cous cous pomodorini, cozze e sangria!

Questo piatto nasce dall’idea di coniugare  diverse esperienza culinarie!

In realtà è un piatto che ho già preparato diverse volte, ma che mi è tornato alla mente grazie al contest di VATY “CONTAMINAZIONI”!… e voglio proprio dedicarlo al conest!

La scelta degli ingredienti e delle tradizioni culinarie…


“COZZE” … le cozze sono per me indispensabili in cucina, e pur essendo un mollusco economicamente “povevo”, conferisce un sapore unico e si abbina perfettamente ad un’infinità di pietanze! “mediterraneo”…

le cozze evocano il mediterrano… il profumo del mare… i colori del mediterrano…

http://youtu.be/JAzgANpo4d4      che il mediterraneo sia

 

“COUS COUS” il cous appartiene alla tradizione gastronomica dei paesi Africani… e questo lo rende un piatto estremamente affascinante e soprattutto ricchissimo di tradizione, storia, cultura e lavoro… ha il sapore dei colori dell’Africa e li trasferisce in ogni piatto…come una danza africana…

“POMODORINI” non sono mai dissonanti, colorano e rappresentano la cucina mediterranea, rappresentano un po’ l’Italia e a mio avviso soprattutto il meridione… “sole, cielo e mare…e pomodorini”

 

” SANGRIA”  la sangria è una bevanda di origine spagnola a base di vino e frutta… un connubio che trovo eccezionale!

Procedimento :

Mettere le cozze in un pentolino con un filo d’olio, coprire e far cuocere qualche minuto in modo che si aprano.

In una padella spadellare i pomodorini con un filo d’olio e aglio per qualche minuto con un pizzico di zucchero.

Aggiungere le cozze con il loro liquido di cottura filtraro, prezzemolo, sale e una grattuggiata di zest di limone.

Lasciar rapprendere il sughetto e sfumare con la sangria. Continuare la cottura un paio di minuti e spegnere. Il sughetto non deve asciugarsi troppo altrimenti il cous cous risulterà asciutto.

Nel frattempo preparate il cous cous seguendo le indicazioni sulla confezione.

Utilizzando quello precotto, basterà sgranarlo in un ciotola con un filo d’olio aiutandosi con una forchetta, poi portare a bollore dell’acqua salata (la quantità è indicata sulla confezione in base alla qualità e quantità di cous cous che utilizzerete) e versarvi il cous cous. Lasciarlo cuocere 3 minuti girando di tanto in tanto. Spegnere il gas e aggiungere una noce di burro. Mescolare e riprendere la cottura due minuti aggiungendo il condimento e continuando a mescolare.  Se preferite aggiungete un po’ di peperoncino.

Tenete da parte qualche cozza per la guarnizione ed impiattate! Et voilà! Bon appetit! 😉     

  Con questa ricetta come ho già detto, partecipo al contest di VATY ” CONTAMINANDO”

 

 

 

Precedente Peperoni ripieni Successivo fiore di pasta sfoglia

2 commenti su “cous cous pomodorini, cozze e sangria!

  1. ciao! grazie per aver partecipato con una ricetta cosi prelibata! amo il cous cous e ricordo bene del suo ottimo abinamento con le cozze. ma la sangria qui da quel tocco in più :-)

    • animaecioccolato il said:

      grazie!!! :) mi fa paicere partecipare al contest! adoro le contaminazioni! :)

I commenti sono chiusi.