La Madonna della Stella e le sue tagliatelle piccanti ( la tagghiarin ascuant)

Print Friendly, PDF & Email

Bentrovati amici, oggi vi parlo di tradizioni, esattamente della festa dedicata alla Madonna della Stella che si svolge tutti gli anni a Palagiano (il mio paesello) nella seconda domenica di Ottobre.

Sono sicura che il titolo vi ha incuriosito, ma quando leggerete l’articolo lo sarete ancora di più, dato che la nostra è una festa molto particolare che unisce la sacralità della Madonna con un piatto tipico della nostra zona “la tagghiarin ascuant” alias le tagliatelle ricce condite con un sugo piccantissimo.

E’ una festa molto antica che affonda le sue radici in una leggenda contadina, si narra che due marinai naufragarono miracolosamente sulle sponde dello Jonio grazie all’aiuto della Madonna della Stella (Stella Maris), sorella delle madonne di Lenne e del Carmine. Avventuratisi nel bosco antistante videro una luce, e, seguendola, giunsero ad una casa dove una donna li rifocillò con delle tagliatelle condite con sugo piccante offrendo loro anche un giaciglio dove poter riposare. Il giorno dopo, al loro risveglio, non trovarono più la donna che li aveva aiutati ma sul tavolo c’erano dei tarallini per il viaggio. Uscendo dalla casa notarono che in cielo brillava una stella che aveva le sembianze della donna che li aveva soccorsi, a quel punto si resero conto che la  loro soccorritrice in realtà era la Madonna della Stella. Da quel momento si decise di celebrare la Madonna che aveva soccorso i due marinai, un rito che si unì alla “Festa del raccolto” con la quale contadini e padroni ringraziavano per il raccolto abbondante che dava sicurezza per l’inverno ormai alle porte.

Da quei tempi lontani, ancora oggi, in occasione dei festeggiamenti in onore della Madonna della Stella, migliaia di pellegrini si recano nelle campagne palagianesi, ove è ubicato un piccolo santuario a Lei dedicato, e lì si festeggia la miracolosa vicenda avvenuta  ai due marinai preparando tagliatelle con sugo piccante per tutta la popolazione. Un corteo di carri, contenenti pentoloni pieni di “tagghiarin ascuant”, sfilano davanti alla statua della Madonna della Stella dove il parroco (il nostro amato Don Salvatore Casamassima), benedice la pasta. Da quel momento scatta una gara a chi prende più pasta, c’è gente armata di ogni tipo di contenitore, coppe, piatti, secchi (!!!), tuttavia, c’è chi segue la tradizione mangiando la tagghiarin nelle pale di fichi d’india  utilizzando come posate delle canne che crescono  nella zona.

madonna della stella a pancia piena

Questa è la statua della Madonna della Stella posta sul sagrato del santuario a lei dedicato situato nella campagna palagianese…

DSCN2525

Ecco alcuni momenti della preparazione della pasta (foto di Patrizia D’Auria)

patrizia 6

Madonna della stella a pancia piena

Una parte dei peperoncini impiegati per la realizzazione del sugo piccante….1znr50k

Il soffritto a base di peperoncino e cipolla utilizzati per preparare il sugo…

Madonna della stella a pancia piena

Momenti della distribuzione della “tagghiarin ascuant” subito dopo la benedizione…

distribuzione madonna della stella a pancia piena 1 distribuzione madonna della stella a pancia piena 2 distribuzione madonna della stella a pancia piena 3

Un dettaglio della “tagghiarin ascuant”, vi assicuro che è piccantissima, dopo averla assaggiata la bocca va letteralmente al fuoco!

madonna della stella taghgiarin ascuant a pancia piena

Il mio amico Marco con la tradizionale pala di fico d’india nella quale mangerà la “pasta della Madonna” (chiamata anche così) seguendo la tradizione palagianese (foto di Patrizia D’auria)

madonna della stella a pancia piena

Infine ecco il rientro della statua della Madonna presso la chiesa SS. Immacolata (la chiesetta per i palagianesi) dove viene custodita nel corso dell’anno. Nel corso della processione che si svolge in paese, ci sono dei bambini che distribuiscono agli spettatori che accorrono a vedere la Madonna dei tarallini benedetti in ricordo dei tarallini che la Madonna lasciò ai marinai per i loro viaggio.

distribuzione madonna della stella a pancia piena

Il mio racconto termina qui, spero di avervi allietato narrandovi delle tradizioni che sono parte viva del nostro paese, tanto vorrei ancora dirvi ma temo di annoiarvi, ad ogni modo la celebrazione della “tagghiarin ascuant” avviene oggi pomeriggio, la pasta dovrebbe “uscire” intorno alle 16:00, se siete nei paraggi accorrete ad assaggiare la “pasta della Madonna”, sarete parte di un evento bellissimo che si rinnova ogni anno.

Fonti:

Archivio storico Palagiano.net: http://www.palagiano.net/modules.php?op=modload&name=News&file=article&sid=2553

Foto:

  • Patrizia D’auria
  • Immagini prese dal web

ti potrebbero interessare...:

Precedente Marmellata di fichi Successivo Muffin soffici alla ricotta (ricetta tradizionale e bimby)

Lascia un commento