Crema di radicchio per condire la pasta o da spalmare

Crema di radicchio. Speciale per condire la pasta, spalmata sul pane o sulle gallette di riso integrale.  Il Radicchio fiore all’occhiello del nostro Veneto, con gli IGP di Treviso, Chioggia, Verona e Castelfranco. “Radicchio” in realtà è un termine semplificativo che indica varie “insalate amare” e che nulla ha a che vedere con la suddivisione scientifica delle piante in oggetto. Il gusto amaro viene dato dall’acido cicorico, deriva dalla molecola della caffeina, infatti con le radici macinate del radicchio si può preparare un surrogato del caffè. L’acido cicorico è in fase di studio perché sembra porti miglioramenti alla patologia dell’Alzheimer, mentre le antocianine del radicchio rosso sono studiate perché proteggerebbero il cuore e per gli effetti benefici nei confronti dell’artrite. Le antocinine sono responsabili della colorazione blu-viola di mirtilli, more, melanzane, prugne, uva nera, barbabietola ed ovviamente radicchio e sono polifenoli antiossidanti molto potenti, utili nella prevenzione di molte patologie degenerative.

I Pinoli, tanto piccoli quanto preziosi, sono i semi commestibili di alcune varietà di pino. Il classico pino da pinoli è il pino domestico, conosciuto anche come Pinus pinea. Si tratta di un alimento molto saporito e ricco di proprietà benefiche per la salute. Spesso vengono tostati per esaltarne il sapore e rientrano in molte ricette tradizionali, il pesto alla genovese e il castagnaccio ad esempio. Nell’area mediterranea i pinoli vengono utilizzati soprattutto per arricchire salse e insalate. Sono ricchi di proteine e di fibre vegetali, di zinco, vitamina B2 e potassio. Contengono anche calcio, magnesio, vitamina E e ferro, numerosi sali minerali e alcuni amminoacidi essenziali. Le vitamine presenti nei pinoli e la luteina contribuiscono a proteggere le cellule dall’azione dei radicali liberi. La luteina, inoltre, è benefica per la vista. La presenza di vitamina K rende i pinoli un alimento utile a migliorare la circolazione del sangue. I pinoli presentano un contenuto proteico piuttosto elevato rispetto alle altre tipologie di frutta secca e la maggiore concentrazione di acido oleico. Aiutano a ridurre il colesterolo, a proteggere le arterie e a prevenire gli attacchi cardiaci. Il loro contenuto di magnesio aiuta ad alleviare i crampi muscolari, l’affaticamento e la tensione. La presenza di vitamina C contribuisce a rafforzare il sistema immunitario, mentre la vitamina D aiuta le ossa a rafforzarsi. In generale, i pinoli sono una straordinaria fonte di energia per l’organismo!

crema di radicchio

 

Ingredienti:

Preparazione della crema di radicchio

Tritate la cipolla finemente e tagliate il radicchio a listarelle, stufate entrambi in padella con 2 cucchiai di olio evo, una presa di sale ed un goccio d’acqua.

Nel frattempo tostate per qualche minuto i pinoli in una padella.

Quando le verdure saranno appassite versatele nel mixer, unite i pinoli, la tahin e frullate. Se serve regolate la consistenza con un po’ di olio evo a crudo.

Se usate la crema al radicchio come condimento per la pasta, versate la crema in padella, unite qualche cucchiaio di acqua di cottura della pasta, scolate la pasta al dente e fatela saltare in padella con il condimento per qualche minuto.

Bibliografia:

  • “La grande via” Berrino-Fontana ed. Mondadori
  • “Medicina da mangiare” Berrino ed. La Grande Via 
  • “Il cibo della gratitudine” AA. VV. ed. Terra Nuova
  • “L’apprendista macrobiotico” Dealma Franceschetti ed. Macro
  • “Il sale della vita” Pietro Leeman ed. Mondadori Electa
  • “Cucinare è un atto d’amore” Marco Bianchi ed. Harper

Per tornare alla HOME PAGE e cercare altre ricette. Se vuoi essere sempre aggiornato sulle mie ricette inserisci la tua email in SEGUI QUESTO BLOG.
Ti aspetto sulla pagina
Facebook ARYBLUE, risponderò personalmente a tutte le domande, oppure seguimi su Instagram,  Twitter o Pinterest !
Grazie della visita e se ti va lascia un commento qui sotto 😀
Articolo e Foto: Copyright ©  All Rights Reserved Aryblue 

 

Precedente Biscotti al cioccolato e semi di zucca Successivo Frittata senza uova con porri - farfrittata

Lascia un commento

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.