Fusilli con quinoa, crema di fave, feta e pangrattato

Primo piatto tanto facile, quanto favoloso, con una pasta alternativa, ma prima…
Aprile dolce dormire…in questo periodo mi sento così…
Sebbene adori la primavera e il risveglio della natura dall’inverno, che poi quest’anno tanto inverno non è stato, almeno qui da me, faccio davvero una “faticaccia”, soprattutto in giornate come oggi, uggiose con la pioggia in arrivo (almeno pare)…ma poi penso: “E’ primavera!” e magari domani ci sarà il sole e allora mi ritorna subito la carica.
Ma passiamo alla ricetta.
Questo primo piatto è stato un’esperimento: ho usato le fave, che non avevo mai cucinato (ebbene sì) e una pasta nuova: i fusilli tricolore con quinoa della Nattura; bene, nonostante sia sempre un po’ critica nei mie confronti, posso proprio dire: “Esperimento riuscito!”.
Naturalmente potete utilizzare la pasta che più preferite, vi consiglio in ogni caso, una pasta corta.

image1_copia

Fusilli con quinoa, crema di fave, feta e pangrattato

Di cosa ho bisogno: padella grande, padella piccola antiaderente, pentola, colino, mestoli, frullatore.

Ingredienti (per 2 persone):
80 gr. di fusilli tricolore con quinoa;
400 gr. di fave (vanno benissimo anche quelle surgelate);
1 cipolla rossa di Tropea;
100 gr. di feta (ma potete anche abbondare);
5-6 cucchiai di pangrattato;
olio extra vergine di oliva;
sale.

Procedimento:
In una padella grande rosolare per pochi minuti la cipolla tagliata a fettine, con 1 cucchiaio di olio.
Aggiungere le fave (se usate quelle congelate, non scongelatele), sale e un po’ di acqua e cuocere fino a che non si saranno ammorbidite.
Se necessario, unire ancora acqua ed aggiustare di sale.
Al termine lasciar intiepidire per qualche minuto, poi frullarle bene, in modo da ottenere una crema ben omogenea.
Sbriciolare la feta e tenere da parte.
Cuocere la pasta.
Nel frattempo versare il pangrattato in una padella antiaderente (tipo quella per le crepes), unire un filo di olio e con un mestolo di legno, girare fino a che il pangrattato non diventa dorato (fare attenzione a non bruciarlo).
Spengere e tenere da parte.
Scolare la pasta, trasferirla nella padella con la crema di fave e a fiamma moderata amalgamare il tutto.
Servire con la feta sbriciolata e il pangrattato tostato.
Sentirete che bontà!

Ancora feta nella nostra cucina?
Ecco un delizioso sformatino di feta e spinaci

DSC_5884_copia

Print Friendly, PDF & Email
Precedente Polpette carciofi e filetti di sogliola Successivo Insalata di pollo al pesto di rucola e feta

10 commenti su “Fusilli con quinoa, crema di fave, feta e pangrattato

  1. Per me ultimamente tutti i mesi son buoni per dormire… mi sembro diventata come mia mamma che si appoggia ovunque per un pisolino. E pensare che io ero quella della famiglia che non dormiva mai! Sarà l’età??! 🙂
    Non avevo mai visto la pasta assieme alla quinoa, avevo visto solo il riso. Mi sembra molto buona.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.