angel cake

vi presento la mia prima angel cake!

era da tanto che volevo farla ma non era mai il momento giusto!

 

  • Preparazione: Minuti
  • Cottura: Minuti
  • Difficoltà: Bassa
  • Porzioni:

Ingredienti

  • 160 g Farina di farro
  • 480 g albumi
  • 6 g cremor tartaro
  • 270 g Zucchero di canna
  • 1 cucchiaino Zucchero vanigliato
  • 4 g sale rosa

Preparazione

  1. procedimento:

    dividete i tuorli dagli albumi e versate gli albumi nella ciotola di una planetaria. Azionate la planetaria a velocità media e non appena gli albumi inizieranno a diventare bianchi, aggiungete una parte dello zucchero (200g), mentre la restante parte verrà aggiunta successivamente.

    Non appena gli albumi saranno gonfi e spumosi spegnete la planetaria. A parte in una ciotola settacciate la farina. Quindi sempre nella stessa ciotola versate la parte restante dello zucchero, lo zucchero vanigliato e il sale.

    A questo punto trasferitevi gli albumi e incorporateli alle polveri molto delicatamente, mescolando dall’alto verso il basso con una spatolina per evitare che il composto si smonti. Ora versate il composto nel classico stampo da angel cake o chiffon (18cm di diametro del fondo, 23 cm in superficie e 10 cm di altezza) senza imburrarlo o infarinarlo. Versate il composto a mano a mano nello stampo senza batterlo per uniformare, ma distribuendolo delicatamente con una spatola o con un cucchiaio.

    Cuocete la angel cake in forno statico preriscaldato a 190° per 30-35 minuti (se forno ventilato170° per 25-30 min) .

    Sfornate l’angel cake (fate sempre la prova stecchino) e capovolgetela su un tagliere poggiandola sugli appositi piedini: in questo modo il dolce si raffredderà senza sgonfiarsi o inumidirsi. Una volta che sarà completamente freddo, sformatelo e con la lama di un coltello staccate delicatamente la base dello stampo.

    Potete gustarla così, semplicemente con un velo di zucchero o accompagnarla con marmellata o crema pasticciera.

    se vi è piaciuta la mia ricetta seguitemi anche su instagram @artecooking

Note

Precedente brioches con pasta madre Successivo chiffon cake

Lascia un commento