CAPU’ – ricetta camuna

I capu’ sono uno dei piatti della tradizione camuna. Sono delle piccole polpette di pane e formaggio (il ripieno è lo stesso utilizzato per i casoncelli, vedi ricetta) cotte all’interno di una foglia di erba costa.

Le varianti possono essere molte, sia con riferimento al ripieno (in alcune zone viene aggiunta carne o arrosto avanzato) che alle foglie utilizzate (in alcune zone della Valle Camonica si usano foglie di vite o di verza). La ricetta che propongo è quella che mi ha insegnato mia nonna e mi piace perché è la meno condita e la più semplice da preparare.

 

capu' ricetta camuna arcobalenocucinagay

Ingredienti (per 4/5 persone):

  • 15 foglie di erbe coste
  • 150 gr. di formaggio grattugiato (grana o simili)
  • 80 gr. di pane tritato
  • 2 uova
  • 1/2 spicchio di aglio
  • 1 ciuffetto di prezzemolo
  • 1/2 cucchiaino di spezie composte (tipo Drogapura Cannamela)
  • 50 gr. di burro
  • un pizzico di sale
  • 2 cucchiai di triplo concentrato di pomodoro
  • 1 dado vegetale
  • 1 bicchiere di acqua

Procedimento:

Iniziate preparando il ripieno dei vostri capu’.

In una ciotola capiente versate il formaggio, il pane, le spezie, il sale, il prezzemolo e l’aglio tritati. Mescolate il tutto. Aggiungete poi il  burro precedentemente dorato a fiamma viva (vi insegno un trucco: quando il burro  dentro il pentolino smette di “cantare” è pronto) e amalgamate il composto aiutandovi con un cucchiaio. Aggiungete ora le uova e mescolate di nuovo fino a raggiungere una consistenza compatta ma comunque facilmente lavorabile. Se il ripieno dovesse risultare un po’ troppo compatto potete aggiungere un goccio di latte o di brodo vegetale.

capu10

Dopo aver lavato le vostre erbe coste, praticate su ogni foglia un’incisione a V per asportare il gambo (vedi foto sotto).

capu2 capu3

Adagiate ora su ogni foglia una piccola “polpetta” del ripieno precedentemente preparato. Chiudete la foglia arrotolandola intorno al ripieno: prima piegate i due lembi della V formatasi sulla foglia, poi chiudetevi sopra la parte superiore e infine piegate il tutto al di sotto, a mo’ di fagotto (se non capite esattamente come piegarla non preoccupatevi; potete trovare voi il metodo per piegarla, l’importante è che il ripieno risulti ben sigillato all’interno della foglia e che la stessa non si apra durante la cottura; ricordatevi comunque che appena iniziata la cottura il vapore formatosi sigillerà il vostro capu’).

capu4 capu5

All’interno di una pentola sciogliete il triplo concentrato di pomodoro e il dado con un bicchiere di acqua e adagiatevi delicatamente i vostri capu’, facendo attenzione a mantenere i lembi della foglia piegata sotto.

capu6 capu7

Cuocete a fiamma bassa per circa 5 minuti per lato, coprendo con un coperchio. Se l’intingolo dovesse restringersi troppo, aggiungete altra acqua.

capu' ricetta camuna arcobalenocucinagay

Un consiglio: provateli con la polenta, non ve ne pentirete.

capu' ricetta camuna arcobalenocucinagay

Precedente LENTICCHIE IN ROSSO Successivo CHOCOCHERRY CHEESECAKE MONOPORZIONE