Maionese velocissima con olio di oliva

004

Questa maionese l’avevo vista da Martina, mi piace molto il suo blog, pieno di idee homemade, fatte bene, che io apprezzo sempre tanto.

Mi era sembrata subito un’ottima trovata quella della maionese in 30 secondi e mi fidavo ciecamente del risultato, ma non l’avevo ancora provata, poi l’altro giorno con i panini per hamburger ci stava proprio bene, ma maionese io non ne compro mai, perché è grassa e perché se sta nel frigo si mangia. Così mi son detta che era proprio il momento di farla, ma niente olio di arachide in dispensa, solo olio di oliva e neanche il tempo di metterlo in frigo ( forse è venuta lo stesso perché siamo inverno e l’olio mantiene una temperatura bassa) come diceva la ricetta originale, perché i panini erano già pronti da mangiare. Vi dico che l’ho preparata in neanche un minuto quando già tutti erano a tavola, credetemi.

Vorrei provarla presto con l’aggiunta di una scatoletta di tonno o di funghi trifolati  o di olive passati al mixer, dovrebbero essere delle ottime salse per un buffet.

Vi trascrivo qui la ricetta originale con le mie variazioni, scegliete voi che ingredienti usare, il metodo è uguale: ottimo, veloce e di sicura riuscita.

Ingredienti:

1 uovo intero freddo di frigo
220g di olio di arachidi freddo di frigo ( io 200 g di olio extravergine di oliva a temperatura ambiente)
1-2 cucchiai di aceto (io di limone)
due pizzichi abbondanti di sale ( solo un pizzico)

Utensili:

Un minipiner

un barattolo vuoto in cui possa entrare il mixer da 500 gr

Preparazione:

Rompere l’uovo nel barattolo, unire l’olio, il limone o l’aceto e il pizzico di sale.

Inserire il minipiner fino a che tocca il fondo e farlo andare fermo per qualche secondo, finché il composto in basso non si addensa, a questo punto solleviamo a abbassiamo il minipiner finché tutto il composto non sarà montato bene.

STOP….abbiamo finito, non ci resta che consumare la maionese o conservarla nello stesso barattolo in frigo.

Una figataaaaaaaaaaaa!!!

Ciao a presto

Mariella

Creare un dolce, un lievitato, un piatto; belli da vedere e buoni da mangiare, per me contiene una magia che ti salva dalla realtà. Uno spazio di tempo dedicato all'espressione di me per gli altri.