Yogurt fatto in casa (ricetta light)

Oggi vi parlo di una preparazione molto semplice, che quasi tutti noi acquistiamo in versione confezionata al supermercato, ma che è possibile realizzare anche a casa propria, con grande facilità: mi riferisco allo yogurt fatto in casa.

Varie sono le declinazioni di questo prodotto: intero, magro, alla frutta, arricchito con cioccolato o altre sfiziosità in versione dessert.

Altrettanto diverse possono essere le modalità di preparazione: in particolare, possiamo utilizzare un vasetto di yogurt confezionato come starter oppure favorire la fermentazione del latte attraverso i cd. fermenti lattici.

Io ho scelto questa seconda via e mi sono aiutata con la yogurtiera, un accessorio che ci fa risparmiare molto tempo e altrettanta fatica.

Devo dire che, anche adesso che ho terminato da vari mesi la dieta Dukan, ho mantenuto la buona abitudine di preparare e consumare lo yogurt magro (che nella dieta è un alimento consentito sin dalla fase di attacco ed è un grande alleato nei giorni PP e in generale in crociera per arricchire le ricette e rendere la dieta più varia e facile da seguire.

Se, invece, siete golosi e preferite lo yogurt intero, è sufficiente utilizzare al posto del latte scremato quello intero.

E’ una ricetta molto semplice da realizzare e che ci permette con una spesa davvero minima di avere la nostra scorta di yogurt per la settimana, con la sicurezza di sapere cosa c’è dentro e di avere davvero una lista di ingredienti cortissima…che dite, proviamo a prepararlo insieme?

Ingredienti per 7 vasetti di Yogurt fatto in casa:

  • 1 litro di latte scremato (o di latte intero, se volete lo yogurt intero);
  • 1 bustina di fermenti lattici (io ho usato quelli di Yogolife);
  • due cucchiai di latte scremato in polvere (facoltativi).

Mettete in una brocca capiente il latte e i fermenti lattici e mescolateli per qualche minuto con una frusta manuale. Se volete, potete anche dolcificare la preparazione con dolcificante, miele o zucchero, dipende dai vostri gusti (i fermenti lattici Yogolife, in realtà, hanno già una minima, ma veramente minima, componente di zucchero).

Quando i due ingredienti si saranno amalgamati, versateli nei vasetti di vetro puliti e metteteli senza coperchio nella yogurtiera che programmerete per almeno 8 ore (con un tempo maggiore otterrete un prodotto più compatto).

Ora non dovete fare altro che attendere e gustare il vostro yogurt o utilizzarlo per le preparazioni che preferite (per esempio, per arricchire la cake alle nocciole e gocce di cioccolato).

P.S.: Se volete un sapore meno acido, potete aggiungere alla preparazione (prima della fermentazione) due cucchiai di latte scremato in polvere. Se state seguendo il regime Dukan, ricordatevi che 3 cucchiai di latte scremato in polvere equivalgono ad un tollerato, quindi fate i vostri conti (in pratica, su 7 vasetti, c’è meno di un tollerato, per cui volendo potete anche non tenerne conto).

Ecco il mio yogurt fatto in casa:

Yogurt fatto in casa

PS: Se non state seguendo la dieta Dukan, potete arricchire il vostro yogurt, prima della fermentazione, con tre cucchiai di farina di cocco!

Precedente Mezzi paccheri alla sorrentina (ricetta primo piatto) Successivo Meringhe (ricetta dolce)

Lascia un commento