hokkaido milk bread al farro

ecco l’utilizzo del latte condensato appena preparato 🙂

grazie ad una amica blogger ho sperimentato un nuovo lievitato dolce: l’hokkaido milk bread con il metodo tang zhong. Ho variato un po’ la ricetta originale utilizzando la farina di farro al posto di quella bianca (a causa della mia intolleranza al frumento) e il lievito madre al posto del lievito di birra.

è un dolce pane, simile al pan brioche sofficissimo, grazie all’impasto particolare preparato con una pastella di latte e farina :-).

Ă© buono farcito con marmellata ma anche gustato al naturale … unico difetto .. finisce subito, infatti è piaciuto così tanto che oramai è una consuetudine prepararlo una volta a settimana.

  • Preparazione: 15 min + 24 ore di lievitazione Minuti
  • Cottura: 45 Minuti
  • DifficoltĂ : Medio
  • Porzioni: 12 fette
  • Costo: Medio

Ingredienti

per il milk roux

  • 175 ml Latte
  • 35 g Farina di farro

per l'impasto

  • 120 ml Latte
  • 60 ml latte condensato (vedi ricetta nel mio blog)
  • 30 g lievito madre essicato
  • 3 cucchiai zucchero grezzo di canna
  • 335 g Farina di farro
  • 60 g burro fuso
  • 1 uovo
  • 1/2 cucchiaino Sale

per spennellare

  • 1 tuorlo d'uovo

Preparazione

  1. iniziate preparando il milk roux:

    mettete in un pentolino il latte e i 35 g di farina di farro  e scaldate a fuoco basso, mescolando continuamente, fino ad ottenere una consistenza cremosa, quasi gelatinosa, simile al budino. Togliete quindi dal fuoco e lasciate raffreddare coperto con pellicola a contatto o senza pellicola, ma mescolando ogni tanto in questo caso.

    Mescolate quindi il latte con il latte condensato e scaldate fino a quando sarà tiepido il composto. Aggiungete 1 cucchiaino di zucchero e il lievito essicato  e mescolate per farli sciogliere.

    Mettete il tutto in una ciotola e aggiungete quindi il  resto degli ingredienti (zucchero, farina, sale, burro fuso, l’uovo e il milk roux raffreddato).

    Mescolate bene con una spatola o un cucchiaio di legno, fino ad ottenere un impasto omogeneo. L’impasto risulterà piuttosto morbido, ma non appiccicoso. Se dovesse servire, aggiungete un altro po’ di farina.

    Coprite la ciotola con un coperchio o pellicola e mettete a riposare in frigo per 12/ anche 24 ore.

     

  2. Terminato il riposo in frigo, riprendete l’impasto, trasferitelo su una spianatoia infarinata, e stendetelo con un mattarello formando un rettangolo di ca. 35 x 40 cm.

     

  3. Tagliatelo in 3 strisce uguali, nel senso della larghezza

     

    Prendete la prima striscia di impasto, e, sempre nel senso della larghezza, ripiegate ca. 1/3 verso il centro, quindi ripiegate verso il centro l’altro lato, sovrapponendolo al primo. Ripassate con il mattarello per ristendere il tutto.

     

  4. Poi arrotolate la striscia di impasto e mettetela in uno stampo da plumcake imburrato e infarinato, o foderato con carta da forno. Procedete allo stesso modo per il restante impasto.

    Coprite con pellicola e lasciate riposare per un paio d’ore circa, o comunque fino al raddoppio.

     

    Preriscaldate quindi il forno a 220 gradi (statico).

    Sbattete leggermente il tuorlo dell’uovo con una forchetta e spennellate l’Hokkaido milk bread.

    Infornate a 220 gradi per 10 minuti. Quindi coprite con un foglio di alluminio (per non farlo scurire troppo) ed abbassate la temperatura a 175 gradi. Lasciate cuocere per altri 35 minuti circa.

    Sfornate e lasciate raffreddare su una gratella o gustatelo ancora caldo.

Note

Precedente latte condensato Successivo crema al pistacchio

Lascia un commento