Insalata di Riso Venere al Salmone

Insalata di riso venere al salmone. Conoscete il riso venere? E’ nero, profumato e piacevolissimo sotto i denti! E’ un riso italiano integrale, che mantiene nel chicco la fibra grezza. Questo assicura il contenimento ad un basso indice glicemico, apporta inoltre una certa quantità di sali minerali, come selenio, manganese, zinco e ferro, superiore rispetto al riso bianco e non contiene glutine. Vi ho convinti ? Beh credo che il modo migliore per imparare ad apprezzarlo sia in abbinamento al pesce… ecco una ricetta fresca e profumata per una buonissima insalata estiva, veloce e semplice perfetta per la spiaggia!

Insalata di Riso Venere al Salmone

Ingredienti per 4 persone:

Preparazione dell’ insalata di riso venere al salmone

Lavate il riso venere sotto l’acqua corrente, tostatelo in padella con poco olio poi aggiungete acqua pari al doppio del suo volume, coprite e lasciate cuocere per 30 minuti con un pizzico di sale marino integrale. Spegnete e lasciate riposare per 10 minuti, infine scolate l’eventuale poca acqua residua.

Pulite e lessate i fagiolini. Appena cotti passateli sotto un getto di acqua fredda, lasciateli raffreddare e tagliateli a pezzetti. Tagliate a spicchi i pomodori e fateli sgocciolare. Tritate finemente una panciata di prezzemolo fresco.

Spezzettate con le mani il salmone scolato bene dall’olio.

Scolate il riso e in una ciotola conditelo con un filo di olio evo, aggiungete pomodori e fagiolini e per ultimo il pesce facendo attenzione a non romperlo troppo. Mettete in frigorifero fino al momento di servire o se preferite gustate subito!

Se vi è piaciuta questa ricetta vi consiglio anche di provare l’Insalata di Riso Venere al Branzino Affumicato 🙂 Buonissima!!!

Insalata di Riso Venere al Salmone

Aspetto le foto delle vostre realizzazioni!

In bocca al forno !

ARYBLUE

Precedente Insalata di Riso Venere con Branzino Affumicato Successivo Rotolo alla Crema di Nocciole

2 commenti su “Insalata di Riso Venere al Salmone

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.