Polpo con crema di topinambur e patate

Il polpo con crema di topinambur e patate è una ricetta facile e molto elegante, che va bene sia come antipasto che come secondo.

Per me è stata un’occasione per sperimentare il topinambur, un tubero che ha un incredibile retrogusto di carciofo e che -soprattutto- ha moltissime proprietà, tra le quali quella di essere adatto ai diabetici e di essere poco calorico (solo 30 calorie per 100 grammi). Io, quindi, ispirandomi a Primochef, l’ho utilizzato per alleggerire la classica patata che si accompagna solitamente al polpo (qui trovate un esempio di questo abbinamento).

Il risultato è stato a dir poco sorprendente: persino mio marito, che non ama le novità e tanto meno i carciofi, ha apprezzato!

Se anche voi volete preparare questa ricetta, seguitemi in cucina e prepariamo insieme il polpo con crema di topinambur e patate.

Polpo con crema di topinambur e patate

polpo con crema di topinambur e patate

Ingredienti per due persone:

  • un piccolo polpo di circa 300 grammi già pulito;
  • mezza cipolla;
  • mezza carota;
  • mezzo gambo di sedano;
  • una foglia di alloro;
  • quattro chiodi di garofano;
  • mezzo scalogno;
  • 150 grammi di topinambur (al netto degli scarti);
  • 250 grammi di patate;
  • brodo vegetale q.b.;
  • due cucchiai di olio extravergine di oliva;
  • sale q.b.

Mettete una pentola con abbondante acqua salata a bollire e aromatizzatela con la cipolla, la carota, il sedano, i chiodi di garofano e l’alloro: quando l’acqua arriva ad ebollizione, calate il polpo.

Il polpo va immerso e tolto dall’acqua bollente per tre-quattro volte, prima di procedere alla cottura vera e propria (tenendolo dalla testa): così, a contatto con l’acqua bollente e per effetto dell’escursione termica data dalla repentina emersione, i tentacoli si arricceranno e saranno molto più decorativi.

Terminata questa operazione, cuocete il vostro polpo per circa mezz’ora.

Quando il polpo sarà cotto, spegnete il fuoco e lasciatelo intiepidire nella sua acqua di cottura.

Mentre il polpo cuoce, pelate le patate e il topinambur e tagliateli a dadini non troppo grossi.

Tagliate lo scalogno a fettine e fatelo rosolare in una pentola con un cucchiaio di olio.

Dopo qualche minuto, aggiungete il topinambur e le patate, versate il brodo caldo e fate cuocere per almeno mezz’ora (le verdure dovranno essere morbidissime).

Quando le patate e il topinambur saranno ben cotti, frullateli con un mixer ad immersione.

Se volete, la crema di topinambur e patate può essere preparata anche con il Bimby.

Mettete un cucchiaio di olio e lo scalogno a fettine nel boccale e cuocete per 3 minuti, a 100 gradi, Modalità Antiorario, Velocità 1.

Aggiungete le patate e il topinambur a dadini, il brodo e cuocete per 25 minuti, a 100 gradi, Modalità Antiorario, Velocità 1.

Terminata la cottura, frullate tutto per 10 secondi a velocità Turbo.

Servite una base di crema di topinambur e patate e sopra il polpo a pezzetti. Completate con un filo di olio crudo.

Ne sarete conquistati!

PS: La crema di topinambur e patate è buonissima anche da sola, quindi raddoppiate le dosi e tenetela per il giorno dopo!

Se vi piacciono le mie ricette, vi aspetto su FacebookInstagramTwitter e Pinterest!

Polpo con peperoni del blog Cucina Casareccia

Polpo patate e carota del blog Amore e Olio

Calamari ripieni cotti in padella del blog Lo Scrigno del Buongusto

Insalata di polpo del blog Giovanna in Cucina

SalvaSalva

SalvaSalva

Precedente Mousse al limone (ricetta dolce) Successivo Stuzzichini ai wurstel (ricetta antipasto)

Lascia un commento