Salsa tzatziki vegan

Salsa tzatziki vegan. Una salsa ottima per insalate, al posto della maionese nei burger e con verdure in aperitivo. Lo tzatziki è una salsa fresca a base di yogurt greco e cetrioli, semplice e saporita, che ha i profumi della Grecia, la prima volta l’ho assaggiata a Rodi tanti, tanti anni fa 🙂

Si tratta di una ricetta semplicissima, fresca e duttile. Potete infatti apprezzarla come aperitivo, accompagnata da cruditè di verdure, come intingolo per i falafel, spalmata sul pane pita oppure come accompagnamento leggero ad un’insalata, oppure usata al posto della maionese per farcire hamburger e quant’altro. 

I cetrioli non solo sono ipocalorici (contengono circa 14 Kcal per 100g), ma rappresentano anche un’importante fonte di sali minerali, vitamina C ed acqua!
Una delle principali caratteristiche e proprietà di questo ortaggio è il suo potere idratante, contiene infatti 95% di acqua e questo lo rende un alimento perfetto per le stagioni più calde, ovviamente proprio quando è di stagione 😀 

La buona idratazione del nostro corpo è fondamentale, ma a differenza di quanto si pensi, non si ottiene solo bevendo molta acqua. Alimenti ricchi di liquidi e sali minerali, come appunto i cetrioli, rappresentano una fonte di idratazione importantissima che si va ad aggiungere ai 2 litri di acqua al giorno consigliati. I cetrioli e quindi l’acqua in generale sono fondamentali per il nostro benessere, per la diuresi (e quindi per la salute dei reni) per la digestione e per l’idratazione di tutti i tessuti ed infine anche per la salute della nostra pelle.

Nella versione vegan della salsa tzatziki, lo yogurt greco, ottenuto per colatura e quindi piuttosto denso, viene sostituito dallo yogurt di soia che verrà appunto colato per renderlo molto cremoso. Lo yogurt di soia è un alimento a base di latte di soia, quindi alternativo rispetto all’omonimo derivato del latte animale.

Pur contenendo “più o meno” lo stesso ceppo batterico di fermento (Lactobacillus bulgaricus e Streptococcus thermophilus) utilizzato per produrre lo yogurt tradizionale, possiede caratteristiche nutrizionali abbastanza differenti, quali: assenza di lattosio, assenza di proteine del latte vaccino, assenza di colesterolo, minor densità energetica (rispetto allo yogurt intero), assenza di grassi animali, presenza di tracce di lecitina e fitosteroli.

Mi raccomando scegliamolo biologico, di soia italiana no OGM e senza zuccheri aggiunti !

Salsa tzatziki vegan

Ingredienti per 4 persone:
  • 250 g di yogurt di soia biologico, di soia italiana no OGM e senza zuccheri aggiunti 
  • 150 g di cetriolo (1 cetriolo non troppo grande)
  • 1 cucchiaio di olio extra vergine di oliva
  • 2-3 foglie di menta
  • 5 rametti di timo
  • 1 spicchio d’aglio
  • il succo di mezzo limone
  • 1 presa di sale marino integrale

Preparazione della Salsa tzatziki vegan

Ricoprite un colino con una garza sterile o panno di cotone sterilizzato e versarvi lo yogurt di soia. Salsa tzatziki veganRiponete in frigorifero, coperto con pellicola e lasciate colare il siero per almeno un paio di ore. Questo è un passaggio opzionale, ma fondamentale per ottenere una tzatziki densa e cremosa, in caso contrario si otterrà una salsa più fluida, simile ad un dressing.

Sbucciate il cetriolo ed eliminate i semi con un cucchiaino, se ne ha molti, altrimenti procedete con il grattugiarlo con una grattugia a maglia grossa, versatelo in un colino e premendo con il dorso di un cucchiaio eliminate parte dell’acqua.Salsa tzatziki vegan

 

Unite sale, succo di limone, olio e mescolate. A parte, tritate finemente menta e timo e tritate l’aglio. A questi ingredienti infine, unite lo yogurt denso rimasto sulla garza. Lasciate riposare la salsa tzatziki vegan in frigorifero per almeno un’ora, poi servitela fredda.

Conservate in frigorifero in un contenitore ermetico con per 2-3 giorni.

 

Salsa tzatziki vegan

Bibliografia:

  • “La grande via” Berrino-Fontana ed. Mondadori
  • “Medicina da mangiare” Berrino ed. La Grande Via
  • “Il cibo della gratitudine” AA. VV. ed. Terra Nuova
  • “L’apprendista macrobiotico” Dealma Franceschetti ed. Macro
  • “Il sale della vita” Pietro Leeman ed. Mondadori Electa
  • “Cucinare è un atto d’amore” Marco Bianchi ed. Harper
  • “Ventuno giorni per rinascere” Berrino-Lumera-Mariani ed Mondadori
  • “Ciò che non sai sul cibo e che potrebbe salvarti la vita” Stefano Momentè ed Il punto d’incontro
  • “The China Study” Colin & Thomas Campbell ed. Macro

Per tornare alla HOME PAGE e cercare altre ricette. Se vuoi essere sempre aggiornato sulle mie ricette inserisci la tua email in SEGUI QUESTO BLOG.
Ti aspetto sulla pagina
Facebook ARYBLUE, risponderò personalmente a tutte le domande, oppure seguimi su Instagram, Twitter o Pinterest !
Grazie della visita e se ti va lascia un commento qui sotto 😀
Articolo e Foto: Copyright ©  All Rights Reserved Aryblue

 

Precedente Baci di dama vegan Successivo Ragù di lenticchie

Lascia un commento

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.