La Fortezza delle Verrucole & La zuppa di farro

In Toscana…non lontana dai grandi centri come Pisa, Lucca, Firenze e la Versilia, nelle verdi vallate della Garfagnana, si erge imponente la Fortezza delle Verrucole.

Io e mio marito l’abbiamo scoperta per caso, in una calda giornata estiva, cercando in rete un luogo da visitare che non fosse lontanissimo da casa, alla ricerca di quei borghi medievali che spesso si ha la possibilità di visitare nella mia terra.
L’idea era quella di trascorrere una giornata tra le bellezze naturali, borghi storici da vedere, il tutto gustando piatti tipici di questa zona.
Ecco quindi la Fortezza delle Verrucole… una vera scoperta!
E’ una fortificazione medievale ben tenuta, dovè stata ricreata la vita sia all’interno che all’esterno della struttura, grazie al Progetto Archeopark Fortezza delle Verrucole.
La guida, vestita come all’epoca, ci accompagna in questo viaggio nel tempo e con grande passione ci illustra la storia e la vita all’interno della Fortezza.


Non è una semplice visita, si è coinvolti nella vita dell’epoca ed inoltre vengono organizzati laboratori didattici, molto interessanti e divertenti, soprattutto per i bambini.
La parte che ho amato di più? La cucina! Strano eh?!
Allora, come oggi, il farro, era uno degli alimenti più utilizzati; accompagnato ai legumi, compensava perfettamente la carenza della carne che era riservata ai più ricchi o compariva sulle tavole nei giorni di festa.
E’ uno dei cereali più antichi utilizzato in molte ricette tradizionali della Garfagnana come la zuppa di farro.
La sua farina ben si presta nella preparazione di pane, paste, dolci e biscotti.
Io lo adoro e visto che andiamo verso la stagione fredda vi lascio la mia ricetta della Zuppa di Farro Integrale, e se capitate in Toscana, in Garfagnana, andate a visitare questa bellissima fortezza.

Print Friendly, PDF & Email
Precedente Arance farcite alla feta Successivo Involtini di cavolo verza e ceci - Ricetta light

2 commenti su “La Fortezza delle Verrucole & La zuppa di farro

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.