Castagnole (ricetta tradizionale e bimby)

Print Friendly, PDF & Email

 

castagnole a pancia piena

Buon sabato amici, finalmente è giunto il tanto sospirato week-end! Oggi vi propongo queste magnifiche Castagnole, golosi dolcetti fritti che vengono realizzati in occasione del Carnevale. Confesso che le non avevo mai assaggiate, mi ha spinto la curiosità e la voglia di preparare qualcosa di diverso rispetto alle nostre amate chiacchierele castagnole sono originarie dell’Emilia Romagna e ne contengono tutto il sapore ed il calore, per me sono state una rivelazione, friabili e profumate, una delizia che sicuramente riproporrò in occasione delle imminenti feste di Carnevale. Cos’altro dire? Godetevi questo sabato in totale relax e magari provate le mie castagnole, successo assicurato!

Ingredienti:

  • 200 g. di farina 00
  • 60 g. di zucchero
  • la scorza grattugiata di 1/2 limone oppure vanillina
  • 2 cucchiai di olio di semi oppure 40 g. di burro
  • 2 uova
  • 10 g. di lievito per dolci
  • 1 pizzico di sale
  • 1 cucchiaio di liquore all’anice (io non l’ho messo perchè non amo gli alcolici nei dolci)
  • olio di semi di arachidi per friggere
  • zucchero semolato per ripassare le castagnole

Procedimento tradizionale:

Mettere in una capiente coppa tutti gli ingredienti e lavorarli velocemente fino a formare un panetto molto morbido, appiccicoso.

Mettere l’olio di semi in una pentola dai bordi alti e farlo riscaldare fino a raggiungere la temperatura ideale per friggere.

Quando l’olio è pronto prendere un pò di impasto e lavorarlo con le mani o con l’aiuto di due cucchiai formando delle palline della grandezza di una noce da mettere direttamente a friggere. Le palline vanno preparate al momento perchè l’impasto è molto molle e quindi non “reggono” la forma.

Una volta messe a friggere, le castagnole pian piano si gonfieranno, nel mio caso molte si sono aperte ma va benissimo lo stesso, fate molta attenzione alla temperatura dell’olio, io per tutto il tempo della frittura ho tenuto la fiamma a minimo, le castagnole devono cuocere per bene all’interno, con la fiamma troppo alta si corre il rischio di bruciarle esternamente ma di lasciarle crude all’interno.

Man mano che sono pronte, toglierle dall’olio e porle su della carta assorbente.

Quando avrete finito di friggere, mettere dello zucchero in un piatto e ripassare le castagnole, oppure in alternativa potete polverizzarle con dello zucchero a velo, a voi la scelta, buon divertimento!

 

Versione Bimby:

Mettere nel boccale lo zucchero e la buccia di 1/2 limone avendo cura di non prendere la parte bianca, per chi sceglie di usare la vanillina mettere nel boccale lo zucchero e la vanillina, in entrambi i casi: Velocità Turbo, 30 secondi.

Aggiungere tutti gli altri ingredienti: Velocità 5, 20 secondi.

Togliere l’impasto dal boccale e procedere come indicato sopra.

 

castagnole a pancia piena

Precedente Rigatoni pancetta e carciofi (ricetta semplice) Successivo Sbriciolata di mele (ricetta tradizionale e bimby)

2 commenti su “Castagnole (ricetta tradizionale e bimby)

  1. francesca il said:

    Ciao,ho provato la tua ricetta di castagnole…sn venute buonissimeeee è la prima volta ke le preparo….grazieeee davvero ❤

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.