Zuppa di rafani

IMG_4456 SI

Per gli amanti delle zuppe “Zuppa di rafani! “ Dalle mie parti si chiamano così, ma non hanno corrispondenza nella ricerca sul web, quindi non so dirvi il loro vero nome scientifico.

E’ un piatto molto saporito ed originale, disintossicante per il fegato e depurativo per i reni… e molto, molto buono.

IMG_4442

Si tratta di queste piante rampicanti (ved. foto in alto) con foglioline a cuore, di color verde scuro che sfuma sul viola. Sono piante selvatiche che crescono nelle nostre campagne in questo periodo dell’anno. Hanno un sapore amarognolo, molto deciso.

INGREDIENTI per 4 persone

– 1 kg di rafani

– pane casareccio 2 o 3 fette ciascuno

– aglio, olio EVO, peperoncino piccante

– acqua oligominerale naturale

– 4 uova fresche

– 1 bicchiere di vino bianco secco

– sale q.b.

PREPARAZIONE

Spezzare con le dita i rametti in piccole parti fino ad arrivare alla parte più dura che verrà eliminata,lavarli e scolarli

In un tegame dal bordo alto mettere a soffriggere l’aglio con olio EVO e peperoncino piccante.

Aggiungere i rafani, farli insaporire qualche minuto, quindi irrorare con vino bianco, lasciare evaporare a fuoco basso.

Versare 1 bicchiere d’acqua a persona ed aggiustare di sale.

Lasciate cuocere per circa 20 min.

Creare il nido tra le verdure ed aprirvi un uovo a persona dentro, distanziandoli tra loro.

Coprire con il coperchio e lasciare cuocere per circa 5 min, ( il tuorlo dovrebbe rimanere liquido)

Nel frattempo bruscare il pane a fette, metterlo nelle ciotola oppure in un piatto fondo e versare la zuppa con l’acqua di cottura, lasciare bagnare il pane e scolare l’acqua in eccesso.

Servire con un filo d’olio EVO a crudo!

IMG_4460 SI UOVO

 

 

Pennette radicchio e gorgonzola

IMG_0927 carina scritta

Le pennette radicchio e gorgonzola. Un primo piatto rapido e saporito, nel quale si sposa bene l’amarognolo del radicchio con il dolce piccantino del gorgonzola, aromatizzato con un pizzico di noce moscata.

INGREDIENTI per 4 persone

– 300 gr di pennette                                   pennette_rigate

– 150 gr di gorgonzola Gim       156201275710a

 

 

 

– 1 cespo di radicchio              radicchio (1)

 

 

 

– 1 scalogno

– olio EVO

– 1 abbondante grattata di noce moscata

– 1 cucchiaino di zucchero

– 1 pizzico di peperoncino piccante tritato

– sale fino q.b.

PROCEDERE mettendo a bollire l’acqua salata per la pasta

Intanto in una padella capiente versale l’olio con il peperoncino e lo scalogno tagliato a fettine sottili

Lasciare appassire lo scalogno e versare il radicchio tagliato a striscioline e lavato

Salare eaggiungete anche lo zucchero, coprire con un coperchio per far cuocere il radicchio, per circa 10 minuti

poi togliere il coperchio, lasciare evaporare l’acqua.Togliere dal fuoco ed aggiungere i fiocchi di gorgonzola, amalgamare per farlo sciogliere.

Intanto lessare le pennette al dente e versarle nella padella con il condimento, saltarli per qualche minuto a fuoco vivace, aggiungendo acqua di cottura ( che metteremo da parte prima di scolare le penne ) se occorre, per non farle asciugare troppo.

Servire calde.

 

 

Gnocchetti sardi con asparagi speck e pesto

IMG_8277 BELLA

Gnocchetti sardi! Buonissimi perché riescono ad inglobare perfettamente ogni condimento, freschi ed estivi, profumano di basilico, si adattano benissimo ad un pranzo estivo.

INGREDIENTI per 4 persone

– 400 gr di gnocchetti sardi

– 1 mazzo di asparagi coltivati freschi

– 1 scalogno piccolo

– 100 gr di speck tagliato a stick

– 1 cucchiaio di pesto alla genovese

– olio EVO sale

– 1 bicchierino di brandy

PROCEDIMENTO

In una padella versare olio EVO scalogno e asparagi lavati e tagliati, lasciare insaporire qualche minuto

IMG_8274

Aggiungere i stick di  speck, lasciarli dorare, poi aggiungere il bicchierino di brandy, farlo evaporare a fuoco vivace mescolando con il mestolo.

Aggiustare di sale.

IMG_8275

 

Intanto mettete a bollire una pentola con sale grosso

IMG_8276

Lessare gli gnocchi al dente, scolarli lasciando da parte l’acqua di cottura,

Versarli nella padella con il condimento, mantecare a fuoco vivo qualche minuto.

Togliere dal fuoco e aggiungere il pesto, mescolare bene,se occorre aggiungere un po’ d’acqua di cottura, servire.

IMG_8283 MEGLIO PART

 

 

Noodles pancetta ed asparagi

IMG_7689 SI corr

I Noodles shirataki sono di origine Giapponese e vengono prodotti dalla radice di Konjac: questa è ricca di glucomanna, la fibra che consente a questi spaghetti di avere proprietà ipocaloriche. Infatti 100 gr di shirataki  hanno 10 calorie e daranno un senso di sazietà immediato.

Come si cucinano gli shirataki? Per prima cosa ricordatevi che una volta cotti avranno più che raddoppiato il loro volume: da 25 grammi ricaverete circa 60 gr di pasta.

I noodles pancetta e asparagi, saranno un’ottima alternativa alla nostra pasta e sicuramente più digeribili e dietetici.

INGREDIENTI per 4 persone

– 150 gr circa di noodles shirataki

– 1/2 cipolla

– olio EVO

– 100 gr di pancetta a cubetti dolce

– 1 mazzo di asparagi coltivati

– 1 bicchiere di vino bianco

– brodo granulare “Dialbrodo”

NOODLES

PREPARAZIONE

– mettere in una padella l’olio la cipolla e la pancetta, lasciare rosolare qualche minuto

– aggiungere le punte di asparagi, ( i gambi metterli a bollire in una pentola con acqua e dialbrodo)

– insaporire il tutto e aggiungere il vino, lasciare sfumare per una decina di minuti,

– aggiungere un po’ di acqua di bollitura dei gambi, se occorre, quindi togliere dal fuoco.

– bollire i noodles nell’acqua di cottura dei gambi ( che vanno tolti prima di cuocere i shirataki)

– la cottura sarà rapida : 5 minuti circa, poi scolare e versare nella padella con il condimento.

– spadellare velocemente, aggiungendo l’acqua di cottura, che avremo lasciato da parte.

– Dopo qualche minuto, impiattare e servire caldi.

 

 

 

 

 

Gnocchi di patate

IMG_0159 si con giov

 

I gnocchi di patate fanno parte dei primi piatti che, quando eravamo piccoli, scandivano i giorni della settimana e il giovedì si presentavano sulla tavola, quasi sempre, conditi da una buona salsa al pomodoro. ^_^

INGREDIENTI
– 1 Kg di patate ( portate ad ebollizione in acqua e sale)spellate e passate allo schiacciapatate
– 300 gr circa di farina 00
– sale q.b.
– 1 uovo
– una spolverata di noce moscata ( facoltativa)

IMG_0158 si con

Mettere a bollire una pentola capiente con sale grosso, portarla ad ebollizione

Lavoriamo l’impasto su un piano di lavoro liscio, come formica o marmo, su un piano di legno tenderebbe ad attaccarsi di più.

Mettiamo la farina a fontana, al centro versiamo le patate schiacciate, il sale e l’uovo sbattuto,

Amalgamare velocemente tutti gli ingredienti e formare una palla.

A questo punto creare tanti cilindri lunghi e dello spessore di 1 cm circa

I vermicelli ottenuti, tagliarli a losanga in tanti piccoli pezzi della lunghezza di 2 cm.

Formare una piccola conca con l’indice sopra tutti gli gnocchi tagliati.

Teneteli distanziati su un piano leggermente infarinato.

Al termine buttarli in acqua bollente un po’ alla volta, attendere che tornino a galla e scolarli con una schiumarola ( mestolo forato).

Man mano che si scolano, sporzionarli, e in ogni piatto versare un po’ di salsa, poi gnocchi, poi ancora salsa ed infine una spolverata di parmigiano.

PER LA SALSA

– 1 bottiglia di passata di pomodoro rustica

– olio EVO

– 1 spicchio d’aglio e 1 scalogno tritati finemente

– sale grosso

– basilico

– peperoncino piccante

Soffriggere  il trito di scalogno e aglio con l’olio e peperoncino, appena dorato versare la passata di pomodoro, sale grosso q.b.. Lasciare cuocere per una ventina di minuti.

A fine cottura spolverare con il basilico tagliato a striscioline, spegnere il fornello e coprire con un tappo, in attesa di servirlo. In questo modo il profumo del basilico rimarrà intatto.

Se volete prima di servire le triscioline di basilico si possono togliere.

IMG_0164 si da riquadrare con

Penne alla carbonara

IMG_2634 ved questa

 

Una nuova versione di “carbonara” con le penne rigate anziché spaghetti!

Più delicata per l’aggiunta di panna da cucina. ;-)

Ingredienti per 4 persone

– 400 gr di penne rigate

– 100 gr di pancetta dolce

– 100 gr di pancetta affumicata

– 2 uova

– 1 bicchiere di panna

– abbondante pecorino grattugiato

– sale e pepe q.b.

– olio EVO

PicMonkey Collage

– Portare ad ebollizione in una pentola capiente l’acqua salata per la pasta

– Nel frattempo preparare in una padella capiente l’olio EVO e la pancetta. Farla rosolare e non appena il grasso diventa trasparente, spegnere il fornello e  tenere da parte in caldo

– Cuocere la pasta nell’acqua bollente e mentre cuoce

– in un pentolino mettere i tuorli e stemperarli, aggiungere la panna e una manciata di pecorino, pepe e mescolare bene

– scolare la pasta lasciando da parte l’acqua e versarla nella padella con la pancetta che rimetteremo sul fornello acceso, saltare per qualche minuto

– Togliere la padella dal fuoco, aggiungere le uova e panna, mescolare velocemente,

– Nappare la pasta con questa salsa e un po’ d’acqua di cottura, aggiungere altro pecorino

– Mescolare e servire subito.

 

Pasta e zucca alla napoletana

La zucca di Ravenna fa parte dei prodotti autunnali dell’orto,e per provarne il gusto quale miglior piatto se non “pasta e cocozza” come si dice a Napoli?

La ricetta l’ho presa da qui

Ingredienti per 4 persone
– 400 gr di polpa di zucca
– 400 gr di pasta mista
– 1/2 cipolla grande
– 1 spicchio d’aglio
– 200 cc circa di brodo vegetale
– sale e pepe
– olio EVO
– parmigiano grattugiato e prezzemolo
Soffriggere in una padella a fuoco basso la cipolla e l’aglio con olio finché non si appassisce

Versare la zucca tagliata a piccoli dadi

Lasciare insaporire qualche minuto ed aggiungere sale q.b.

Aggiungere qualche cucchiaio di brodo per permettere alla zucca di ammorbidirsi completamente

Lessare la pasta mista al dente, scolarla e versarla in padella.

Saltare per qualche minuto e se serve aggiungere brodo vegetale

Servire con parmigiano grattugiato, pepe e prezzemolo fresco

 

Fettuccine con melanzane e pancetta

Le fettuccine  con le verdure sono molto saporite ma leggere

Ingredienti per 4 persone

– 2 nidi di fettuccine a persona
– 1 melanzana grande
– 5 o 6 pomodorini
– 150 gr di pancetta dolce
– mezzo bicchiere di vino bianco
– 5 o 6 foglie di salvia
– olio EVO, peperoncino piccante, sale

Mentre bolle l’acqua salata per la cottura delle fettuccine
Prendere una  padella, mettere dell’olio EVO con uno spicchio d’aglio tritato finemente, i pomodorini tagliati a dadini e del peperoncino piccante
Cuocere qualche minuto poi aggiungere la pancetta con le melanzane, aggiungere un po’ di sale fino
Lasciare insaporire  e aggiungere mezzo bicchiere di vino bianco
Cuocere senza tappo per far evaporare il vino,
Spolverare con delle foglie di salvia tritate
Versare in padella le fettuccine cotte al dente , insaporirle, lasciate dell’acqua di cottura da parte da aggiungere se serve a renderle più sciolte
Servire così o se si vuole con del parmigiano o pecorino romano grattugiato

Fettuccine con cavolfiore e salsiccia

Inizia l’autunno quale miglior piatto per inaugurarlo! Fettuccine cavolfiore e salsicce ;)

INGREDIENTI                                   

- 500 gr di fettuccine

– mezzo cavolfiore bianco

- 3 salsicce fresche
- mentuccia

– peperoncino piccante; regolarsi secondo il grado di piccante che avete ( il mio è “arrabbiato!”)

– olio EVO

- sale q.b.
– 1/4 di cipolla, 1/2 spicchio d’aglio
– 1/2 bicchiere di vino bianco secco

Bollire il cavolfiore per qualche minuto e tenerlo da parte
Mettere a bollire l’acqua per la pasta
Versare in una padella  l’olio EVO, 1/2 spicchio d’aglio e 1/4 di cipolla tritati, il peperoncino piccante e la salsiccia a pezzetti
Lasciare rosolare ed aggiungere 1/2 bicchiere di vino bianco secco
Far cuocere ed evaporare
Aggiungere il cavolfiore a pezzettini, un rametto di mentuccia ,insaporire
Scolare le fettuccine al dente tenendo da parte l’acqua di cottura,versarle nella padella
Insaporire il tutto aggiungendo se occorre un po’ d’acqua di cottura
Servire ed a piacere aggiungere del parmigiano grattugiato

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...