dovrà risultare ben compatto.
Dividere il composto in due parti e passarli entrambi nella farina integrale.
In una casseruola mettere due cucchiai di olio e il burro (che potete anche eliminare)
Rosolare bene i due polpettoni da entrambe i lati per qualche minuto, poi aggiungere due bicchierini da caffè di acqua calda.
Cuocere per circa un’ora a fiamma bassa, unendo mano mano acqua calda.
Se lo preparate per il giorno successivo, conservarlo in frigorifero direttamente nella casseruola ed il giorno seguente tagliarlo a fette con un coltello affilato.
Servirlo con l’olio di cottura rimasto; se non è sufficiente, aggiungere un po’ di olio a crudo e riscaldarlo per qualche minuto.

Vuoi completare il menu? Aggiungi un contorno di Fagiolini all’aceto balsamico e parmigiano.

Print Friendly, PDF & Email
Precedente Muffins ripieni di gelato, Ricetta estiva Successivo Ci si rivede...a Settembre!

10 commenti su “Polpettone freddo di tacchino

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.