Rigatoni con carciofi, olive e capperi

Print Friendly, PDF & Email

rigatoni carciofi e olive a pancia piena

 

Buongiorno amici, avete già deciso cosa preparare per il pranzo? Finalmente pare sia arrivata la primavera allora andiamo con un primo piatto veloce e gustoso i rigatoni con carciofi olive e capperi, ricetta ripresa dal famosissimo e fornitissimo (in effetti è molto “issimo” 😀 ) sito di giallozafferano, una bontà che si realizza in poco tempo e che porta sulle nostre tavole tutto il sapore della primavera…se come me, siete sempre di corsa e cucinate all’ultimo momento questo è il piatto che fa per voi! 😉

Ingredienti:

  • 400 gr. di rigatoni
  • 6 carciofi non molto grandi
  • 6 filetti di acciughe (quelli che si vendono sott’olio nei vasetti vanno benissimo)
  • 2 cucchiai di olive (la ricetta richiedeva le olive taggiasche io ho usato quelle nere denocciolate, ottimo risultato comunque…)
  • 1 spicchio d’aglio
  • olio evo

Procedimento:

Pulire bene i carciofi togliendo le foglie esterne più dure e tagliando le punte che si trovano nella parte superiore.

Tagliarli in due  e poi farli a fettine, come mostrato nella foto (da notare il mio tagliere “vissuto”)…

Pulire bene i carciofi togliendo le foglie esterne più dure e tagliando le punte che si trovano nella parte superiore.Pulire bene i carciofi togliendo le foglie esterne più dure e tagliando le punte che si trovano nella parte superiore.

A questo punto mettere 4/5 cucchiai di olio in una larga pentola antiaderente e far dorare lo spicchio d’aglio, in seguito aggiungere i carciofi e far dorare anch’essi, nel frattempo sminuzzare le alici e i capperi (sciacquati per togliere l’eccesso di sale) e aggiungerli ai carciofi con l’aggiunta delle olive (io le avevo dimenticate e le ho aggiunte alla fine).

rigatoni carciofi e olive a pancia piena

Far cuocere il tutto per dieci minuti circa, (io ho prolungato la cottura perchè i carciofi erano un pò più grandi e quindi necessitavano di maggiore cottura), nel frattempo mettere dell’acqua in una capiente pentola dai bordi alti, far raggiungere l’ebollizione, salare e immergervi la pasta che dovrà essere scolata al dente.

Una volta scolata la pasta, metterla nella pentola dove sono stati cotti i carciofi e farla saltare ancora per cinque minuti.

Servire in tavola, buon appetito!

 

Nota bene:  come avrete notato non ho aggiunto sale alla preparazione di questo piatto se non quello messo alla pasta in cottura, il motivo è che le alici sono molto saporite, così come anche i capperi, quindi ho preferito non salare…quando siete a metà cottura assaggiate un carciofino, se c’è bisogno di sale aggiungetene giusto una punta.

 

Precedente Pandispagna all'arancia (ricetta senza lievito) Successivo Torta paradiso al cioccolato (ricetta tradizionale e bimby)

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.