Marmellata di fragole

Print Friendly, PDF & Email

La marmellata di fragole è sicuramente una delle conserve più gradite da grandi e piccini. È veramente ottima per guarnire crostate o da spalmare sul pane o sulle fette biscottate. Ed è ottima da usare per guarnire il cheesecake ( http://blog.giallozafferano.it/angy70/cheesecake-con-marmellata-di-ciliegie/ )

sisiDSC_0291 [800x600]

La ricetta è molto semplice, provate a realizzare la marmellata di fragole con il procedimento che troverete di seguito e vedrete che risultato….da conservare tutto l’anno.

Ingredienti:

  • 1 kg. di fragole
  • 500 gr di zucchero
  • il succo di 1 limone

Procedimento:

Lavatele le fragole sotto l’acqua corrente, staccate il picciolo verde, asciugatele con un canovaccio pulito e poi versatele in un recipiente.

Tagliatele a pezzetti, aggiungete lo zucchero e il succo di limone, mescolate bene e lasciatele riposare così per almeno 12 ore (io le ho messe in frigo coperte con un piatto e le ho lasciate tutta la notte). Una volta che le fragole avranno macerato mettetele nella pentola di cottura, portatele ad ebollizione mescolando di tanto in tanto con il cucchiaio di legno.

Lasciate bollire a fuoco medio per circa 30 minuti, togliendo con una schiumarola la schiuma che si sarà formata in superficie. Frullate parte delle fragole (circa 2/3) o tutte se preferite che la marmellata sia liscia e senza pezzetti e rimettete la purea così ottenuta in un pentolino sul fuoco e fate addensare di nuovo per  almeno altri 15-20 minuti, togliendo la schiuma con la schiumarola se necessario,fino a che il composto non abbia raggiunto una buona consistenza o fino a quando una goccia del preparato versata su un piatto inclinato non resti compatta e non sbavi.

A questo punto, versate subito la marmellata nei vasi precedentemente sterilizzati,riempiendoli sino all’orlo, chiudeteli e capovolgeteli per far formare il sottovuoto; solo dopo che la confettura si sarà raffreddata, potrete mettere i vasi in un luogo fresco e buio. Oppure se volete essere più sicuri sulla sterilizzazione dei vasetti, metteteli in una pentola piena d’acqua (l’acqua deve superare il coperchio dei vasetti di circa 2 cm). Quando l’acqua inizia a bollire, calcolate circa 30 minuti.

Togliete i vasetti dalla pentola solo quando l’acqua si sarà raffreddata. Sentirete che bontà!!!

siDSC_0055 [800x600]

Precedente Calamari ripieni Successivo Cheesecake con marmellata di fragole

Lascia un commento