Frittura di calamari (ricetta passo passo)

Print Friendly, PDF & Email

 

 

 

BeFunky_calamari fritti a pancia piena foto finale 3-001.jpg

 

Buon giovedì amici di A pancia piena, oggi vi propongo questa gustosa frittura di calamari, un piatto che mi ricorda la mia infanzia e che ho voluto riproporre seguendo  il metodo utilizzato dalla mia mamma, secondo lei c’è un piccolo trucco che rende questo piatto perfetto e sta nel come il calamaro viene “tagliato”, curiosi? Vi spiego tutto nella sequenza passo passo…

Ingredienti:

  • 1 Kg. di calamari (essendo di Taranto io utilizzo i “calamari del mediterraneo”)
  • 1/2 Kg. di farina di semola
  • 1 Litro di olio di semi di arachidi
  • sale

Preparazione:

Come prima cosa con una mano afferrate la testa del calamaro e con l’altra il corpo, tirate delicatamente la testa in modo da determinare il distacco degli intestini. (ok, qui manca la foto, diciamo che la mia “assistente”- mia figlia Francesca- non aveva ancora ben capito come impostare la macchina fotografica)

A questo punto tagliare con delle forbici da cucina il calamaro in tutta la sua lunghezza fino aprirlo completamente…

calamari fritti a pancia piena

 

 

eliminare quello che rimane delle “interiora” …

calamari fritti a pancia piena

 

togliere delicatamente le alette laterali…

 

calamari fritti a pancia piena 1.jpg

ed eliminare la pelle.

calamari fritti a pancia piena blog

 

 

Il risultato deve essere questo…

calamari fritti a pancia piena blog

 

A questo punto tagliare i calamari (alette comprese) in tante striscioline che andremo a mettere in un colino per far sgocciolare per bene, in questo modo quando i calamari verranno fritti si arricceranno rimanendo comunque teneri, aggiungere anche le teste private del becco e degli occhi.

calamari fritti a pancia piena blog

In seguito mettere l’olio di semi di arachidi in una capiente pentola dai bordi alti e nel frattempo che l’olio raggiunge la giusta temperatura sistemare la farina di semola in una  coppa.

Togliere i calamari dal colino e disporli su della carta assorbente per asciugarli del tutto, in questo modo la frittura non sarà “scoppiettante”.

Passare i calamari nella farina di semola poco per volta e subito prima di immergerli nell’olio altrimenti la semola si inumidirà troppo.

Immergere i calamari poco per volta nell’olio bollente, man  mano che raggiungono un colore dorato togliere dalla pentola e metterli su di un piatto rivestito con carta assorbente.

Una volta terminato sistemare la frittura di calamari in un piatto da portata, salare e servire ancora caldi accompagnati da uno spicchio di limone.

Buon appetito! 🙂

 

 

 

Precedente Speciale dolci con il bimby Successivo Ciambella alle nocciole (ricetta tradizionale e bimby)

3 commenti su “Frittura di calamari (ricetta passo passo)

  1. che meraviglia questa frittura! a me piace molto, ma l’ultima volta che l’ho preparata ……..scoppiettava un po’ troppo, ed ho combinato un disastro in cucina!!! un caro saluto,peppe.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.