Pane rustico lievitato con kefir

Pane rustico lievitato con kefir. Un pane profumato realizzato con farina di tipo 1 quindi piuttosto rustico, fatto lievitare con il latte fermentato prodotto dai granuli di kefir. Una cosa meravigliosa questo kefir dai mille impieghi e dall’alto tasso di benessere 😀 QUI potete leggere cos’è il Kefir e come si cura.  Se non possedete il kefir potete realizzare il medesimo pane con la stessa procedura, creando un lievitino con 5 g di lievito di birra fresco e facendolo lievitare fino al raddoppio (il tempo per il raddoppio dipende dalla temperatura). Ovviamente le caratteristiche saranno diverse… 🙂

Pane rustico lievitato con kefir

Ingredienti: 

per il lievitino:

  • 150 g di latte di kefir
  • 150 g di farina forte ( manitoba o altra con W di almeno 350 )
  • 1 cucchiaino di miele o malto

per l’impasto:

  • tutto il lievitino
  • 400 g di farina di tipo 1
  • 6-8 g di sale
  • 25 g di olio extravergine di oliva
  • 250 ml di acqua ( circa !!)

Preparazione del pane rustico lievitato con kefir

Preparate il lievitino: in una ciotola mescolate con un cucchiaio tutti gli ingredienti in modo grossolano, solo il tempo necessario ad amalgamare tutto. Coprite con un telo e fate lievitare fino a che l’impasto sarà raddoppiato di volume, se la temperatura è di 26 gradi circa basteranno 24 ore. Altrimenti non abbiate fretta e lasciate crescere anche per 48 ore.

Procedete ora all’impasto: nella ciotola della planetaria setacciate la farina, unite il lievitino ed iniziate ad impastare aggiungendo l’acqua un po’ per volta. Se la vostra farina è macinata a pietra è possibile che siano necessari anche 350 ml di acqua, quindi lavorate con il gancio incordando bene e controllando l’assorbimento di acqua. Aggiungete il sale che è igroscopico e controllate che l’impasto sia morbido e ben incordato, che faccia un bel velo e che la maglia glutinica si sia formata, infine aggiungete l’olio.

Trasferite il composto su un piano di lavoro infarinato con poca semola e fate un giro di pieghe a 3, poi pirlate stretto. Lasciate riposare coperto a campana per 30 minuti, poi ancora pieghe e pirlatura.
Ponete l’impasto in una ciotola leggermente oleata, coprite con pellicola e fate lievitare al caldo e al riparo da correnti d’aria per circa 3 ore ( a 26 °C).

Scaldate la pietra refrattaria ed il forno a 250°C.

Rovesciate il pane rustico lievitato con kefir su una placca rivestita di carta forno, cospargete di semola o farina, praticate i tagli profondi circa 2 cm e fate scivolare il pane con la carta sulla refrattaria, infornando. Spruzzate acqua sulle pareti interne del forno per 3-4 volte nei primi 20 minuti. Abbassate la temperatura a 220°C per latri 20 minuti e controllate prima di sfornare che la temperatura al cuore sia di circa 94°C. Fate raffreddare appoggiando su una gratella per far uscire l’umidità residua.

Pane rustico lievitato con kefir

Aspetto le foto delle vostre realizzazioni sulla mia fanpage 🙂

In bocca al forno! ARYBLUE

Se vi interessano altre RICETTE CON IL KEFIR QUI 😀

Kefir di Latte

Precedente Torta soffice allo yogurt Successivo Insalata di riso basmati con legumi e melanzane

5 commenti su “Pane rustico lievitato con kefir

  1. Luca il said:

    Ottimo! La ricetta è perfetta in ogni passaggio, grazie.
    Un consiglio: lasciatene un pezzo per il giorno dopo. È ancora meglio.

  2. PATRIZIA DI MARE il said:

    Buonasera, appena fatto….non si può guardare, non si è alzato, sembra un pane azzimo…delusione…dove ho sbagliato?? Fatto tutto come da ricetta. Sarà che ho usato il Kefir comprato?? Sono arrabbiatissima, perché il sapore è buono ( da caldo),ma secondo me non è lievitato…

    • Buongiorno Patrizia. Mi dispiace per il tuo risultato deludente, ma ovviamente ti sei già risposta da sola. Il kefir comprato, credo assomigli allo yogurt comune, non credo abbia le caratteristiche del kefir prodotto in casa, per lo meno in termini di capacità fermentativa, ma non mi esprimo in merito perché non conosco la sua composizione, né il suo metodo di produzione. Ci sono molte altre ricette, anche su questo blog, che puoi utilizzare per avere un buon pane casalingo senza l’utilizzo del kefir. Buona giornata e buon lavoro 🙂

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.