CHIRASHI A MODO MIO

Il chirashi a modo mio è un’originale rivisitazione del tradizionale chirashi giapponese. Il chirashi è un piatto a base di riso servito con del pesce crudo tipo sushi e verdure. Con la mia rivisitazione ho voluto rendere questo piatto più italiano, utilizzando come base dell’orzo al posto del riso e accompagnandolo con un filetto di pesce (cotto) e della verdura.

Servirete ai vostri ospiti un piatto unico veramente sfizioso, ma allo stesso tempo leggero e salutare.

Io ho utilizzato ingredienti che avevo già in casa e quindi potete anche sostituire alcuni ingredienti con altri che avete già in frigorifero o che soddisfino al meglio il gusto di famigliari e amici.

Chirashi1b

Ingredienti (per 2 persone):

  • 160 gr di orzo perlato
  • 1 filetto di trota salmonata (o altro pesce a scelta)
  • 250 gr di topinambur
  • 250 gr di broccoli verdi
  • 1 peperone
  • 100 gr di mais precotto
  • 1 cucchiaio di aceto
  • aglio e prezzemolo q.b.
  • salsa di soia q.b.

per la salsa alla curcuma:

  • 1/2 mela
  • 1/2 cipolla
  • 1 cucchiaio di olio
  • 1 cucchiaio di curcuma

FACEBOOKCLICK

Procedimento:

Dopo aver lavato per bene l’orzo sotto acqua fredda corrente, cuocetelo in abbondante acqua bollente, con l’aggiunta di sale e di un cucchiaio di aceto, per il tempo indicato sulla confezione (circa 40/50 minuti). Scolate l’orzo e lasciatelo raffreddare direttamente nel piatto/contenitore che userete per servirlo in tavola.

chirashi3

Cuocete poi gli altri ingredienti necessari.

Per quando riguarda il pesce, io per comodità e velocità ho utilizzato un filetto di trota salmonata precotta sottovuoto. Potete però utilizzare anche del semplice salmone affumicato o un filetto di qualunque pesce che cucinerete alla piastra o al forno.

chirashi5

Pulite e tagliate a rosette i vostri broccoli (privateli del gambo e mantenete soltanto le cime) e cuoceteli a vapore per almeno 30 minuti oppure, per velocizzare il procedimento, adagiateli in una fondina con l’aggiunta di un dito d’acqua, coprite il piatto con della pellicola trasparente e cuoceteli nel microonde alla massima potenza per circa 15 minuti (in questo modo oltre a velocizzare i tempi eviterete il fastidioso odore di broccolo per tutta casa).

chirashi4

Lavate e tagliate il topinambur, senza pelarlo, a fettine sottile e cuocetelo in una casseruola con un filo d’olio, mezzo spicchio d’aglio e una spolverata di prezzemolo e un goccio d’acqua per non farlo attaccare. Lasciate cuocere non più di 5 minuti, in modo che resti croccante al palato.

Chirashi2

Prendete ora il vostro peperone e pelatelo appoggiandolo direttamente sulla fiamma del vostro fornello e girandolo su ogni lato fino al completo annerimento. Mettetelo ora in un sacchetto da congelatore e, dopo alcuni minuti, la pelle si staccherà da solo. Sciacquatelo sotto acqua corrente, tagliatelo a striscioline e conditelo con olio, mezzo spicchio d’aglio e prezzemolo.

chirashi6

Non vi resta che preparare la vostra salsa alla curcuma: tritate finemente mezza mela e mezze cipolla, adagiatele in un pentolino con un cucchiaio di olio extravergine di oliva. Lasciate rosolare alcuni minuti, aggiungete un cucchiaio di curcuma, salate e aggiungete mezzo bicchiere d’acqua. Lasciate cuocere per circa 10 minuti e frullate il tutto.

Non vi resta che servire in tavola tutti gli ingredienti in piatti e/o ciotole separate, in modo che ogni commensale possa creare il proprio “chirashi a modo mio”.

chirashi7

Precedente STINCO AL FORNO Successivo BRACIOLE IN AGRODOLCE