Crea sito

Aspassoincucina

cucina tradizionale e non

 

Buongiorno a tutte/i voi,

La ricetta di oggi è semplice e veloce e prevede l’uso del microonde per la cottura al vapore di alcuni alimenti e per velocizzare il tutto. Se il vostro microonde non ha la funzione vapore potete sempre cuocere gli alimenti nel modo tradizionale.

Ingredienti per 4 persone

400 grammi di filetti di merluzzo (quello surgelato va benissimo)

400 grammi di patate

2 uova

10 grammi di miscela di spezie Panch Phoron di Orodorienthe

Prezzemolo tritato

Pane grattuggiato

Sale e pepe

Olio di arachidi per friggere

Iniziamo con far cuocere a vapore nel microonde i filetti di merluzzo scongelati e le patate tagliate a pezzi piccoli. Utilizziamo l’apposito recipiente per il vapore e regoliamo il tempo di cottura, saranno sufficienti 5 minuti. Come ho scritto in precedenza, potete cuocere sia il merluzzo che le patate a vapore nel modo tradizionale, utilizzate il cestello per il vapore e fate cuocere per circa 20 minuti. In entrambi i tipi di cottura ricordatevi di tagliare le patate a pezzetti piccoli, in questo modo cuoceranno in tempi brevi. Trasferite il tutto nel vostro robot da cucina ed aggiungete le due uova, la miscela di spezie Panch Phoron di Orodorienthe  (gli  ingredienti sono: cumino, senape, kummel, fieno greco, finocchio, pastinaca), il prezzemolo tritato. Fate amalgamare gli ingredienti, aggiustate di sale e pepe e regolate la consistenza dell’impasto aggiungendo del pane grattuggiato. La consistenza dovrà essere morbida in modo da potere formare delle palline con le mani. Fate girare le palline nel pane grattuggiato e fatele friggere nell’olio di arachide bollente per 2 minuti, giusto il tempo che si formi una crosticina croccante ma che l’interno rimanga morbido.

Con questa ricetta partecipo al concorso “spazio alle spezie” di Orodorienthe ma, ovviamnente non posso vincere, un semplice” conflitto di interesse”.

Buon appetito

 

Buongiorno a tutte/i voi,

è con “viva e vibrante soddisfazione …….” (mi sembra di essere Crozza), ricomincio.

E’ già trascorso un anno dall’apertura del nostro negozio, e per festeggiare questo evento con tutti voi abbiamo deciso di indire un concorso il cui titolo è : “SPAZIO ALLE SPEZIE”

Il regolamento è semplice, si tratta di preparare una ricetta che preveda l’uso di una nostra miscela di spezie dal seguente elenco:

African Rub – Sud Africa, ideale con la carne in particolare alla brace

Baharat – Persia, ideale con le zuppe e le minestre

Colombo delle Antille, ideale con stufati o spezzatini di carne

Garam Masala – India, ideale con carni bianche e pesce

Nasi Goreng – Cina, ideale per soffritti, sughi e funghi

Panch Phoron – Bengala, ideale con carni bianche e pesce

Tabil – Tunisia, ideale con carni, verdure e couscous

Zahtar – Yemen, ideale con carni bianche e rosse, da provare nell’impasto del pane, grissini, focacce.

Miscela Francese – Francia, ideale per i dolci o nell’impasto delle crepes

Pain d’epices – Francia, ideale per dolci e biscotti

REGOLAMENTO

Il presente concorso è destinato solo ai possessori di un blog di cucina. La miscela di spezie sarà inviata all’autore della ricetta in forma gratuita, è previsto l’invio di una sola miscela di spezie per ogni partecipante il quale pubblicherà la ricetta sul proprio blog facendo riferimento alla partecipazione del presente concorso inserendo anche il logo e posterà il link della ricetta nei commenti del presente post. Tutti gli autori delle ricette inviate daranno, implicitamente, il consenso alla pubblicazione del link della ricetta sul nostro blog, ovviamente il link porterà al blog dell’autore. Tutti i partecipanti daranno, implicitamente, il consenso alla pubblicazione di un libretto sia in formato PDF scaricabile gratuitamente dal nostro blog e sito, sia in forma cartacea destinato alla distribuzione gratuita a tutti i clienti dei negozi “Orodorienthe”. Ovviamente ogni ricetta riporterà il link dell’autore. A tal fine ogni partecipante dovrà inviare la propria ricetta, corredata di foto alla nostra mail: orodorienthe@gmail.com

Non saranno ammesse le ricette contenenti riferimenti ad altre aziende, sia alimentari che di accessori che di qualsiasi altro prodotto. Non lasciate il vostro indirizzo nei commenti di questo post ma comunicatelo tramite mail:orodorienthe@gmail.com

Non ci assumiamo alcuna responsabilità qualora lasciaste il vostro indirizzo nei commenti. Il concorso avrà inizio il giorno 1-10-2012 e terminerà il giorno 30-11-2012. Nel mese di Gennaio 2013 sarà data comunicazione dei vincitori.

 GIURIA                                                                                                                                                        La giuria sarà composta dallo staff del nostro negozio che terrà in considerazione sia la presentazione della ricetta (fotografia) che la esecuzione della stessa.

 PREMI

Nel presente concorso sono previsti tre vincitori:

Al primo classificato sarà inviata una fornitura di spezie, miscele, sali e pepi per un totale di 80 delle nostre spezie da “degustazione”.

Al secondo classificato sarà inviata una fornitura di spezie, miscele, sali e pepi per un totale di 40 delle nostre spezie da “degustazione”.

Al terzo classificato sarà inviata una fornitura di spezie, miscele, sali e pepi per un totale di 20 delle nostre spezie da “degustazione”.

PRIVACY

Il trattamento dei dati personali avverrà nel pieno rispetto del D.Lgs n.196/03.

I partecipanti, inviando la ricetta e le immagini, dichiarano implicitamente di esserne gli autori e di detenerne tutti i diritti. Inviando le ricette e le immagini il partecipante solleva “Orodorienthe” da qualsiasi richiesta avanzata da terzi in relazione alla titolarità dei diritti d’autore delle ricette e fotografie e alla violazione dei diritti delle persone rappresentate e di ogni altro diritto connesso alle ricette o fotografie inviate.

Come molte/i di Voi sapranno, anch’io posseggo un blog di cucina “aspassoincucina” e parteciperò al presente concorso con una mia ricetta. E’ ovvio che non potrò partecipare alla selezione dei vincitori.

Ci auguriamo che questo concorso sia gradito da tutte/i voi e vi chiediamo di aiutarci a comunicarlo alle vostre amiche o amici foodblogger.

Buona giornata e …… vinca il/la migliore

Cliccando sul logo in alto sarete inviati al blog Orodorienthe

Buongiorno a tutte/i voi,

la ricetta di oggi prende spunto dalla cucina “cajun”, una cucina tipica della Luisiana che si caratterizza per l’uso del peperoncino o meglio il chili.

Ingredienti per 4 persone

8 salsicce private della pelle

1 peperone

1 pomodoro maturo

1 porro

1 cipolla

1 spicchio di aglio tritato

1/2 bicchiere di vino bianco secco

Brodo vegetale

Olio evo

Sale

Miscela di spezie “Cajun” di Orodorienthe

 

Iniziamo con pulire tutte le verdure e le tagliamo a pezzi non troppo grandi, le mettiamo insieme con l’aglio in una pentola antiaderente con 4 cucchiai di olio evo e le facciamo cuocere a fuoco alto per qualche minuto, aggiungiamo il vino bianco secco e proseguiamo la cottura per circa 30 minuti a fuoco basso. Se occorre aggiungete del brodo vegetale. Nel frattempo grigliate le salsicce sulla piastra per pochi minuti per eliminare parte del grasso che contengono. Aggiungetele alle verdure e fatele cuocere per 30 minuti aggiungendo il brodo vegetale e la miscela di spezie “Cajun” di Orodorienthe i cui ingredienti sono: pepe nero e bianco, chili (Cayenne, Ancho, Birdeyes), origano, timo, cipolla, aglio. Regolate di sale e fate attenzione che il sugo di cottura non sia troppo liquido.

Buon appetito

 

 

 

Buongiorno a tutte/i voi

la ricetta di oggi è a base di carne di cavallo, un alimento che a casa nostra non può mancare, è digeribile e molto gustosa. La preparazione è semplice ma non troppo veloce.

Ingredienti per 4 persone

800 grammi di carne di cavallo da bistecche tagliata in una sola fetta

1 melanzana tagliata a cubetti

1 porro

1 peperone

15 grammi di miscela di spezie African Rub-Sud Africa di Orodorienthe

1/2 bicchiere di vino bianco secco

Salvia e rosmarino

Olio evo

Sale e pepe se occorre

Iniziamo con preparare gli spiedini tagliando la carne a cubetti di circa 2 centimetri di lato, allo stesso modo tagliamo la melanzana, il porro a pezzetti da circa 2 centimetri ed il peperone a pezzetti. Utilizziamo degli stuzzicadenti per fare i nostri spiedini in modo che ognuno rappresenti un boccone, infilate due pezzi di carne con al centro una verdura. Sicuramente rimarranno delle verdure in più e rappresenteranno il nostro fondo di cottura. In una pentola antiaderente mettiamo 3-4 cucchiai di olio evo e rosoliamo le verdure per 5 minuti, aggiungete gli spiedini, gli aromi e la miscela di spezie African Rub di Orodorienthe  e fate cuocere per altri 5 minuti, aggiungete il vino bianco e  terminate la cottura (altri 5 minuti) in modo da ottenere un fondo di cottura denso. Salate e pepate se occorre.Servite con delle verdure fresche di stagione. La miscela di spezie African Rub-Sud Africa di Orodorienthe è composta da :

Timo, aglio, alloro, curcuma, cannella cassia, zucchero di canna, sale, cumino, kummel, coriandolo, cardamomo, senape, zenzero, pepe della Jamaica, prezzemolo, cipolla, chili, noce moscata.

Buon appetito

 

 

 

Buongiorno a tutte/i voi

Come sono andate le vostre ferie? spero bene, noi siamo rimasti a casa per qualche lavoretto ma ci rifaremo, spero, per quest’inverno. La ricetta di oggi, veloce e semplice come sempre, è stata realizzata con quel caldo soffocante di Agosto. Per questo petto di pollo ho utilizzato il       Masala dolce di Orodorienthe detto anche “zafferano Indiano”. Gli ingredienti per questa spezia sono: Curcuma, bastoncini di liquirizia, senape, coriandolo, zucchero, aneto, zenzero, sale, fieno greco, basilico, cumino, sedano, aglio.

Ingredienti per 4 persone

6-700 grammi di petto di pollo tagliato a cubetti

1 vasetto di yogurt bianco senza zucchero

1 bustina di Masala dolce (zafferano Indiano) di Orodorienthe

Olio evo

Sale e pepe q.b.

Mettete il petto di pollo in una pirofila, aggiungete il vasetto di yogurt e le spezie, mescolate con cura. In una padella antiaderente fate scaldare due cucchiai di olio evo, mettete il pollo con tutto il “sugo” e fate cuocere a fiamma alta per 10 minuti, aggiustate di sale (attenzione che la miscela di spezie ha già del sale) e pepe. Preparate delle ciotole con delle foglie di lattuga intere ed aperte, mettete il pollo con la salsa che si è formata e servite. Oltre al Masala dolce, Orodorienthe ha anche il Masala piccante per coloro a cui piace un sapore più deciso.

Buon appetito


 

Buongiorno a tutte/i voi

la ricetta di oggi è un classico della cucina mediterranea, un piatto estivo semplice e molto gustoso a cui ho sostituito due ingredienti classici con due ingredienti nuovi che donano una freschezza particolare al piatto.

Ingredienti per 4 persone

1 polpo da circa 1 kg

1 cipolla

2 carote

2 coste di sedano

1 bicchiere di vino bianco secco

1/2 limone bio

4 patate medie

Pomodorini pachino

Olive verdi snocciolate

2 cucchiaini di foglie di coriandolo di Orodorienthe

1 cucchiaino di Sumac di Orodorienthe

Olio evo

Sale e pepe q.b.

Iniziamo con preparare il court-bouillon riempiendo una pentola di acqua e mettendo a bollire per 1 ora la cipolla, le carote ed il sedano, aggiungiamo successivamente il bicchiere di vino bianco ed il mezzo limone e mettiamo a cuocere il polpo pulito e ben “battuto” dal vostro pescivendolo. La cottura sarà di circa 1 ora, per verificare se è cotto inserite una forchetta alla base dei tentacoli, se entra facilmente sarà cotto. Fate raffreddare e tagliatelo a pezzetti regolari, conditelo con i pomodorini, le olive, olio evo, sale (poco) e pepe ed aggiungiamo i due ingredienti nuovi, le foglie di coriandolo al posto del prezzemolo (il gusto è più avvolgente ed intenso) ed il sumac . Il sumac è una spezia molto usata nella cucina medio-orientale, è di colore rosso bruno e finemente macinato, per la sua nota acidula e fruttata si usa in sostituzione dell’aceto o del limone (ecco la seconda sostituzione). Lasciate marinare il tutto per circa 1 ora in frigorifero, intanto preparate le patate chips tagliandole sottili (utile avere una affettatrice) e friggendole in abbondante olio di arachide.

Buon appetito e buone vacanze, ci rivediamo a Settembre con altre novità.

 

Buongiorno a tutte/i voi

il caldo di questo periodo non ha favorito la mia fantasia in cucina, i piatti erano sempre freddi e composti da insalate miste, mozzarella, tonno. Uno dei primi che ho preparato in questo periodo e che ha avuto un ottimo successo è quello con spaghetti, pancetta affumicata, zafferano e pepe di penja  un piatto semplice e veloce, il tempo di cuocere la pasta ed è già pronto.

Ingredienti per 4 persone

400 grammi di spaghetti

150 grammi di pancetta affumicata tagliata a dadini

1/2 grammo di zafferano in pistilli di Orodorienthe

Trio pepe di Penja di Orodorienthe

1/2 cipolla tritata

Olio evo

Sale q.b.

In una padella dove faremo “saltare” la pasta mettiamo dell’olio evo e facciamo rosolare la cipolla e la pancetta affumicata, aggiungiamo un goccio di vino bianco secco e lo zafferano in pistilli, fate cuocere per 1-2 minuti. Scolate gli spaghetti e fateli saltare nella padella, impiattate e date una corposa macinata di Trio di pepe di Penja, un mix di pepi del Camerun composto da 60% di pepe bianco di Penja, 10% di pepe verde di Penja, 30% di pepe nero di Penja, considerato dai più famosi ristoratori come il miglior pepe al mondo.

Buon appetito

Buongiorno a tutte/i voi

oggi non vi posto una ricetta ma voglio raccontarvi ciò che mi è accaduto.

L’altro giorno un visitatore di nome Fat mi ha lasciato questo commento:

qui hanno utilizzato la vostra foto… verificate se ne han prese anche altre…hanno il vizio…

http://www.facebook.com/photo.php?fbid=288133227951775&set=a.278681898896908.57888.278662278898870&type=1&theater

Pensavo al solito abbaglio e sono andato a verificare, mi era già successo un’altra volta e la persona che aveva usato la mia foto mi ha chiesto scusa ed io l’ho autorizzata a mantenere tale foto. Ma andiamo con ordine, io ho fatto un articolo in data 29 settembre 2010 dal titolo ” Arrosto di maiale al forno con porri” ed ho messo la relativa foto del piatto eseguito, il tutto lo trovate a questo indirizzo:

http://blog.giallozafferano.it/aspassoincucina/2010/09/29/arrosto-di-maiale-al-forno-con-porri/

e la foto è questa:

La segnalazione di Fat riguarda un articolo dal nome “arrosto di vitello ai porri” pubblicato prima sul sito “ricette.guidone.it” a questo indirizzo, da parte di una certa Grazia :

http://ricette.guidone.it/2011/11/03/arrosto-di-vitello-ai-porri/

e successivamente sul link facebook (che trovate in alto) di “la finestra di fronte” con questa foto:

E’ abbastanza chiaro che si tratta della stessa foto, opportunemente ritagliata per eliminare la scritta “aspassoincucina”, ho chiesto al titolare dell’articolo su Facebook di eliminare la foto in questione……… apriti cielo. Vi riporto le frasi per completare questo articolo in bellezza:

io: mi risulta che abbia usato una mia foto per l’arrosto ai porri, la prego di togliere tale foto. il mio blog di cucina è : aspassoincucina e la foto la trova qui: http://blog.giallozafferano.it/aspassoincucina/2010/09/29/arrosto-di-maiale-al-forno-con-porri/

loro: LEGGI DOVE è STATA PRESA LA FOTO NON è TUA C’è SCRITTO LA FONTE

http://ricette.guidone.it/2011/11/03/arrosto-di-vitello-ai-porri/

CLICCA SU QUESTO LINK è TUO QUESTO SITO?

questo è il solito attacco gratuito fatto dalle solite persone la dovete smettere se avete usato una foto non ve ne da una proprieta’ vergognatevi abbiamo la fonte e contatto le persone che ne detengono la proprieta e vi faccio segnalare il blog adesso basta!!!!!!

io: mi dispiace dirvelo ma la foto è mia e non mi piace che qualcuno la usi senza il mio consenso, o la togliete o vi segnalo io, se vedete le foto sono uguali basta togluiere la mia scritta sotto, in più il mio post ha una data, vergignatevi voi.

loro: ke cos’è una minaccia?io ti ho solo fatto vedere dove ho preso la foto visto che mi hai accusato ke l’ho rubato a te io la foto la tolgo non ho problemi ma intanto mi sono stampata questo commento le foto sono proprie quando si paga il coprirght e non si accusano le persone si parla hai visto anche da dove proviene mi dici come mai mi accusi?

scusate no? ma secondo voi noi se prendiamo una foto mettiamo una fonte e quella fonte la ha presa da altra parte come facciamo a saperlo? impossibile quindi noi non abbiamo colpe poi sil segnalare vergognatevi perche’ se le nostre pagine hanno successo c’è gente che ci lavora fino alle 4 di notte e non perde tempo ad andare a segnalare pagine

questo è il mio articolo c’è il link attivo di dv ho preso la foto e nn accusarmi di essere una ladra xkè sarò io a denunciarti x diffamazione

questa è la solita banda di pirati vergognatevi potrete segnhalare e rovinare le pagine degli altri ma la gente vede e siete solo i soliti sfigati

io: sei la persona più ignorante che conosca, anche di fronte all’evidenza dei fatti sei li che dici “che due palle”, se qualcuno manipola le mie foto posso solo difendermi, se non vuoi toglierla affari tuoi.

loro: SCUSAMI SE LA mia IGNORANZA non è pari alla TUA

E questo è tutto, certo che…….spacciare per vitello un maiale ce ne vuole.

Buona giornata.

 

Buongiorno a tutte/i  voi,

la settimana scorsa non ho pubblicato nessuna ricetta, il caldo e l’afa erano insopportabili e i menù si sono trasformati in grandi insalatone e piatti freddi. Ora che ha rinfrescato un pochino si può riprendere a spadellare sui fornelli. Il piatto di oggi si esegue in velocità e semplicità, giusto il tempo di cottura del riso e qualche minuto che si raffreddi ed il piatto è pronto. Il gusto tipicamente orientale è dato dalle 5 Spezie-Cina di Orodorienthe, un mix di finocchio, anice stellato, pepe di szechuan, cannella e chiodi di garofano.

Ingredienti per 4 persone

1 petto di pollo del peso di 5-600 grammi

1 scalogno

1 cucchiaino di 5 Spezie-Cina di Orodorienthe

4 zucchine medie

5 tazzine di riso Basmati

1/2 bicchiere di vino bianco o brodo vegetale

Aceto balsamico

Olio evo

Sale q.b.

Mettiamo a bagno il riso Basmati in acqua fredda per qualche minuto, lo scoliamo e lo mettiamo a bollire in una pentola con dell’acqua salata e un cucchiaio di olio evo. Calcolate circa 10-12 minuti di cottura e tenetelo bene al dente, il riso continua la cottura anche quando toglierete l’acqua di cottura. Nel frattempo tagliate le zucchine a fiammifero e fatele saltare velocemente in una padella antiaderente con 2 cucchiai di olio evo, proseguite la cottura per 5 minuti aggiungendo un goccio di vino bianco, dovranno risultare ancora un pò croccanti, aggiustate di sale. Togliete le zucchine lasciando il fondo di cottura, mettete lo scalogno tritato e aggiungete il petto di pollo tagliato a cubetti, fate rosolare, sfumate con un pò di vino bianco, aggiungete le 5 Spezie-Cina di Orodorienthe e l’aceto balsamico e portate a cottura in circa 10 minuti, se occorre aggiustate di sale. Il riso sarà già cotto, colate l’acqua di cottura, aspettate 5 minuti, sgranatelo con una forchetta e disponetelo sui piatti facendo un buco al centro dove metterete le zucchine ed il pollo.

Buon appetito

 

Buongiorno a tutte/i voi

il tempo, almeno qui a Padova, non vuole proprio saperne di mettersi a posto. Questa mattina la temperatura è decisamente fresca, ma da metà settimana tornerà il sereno ed il caldo, era ora.

La ricetta di oggi prevede l’uso delle Erbe Aromatiche Creole di Orodorienthei cui ingredienti sono : Combava, aglio, zenzero, timo, pepe rosso, un mix di spezie già pronto dal gusto intenso e fresco. Per coloro che non sapessero cos’è la Combava, si tratta di un agrume coltivato sopratutto nel Sud-Est Asiatico e si utilizza spesso nella cucina Creola.

Ingredienti per 4 persone

8 fette di petto di tacchino ben appiattite

8 foglie di salvia

Salsiccia fresca

1 cipolla tritata

10 grammi di Erbe Aromatiche Creole di Orodorienthe

Aceto balsamico

1 bicchiere di vino bianco

Olio evo

Prepariamo gli involtini mettendo una foglia di salvia e un pò di salsiccia sulla fetta di tacchino, arrotoliamo il tutto e fermiamo con uno stuzzicadenti. La quantità di salsiccia da utilizzare dipende da quanto sono grandi le fette di tacchino e da quanto vogliamo rendere spessi i nostri involtini. In una padella mettiamo un pò di olio evo  e facciamo rosolare la cipolla senza che questa prenda colore, aggiungiamo gli involtini, facciamo rosolare da tutte le parti, sfumiamo con il vino bianco, aggiungiamo un goccio di aceto balsamico e le Erbe Aromatiche Creole, portiamo a cottura (circa 15-20 minuti) a pentola coperta. Se necessario aggiungete un altro pò di vino o acqua calda. Serviteli ben caldi. Come avete letto, non ho fatto uso del sale, il risultato è stato sorprendente anche senza questo ingrediente. Infatti se usate le spezie ricordatevi di non usare il sale, sentirete dei sapori favolosi.

Buon appetito

Powered by WordPress Web Design by SRS Solutions © 2017 Aspassoincucina Design by SRS Solutions

Crea sito web gratis