VELLUTATA DI CAROTE CON FUNGHI CROCCANTI

E’ “finalmente” arrivato il vero freddo invernale e mi sono deciso a preparare, come mi ero ripromesso già da un po’, delle gustose vellutate ottime per una cena leggera e salutare.

La prima che vi propongo è questa vellutata di carote con funghi croccanti. E’ facilissima e poco costosa da preparare.

Ho voluto aggiungere alla ricetta la particolarità dei funghi croccanti in quanto una “semplice” vellutata di carote può risultare un po’ piatta al palato; dando al piatto un contrasto di consistenze (la morbidezza della vellutata, la croccantezza dei funghi e la friabilità dei crostini) e sapori (la dolcezza delle carote e “l’aggressività” dei funghi) solleticherete anche i palati più diffidenti a minestrine, zuppe & c.

vellutatacarote

Ingredienti (per 4 persone):

per la vellutata:

  • 1 kg di carote
  • 2 scalogni
  • 2 cucchiai di olio e.v.o.
  • un rametto di rosmarino
  • sale q.b.
  • 1 bicchiere di vino bianco (a piacere)
  • qualche crostino per accompagnare

per i funghi:

  • 500 gr. di funghi champignon freschi
  • 2 cucchiai di olio e.v.o.
  • 1/2 spicchio di aglio tritato
  • 1/2 bicchiere di vino bianco
  • una manciatina di prezzemolo tritato
  • sale q.b.

Procedimento:

In una casseruola capiente fate appassire gli scalogni, precedentemente tritati grossolanamente, con l’olio. Aggiungete le carote tagliate a rondelle e lasciate rosolare per circa 5 minuti. Se volete contrastare la dolcezza delle carote potete, a piacere, sfumare con un bicchiere di vino bianco (io lo faccio perché non amo i sapori troppo dolci, ma è gusto personale).

Coprite con un litro e mezzo di acqua, salate e aggiungete il rametto di rosmarino; a bollore raggiunto abbassate la fiamma e coprite con un coperchio. Lasciate cuocere a fuoco minimo per circa un’ora. Togliete poi il rametto di rosmarino e con un frullatore ad immersione “passate” il tutto fino ad ottenere una vellutata.

Se la vostra vellutata dovesse risultare troppo densa potete aggiungere a questo punto un goccio d’acqua.

Servite accompagnando con dei crostini (che potete comprare già pronti o preparare tostando in forno o in padella delle fette sottili di pane cosparse con un poco d’olio) e con i funghi croccanti il cui procedimento di preparazione è spiegato qui di seguito (ovviamente potete prepararli mentre la vellutata sta cuocendo).

Per preparare i funghi pulite e tagliate a fettine gli champignon. Scaldate a fiamma viva i due cucchiai di olio e aggiungete i funghi; lasciateli rosolare un paio di minuti e aggiungete ora l’aglio. Sfumate, mantenendo la fiamma viva, con mezzo bicchiere di vino bianco. Una volta evaporato tutto il vino abbassate la fiamma e terminate la cottura per altri 5/6 minuti, senza aggiungere altro liquido, in modo che i funghi rimangano croccanti. A fuoco spento spolverate con prezzemolo tritato.

Utilizzate i vostri funghi per accompagnare la vellutata (in foto un suggerimento di presentazione).

FACEBOOKCLICK

Consiglio:

A me piace servire la vellutata non troppo calda per apprezzarne al meglio il sapore e per esaltare il contrasto con i funghi che metto nel piatto molto caldi.

Precedente LIQUORE ALL'ERBA LUISA Successivo MUFFIN VEGANI AL CACAO