Marmellata arance amare – Giuseppe

Grazie alla mia collega che mi ha regalato un paio di chili di arance amare biologiche del suo giardino ho potuto realizzare questa meravigliosa marmellata di arance amare.

dav
Arance amare

Vediamo, passo passo, come si prepara

Ingredienti:

  • 1 chilo di arance
  • 1 chilo di zucchero (io ne ho usato 700 gr)
  • 1 limone
  • 2 stecche di cannella

Preparazione:

Per la marmellata di arance dovrete ricorrere ad arance biologiche non trattate: solo in questo modo sarete certi di poter utilizzare le arance senza privarle della buccia.

Lavate comunque accuratamente le arance, strofinando bene la loro superficie.

Quindi tagliate le arance a metà e poi a fettine sottili.

Arance amare

Arance amare 1

Prendete una pentola molto ampia che riesca a contenere tutti gli ingredienti, mettetela sul fuoco a fiamma vivace e mettetevi dentro le arance, lo zucchero e le due stecche di cannella.

Mescolate bene gli ingredienti e lasciate cuocere fino a quando lo zucchero non si sarà sciolto completamente.

Solo a questo punto aggiungete il succo di un limone e l’acqua: coprite con l’acqua le arance e aspettate che la marmellata arrivi a bollore prima di abbassare la fiamma.

Quando la marmellata sarà arrivata a bollore, abbassate il fuoco e coprite con un coperchio: ricordatevi di mescolare frequentemente per evitare che la marmellata si bruci o si attacchi sul fondo della pentola.

Lasciate cuocere la marmellata circa 1 ora: dal tempo di cottura si determina la densità della marmellata.

Mettete una fettina di arancia su un piatto e vedete quanto è densa la marmellata: se vi piace più gelatinosa, lasciate cuocere la marmellata di arance ancora per una trentina di minuti.

Tenete comunque conto che una volta raffreddata la marmellata sarà più solida.

Mentre la marmellata sta cuocendo preparate i vasetti di vetro sterilizzandoli: mettete i barattoli di vetro in un pentolone e copriteli con dell’acqua fredda.

Portate l’acqua a bollore e lasciatela sul fuoco per circa 30 minuti: quindi toglietela dal fuoco e fatela raffreddare.

Quando l’acqua si sarà raffreddata, togliete i barattoli e fateli sgocciolare.

Mettete quindi la marmellata ancora bollente dentro i barattoli e chiudeteli: quindi mettete i barattoli con la marmellata nuovamente in un pentolone e fateli bollire per altri 30 minuti.

Quindi estraeteli e fateli asciugare capovolti.

Quando saranno completamente freddi, controllate che i vasetti siano ben sigillati: toccando il tappo del barattolo dovrete sentire clic.

Marmellata di arance

Informazioni

  • Tempo di preparazione: 15 minuti
  • Tempo di cottura: 2 ore
  • Tempo totale: 2 ore e 15 minuti

Se la ricetta è stata di tuo gradimento metti mi piace sulla Pagina Facebook del Blog

Torna alla HOME PAGE

Vedi anche

Marmellata di arance

Marmellata di bucce

Marmellata di Peperoncini

Approfondimenti

I frutti dell’arancia amara raramente si trovano sul mercato perché vengono impiegati non tanto in cucina ma nell’industria farmaceutica, e per i profumi.

L’essenza di zagara detta anche neroli viene usata in profumeria ed è un prodotto ottenuto dai fiori dell’arancio amaro.

Invece la scorza dell’arancia amara è molto usata in farmacia per il suo alto contenuto di sinefrina una sostanza alcaloide che accelera il metabolismo aiutando il corpo a bruciare i grassi.

La scorza dell’arancia amara viene usata soprattutto per tonici e digestivi.

Inoltre essendo ricca di sostanze flavonoidi,che hanno un’azione simile alla vitamina P, viene utilizzata per risolvere i problemi di fragilità capillare e vascolare.

Inoltre è ottima come tonico digestivo aiutando la digestione.

Invece le foglie e i fiori di questo agrume nella medicina popolare vengono impiegati per tisane curative perché hanno proprietà antispasmodiche, sedative e calmanti.

Quindi sono molto utili in caso di nervosismo, insonnia e irritabilità ma anche mal di testa e palpitazioni cardiache dovute all’ansia.

Ottimo e qualitativo è anche lo sciroppo ai fiori d’arancio con attività sedativa e antispasmodica.

La scorza

La scorza viene usata per preparare liquori, digestivi e corroboranti oppure viene candita.

Se l’arancia amara non è commestibile cruda a causa della sua asprezza con la polpa invece si possono preparare ottime marmellate e aranciate amare.

Molto usato per favorire l’appetito e la digestione è l’olio essenziale di arancia amara che ha tante qualità e che si ottiene dalle scorze.

Tratto da: http://www.gliagrumi.it/arancia-amara/

Salva

Salva

Precedente Rotolo di cotenna ripieno (bruciuluni ri cutini) – Angela D. Successivo Torta Pandoro – Anna P.