LONZINO MARINATO

Lonzino MarinatoOggi propongo una ricetta un po’ insolita, che scommetto pochi di voi già conosceranno. Il lonzino marinato è un piatto dal costo relativamente basso ma dal sapore gustoso e molto molto particolare. Può essere un ottimo antipasto ma anche un appetitoso secondo che stupirà i vostri ospiti per la sua originalità. Da provare nelle torride serate estive: potrete così prendere un po’ di sole anziché passare la giornata davanti ai fornelli. Se poi a casa proprio non ci volete tornare, provate a utilizzarlo per degli sfiziosissimi sandwich!

 

229682_647585611924683_1519524991_n

 

 

SEGUIMI SU FACEBOOK: CLICCA SULL’IMMAGINE

 

 

Ingredienti:

  • un pezzo  di lonza di maiale intera delle dimensioni desiderate
  • sale grosso q.b.
  • aceto di vino bianco q.b.
  • olio extravergine di oliva q.b.
  • 1 ciuffo di prezzemolo tritato
  • 1 spicchio di aglio tritato

Procedimento:

La preparazione del lonzino marinato durerà circa 9 giorni, in quanto sono previsti lunghi tempi di “riposo”. I tempi indicati valgono per pezzi di lonza del peso massimo di un chilogrammo; consiglio quindi di non superare tale pezzatura perché i tempi di riposo aumentano e diventerebbe una preparazione “infinita”.

Per prima cosa dovete sgrassare la vostra lonza. Prendete poi un contenitore con coperchio di dimensioni sufficienti a contenere il pezzo di carne e stendete  sul fondo un letto di sale grosso. Appoggiatevi la lonza e ricoprite con altro sale grosso fino a seppellire completamente il pezzo di carne.

Lasciate riposare in frigorifero per 3 giorni, chiudendo con il contenitore con un coperchio o della pellicola.

Passato il tempo di riposo sciacquate la lonza dal sale passandola sotto acqua corrente fredda. Riponete nuovamente la carne nel contenitore pulito e immergetela completamente in aceto di vino bianco. Lasciate nuovamente riposare in frigorifero per altri 3/4 giorni.

Lonzino marinato

A questo punto svuotate il contenitore dall’aceto e sostituitelo con una miscela di olio extravergine di oliva, aglio e prezzemolo tritati. Anche in questo caso la lonza dovrà essere completamente coperta.

IMG_2208

Lasciate riposare, sempre in frigorifero, per almeno 3/4 giorni. Potete lasciarla anche per un periodo maggiore in quanto la carne, che risulterà a questo punto “cotta” dal sale e dall’aceto, si conserverà intatta per alcune settimane.

Per servire il piatto ai vostri ospiti, siccome l’olio risulterà rappreso, consiglio di estrarre la lonza dal contenitore conservando al suo interno l’olio. Tagliate poi la carne a fettine sottili e conditela con qualche cucchiaino della sua marinatura.

Lonzino MarinatoLonzino Marinato

Lonzino marinato

Se non doveste utilizzare tutta la lonza in un’unica volta, potete riporla nuovamente nel contenitore immergendola nuovamente nella marinatura che avete conservato.

Consiglio:

Se questa ricetta così particolare vi spaventa un po’ potete sperimentarne il sapore seguendo il procedimento indicato con una fettina di lonza, prevedendo però tempi di riposo di un solo giorno. Il risultato sarà molto simile a quello della ricetta, anche se un po’ meno gustoso.

Precedente TAGLIATELLE AL CACAO - pasta fresca fatta in casa Successivo MOSTARDA DI PERE E ZENZERO