Treccia dolce di pan brioche

Share:
Condividi

Lo scorso week-end, come già sa chi mi segue su Facebook, complice la pioggia ed il primo freddo, mi sono dedicata alla preparazione di lievitati, in particolare al mio primissimo tentativo con il complesso procedimento dei cornetti sfogliati, di cui vi parlerò tra qualche giorno, e a questa deliziosa treccia dolce di pan brioche che è stata davvero un successo!

Una fetta di pan brioche a colazione è sempre buona, sia che la si gusti “al naturale”, sia che si decida di arricchirla con marmellate o creme al cioccolato.

Io nell’impasto ho aggiunto dell’uvetta ma, ovviamente, è possibile ometterla o sostituirla con gocce di cioccolato o canditi, secondo i gusti.

treccia dolce di pan brioche a little place to rest

Treccia dolce di pan brioche
4.5 from 2 reviews

Print

Tipo di ricetta: dolci
Autore:
Tempo prep.:
Tempo cottura:
Tempo totale:
Porzioni:
Ingredienti
  • 350 gr di farina manitoba
  • 20 gr (1/2 cubetto) di lievito fresco
  • 80 gr di zucchero semolato
  • 200 ml di latte parzialmente scremato
  • 50 gr di burro a temperatura ambiente
  • 100 gr di uvetta
  • 1 cucchiaino di scorza di limone grattugiata
  • 3 uova intere
  • 1 cucchiaio di zucchero
  • sale
Procedimento
  1. Versare la farina a fontana in una ciotola capiente.
  2. Sbriciolare e far sciogliere il lievito nel latte tiepido insieme allo zucchero.
  3. Versare il latte al centro della fontana di farina, coprirlo con un po’ della farina presa dai bordi e mescolare delicatamente.
  4. Coprire la ciotola con un telo pulito e lasciar agire il lievitino per 15 minuti nel forno spento con la luce accesa.
  5. Trascorso tale tempo aggiungere all’impasto il burro morbido a dadini, la scorza del limone, l’uvetta precedentemente ammollata in acqua fredda, una presa di sale e 2 uova intere e mescolare fino ad ottenere un impasto liscio e compatto (nb: se avete l’impastatrice elettrica non avrete problemi, se procedete a mano aggiungete un po’ di farina mentre impastate per rendere il composto più compatto e far assorbire in parte le uova ed il burro).
  6. Coprire la pasta e lasciarla lievitare nel forno spento a luce accesa per circa 1 ora.
  7. Dividere la pasta in tre parti uguali, trasferirla sulla spianatoia infarinata e formare tre rotoli di stesso diametro e lunghi circa 30 cm.
  8. Intrecciateli e sistemate la treccia dentro uno stampo da plumcake foderato di carta-forno. Coprite e lasciate lievitare per altri 30 minuti.
  9. Scaldare il forno a 180°. Sbattere l’uovo rimasto con un cucchiaio di zucchero e spennellare uniformemente la superficie della treccia.
  10. Cuocerla nel ripiano centrale del forno per 25 minuti.

 treccia dolce di pan brioche a little place to rest treccia dolce di pan brioche a little place to rest

treccia dolce di pan brioche a little place to resttreccia dolce di pan brioche a little place to rest

Vota questa ricetta:

Treccia dolce di pan brioche

  • 5.00 / 55

41 Comments on Treccia dolce di pan brioche

  1. Eleonora
    29 ottobre 2012 at 19:00 (2 anni ago)

    Ci sono poche certezze nella vita, una di queste è il pan brioche. Mi hai evocato ricordi di soggiorni francesi e colazioni a base di Brioche Vandéenne, beurre salé e confiture de fraises maison. Un po’ un momento proustiano! Grazie ;)

    Rispondi
    • alittleplacetorest
      29 ottobre 2012 at 22:39 (2 anni ago)

      Oh, che onore! =) Felice di averti fatto fare un salto nel recente passato!

      Rispondi
  2. Caro
    29 ottobre 2012 at 20:48 (2 anni ago)

    che bello! :) ti è venuto benissimo, brava Mari! :) buona serata! :)

    Rispondi
    • alittleplacetorest
      29 ottobre 2012 at 22:38 (2 anni ago)

      Grazie Caro! Mi ha dato molta soddisfazione questo dolcino! =) A presto.

      Rispondi
  3. Elisabetta
    30 ottobre 2012 at 17:05 (2 anni ago)

    Ma che meraviglia, adoro i lievitati, copio e provo appena posso, ho del lievito in frigo che mi guarda con aria speranzosa!! Bravissima!

    Rispondi
    • alittleplace
      30 ottobre 2012 at 18:57 (2 anni ago)

      Grazie! Anch’io li adoro e con l’arrivo del freddo prevedo di farne ancora tanti altri! =)

      Rispondi
  4. maria caterina vono-talotta
    7 novembre 2012 at 17:25 (2 anni ago)

    Ottima x far fare colazione o merenda ai bambini!Infatti l’ho appena messa in forno….speriamo bn…..;-)!

    Rispondi
    • alittleplace
      7 novembre 2012 at 20:06 (2 anni ago)

      Fammi sapere se è venuta bene! =)

      Rispondi
  5. rosella dayrit
    9 novembre 2012 at 21:22 (2 anni ago)

    ho fatto ma mi sembra ke sbagliato qualcosa.il impasto mi e venuto troppo molle.non sono riuscita fare le trecce.ora e in forno.sperando ke mi vieni lo stesso buono….grazie mille!!!

    Rispondi
    • alittleplace
      10 novembre 2012 at 13:00 (2 anni ago)

      L’impasto è molliccio inizialmente a causa delle uova e del burro. Se lo si lavora a mano è necessario aggiungere della farina in più, mentre con l’impastratrice credo venga tutto più facile. Spero ti sia venuto bene lo stesso! Fammi sapere!

      Rispondi
  6. laura
    11 novembre 2012 at 12:52 (2 anni ago)

    L’impasto anche con la planetaria risulta molliccio,ora lo lascio lievitare poi se non riesco a lavorare le trecce aggiungo farina 0.lo lascerò lievitare e ….speriamo bene!la panificazione è il mio passatempo preferito,ma il risultato deve soddisfarmi .Ti farò sapere,grazie Laura

    Rispondi
  7. laura
    11 novembre 2012 at 13:20 (2 anni ago)

    ho aggiunto farina ma mi sono fermata,altrimenti il lievito e lo zucchero sarebbero risultati insufficienti!ho messo l’impasto tipo da babà(per farti capire il mio risultato)nello stampo e quando sarà cresciuto il doppio(minimo)lo inforno!ti farò sapere il risultato ma facci sapere dove dobbiamo correggere la ricetta.

    Rispondi
    • alittleplace
      11 novembre 2012 at 13:40 (2 anni ago)

      Ciao! Allora, non so quanta farina in più hai aggiunto all’impasto (io ho fatto un po’ ad occhio, non so dirti esattamente quanta ne ho messa in piu’)ma se credi fosse già parecchia puoi provare ad allungare un po’ tempi di lievitazione per vedere se l’impasto si compatta un po’ di piu’. Sono i miei primissimi tentativi con gli impasti di pan brioche e non sono espertissima ma forse può aiutare aggiungere le uova una alla volta, così da farle assorbire meglio e gradualmente. Fammi sapere cosa è venuto fuori!Spero che alla fine il risultato sia ok!

      Rispondi
  8. grazia brighenti
    11 novembre 2012 at 16:08 (2 anni ago)

    posso mettere meno uova???

    Rispondi
    • alittleplace
      11 novembre 2012 at 16:32 (2 anni ago)

      Puoi tranquillamente metterne due invece che tre, non credo ci saranno problemi!

      Rispondi
  9. laura
    11 novembre 2012 at 16:59 (2 anni ago)

    Come ti dicevo,se aggiungevo farina,dovevo aggiungere zucchero!Il risultato è mediocre:se vuoi un consiglio,metti meno latte e un uovo+un tuorlo oppure,500 gr.farina 120 zucchero con un lievito intero(1/2 sono 12,5gr non 20)L’ho cotto a forno caldo ma ho tenuto sempre bassa la temperatura per farlo crescere meglio!In tutto ho aggiunto circa 50 gr.di farina.Ciao e fammi sapere le tue modifiche…Laura

    Rispondi
    • alittleplacetorest
      11 novembre 2012 at 18:30 (2 anni ago)

      Grazie per i tuoi consigli e per il riscontro. Ci tengo però a dire che, come si può vedere dalle foto, con le dosi qui indicate il mio risultato è stato ottimo. Proverò di sicuro ricette diverse in futuro e farò i dovuti confronti, anche perchè, come dicevo, sono alle prime armi con i lievitati dolci e non credo che queste dosi siano le migliori in assoluto in fatto di bilanciamento tra gli ingredienti ma resta il fatto che il pan brioche che ho ottenuto io era molto buono.
      Per quanto riguarda la farina in più io personalmente per 50 gr, di aggiunta, che non è una quantità elevatissima, non avrei comunque aggiunto altro zucchero, dato che il pan brioche in sé non è un impasto super-dolce, quindi non penso si sarebbe notata alcuna differenza.
      Grazie ancora dei consigli e di averla provata in ogni caso! =)

      Rispondi
  10. patrizia colozzi
    13 novembre 2012 at 21:22 (2 anni ago)

    Volevo gentilmente sapere se uso il lievito madre come sono le proporzioni degli ingredienti?
    Grazie
    Patrizia

    Rispondi
    • alittleplacetorest
      14 novembre 2012 at 18:34 (2 anni ago)

      Ciao Patrizia! Io purtroppo non ho ancora esperienza con il lievito madre, quindi non so cosa consigliarti a riguardo. So che molti per 500 gr di farina usano 150 gr di lievito madre in genere ma non so come ci si debba regolare nello specifico. Se hai modo chiedi a qualcuno un po’ più esperto della sottoscritta! ;)

      Rispondi
  11. Marilena
    15 novembre 2012 at 19:49 (2 anni ago)

    L’ho fattaaaaa……..buonissima e soffiiiiiiiiiceeeeeeee,sembra un panettone.La prossima volta ci metto le gocce di cioccolato e la scorzetta d’arancia candita frullata….che ne dici???
    Grazie ancora per la splendida ricetta!!!

    Rispondi
    • alittleplace
      15 novembre 2012 at 20:06 (2 anni ago)

      =) Dico che è un’ottima idea!Cioccolata e arancia è un connubio perfetto! Grazie per avermi scritto, sono contenta che ti sia piaciuta. Alla prossima ricetta!

      Rispondi
      • Marilena
        15 novembre 2012 at 21:48 (2 anni ago)

        ok allora ,alla prossima :))) !!!

        Rispondi
    • alittleplace
      16 novembre 2012 at 21:44 (2 anni ago)

      Sì, lo è! Passo subito a fare un giro!

      Rispondi
  12. Giorgia
    15 novembre 2012 at 22:48 (2 anni ago)

    Deve essere squisita!!! :)

    Rispondi
  13. Elena
    18 novembre 2012 at 21:49 (2 anni ago)

    ciao!
    ho appena fatto la tua ricetta seguendola passo passo,ma quando sono andata per vedere se era cotta ho scoperto che dentro(e sotto)era tutta cruda e molliccia…cosa può essere successo? :(

    Rispondi
    • alittleplace
      18 novembre 2012 at 23:06 (2 anni ago)

      Potrebbe dipendere dal forno? Avevi mai cotto prima un lievitato simile? La consistenza dell’impasto prima di infornare com’era? Non so se riesci a recuperarlo coprendolo sopra con dell’alluminio e facendolo cuocere ancora. Fammi sapere!

      Rispondi
      • elena
        21 novembre 2012 at 17:02 (2 anni ago)

        no,era la prima volta che facevo un impasto simile!
        l’impasto a dire il vero era un po’ molliccio..alla fine lo abbiamo rimesso in forno ed è uscito cotto!
        però non era molto dolce..forse dipende dal non averci messo l’uvetta?!
        nonostante tutto è piaciuto..ma riproverò!!!!

        Rispondi
        • alittleplace
          21 novembre 2012 at 18:21 (2 anni ago)

          Il pan brioche non è mai dolcissimo ma magari la prossima volta puoi aumentare di qualche decina di grammi la quantità di zucchero o unire gocce di cioccolato per addolcire un po’ il gusto. Sono contenta che alla fine qualcosa di commestibile sia uscito dal forno! ;) Spero che la prossima volta andrà tutto più liscio e nel frattempo proverò anch’io altre ricette per trovarne che riesca sempre e comunque! =)

          Rispondi
  14. stefania
    26 novembre 2012 at 21:32 (2 anni ago)

    ciao! io l’ho fatta con l’impastatrice e sinceramente è uscito troppo molle. assolutamente non era possibile fare le trecce..in compenso ho inserito una sorpresina all’interno dell’impasto :) … Consiglio di rivedere la ricetta …..

    Rispondi
    • alittleplacetorest
      27 novembre 2012 at 18:41 (2 anni ago)

      Dopo averla fatta, pur essendomi riuscita bene, ho “studiato” un po’ cercando e comparando altre ricette del pan brioche e devo dire che, in effetti, credo che questa versione non sia molto bilanciata come dosi degli ingredienti. Probabilmente c’è troppo latte, innanzitutto. Spero di sperimentarne presto altre più “a prova di bomba”!. Ma tu cosa hai messo all’interno? Sono curiosa! ;)

      Rispondi
      • stefania
        1 dicembre 2012 at 18:12 (2 anni ago)

        ah ecco…mi pareva che ci fosse qualcosa che non andava… ;) … con un sac a poche ho inserito crema di nocciola in alcuni punti…a sorpresa!
        il sapore non era un gran che e si è indurita praticamente subito…

        Rispondi
  15. Camilla
    18 marzo 2013 at 13:16 (2 anni ago)

    Io ho provato questa ricetta, seguendo esattamente le tue dosi e il tuo procedimento !E’ venuta spettacolare!Grazie e comlpimenti.

    Rispondi
    • alittleplace
      18 marzo 2013 at 14:43 (2 anni ago)

      Ciao Camilla! Mi fa molto piacere che la ricetta sia venuta bene e ti ringrazio per avermelo fatto sapere! =) Alla prossima!

      Rispondi
  16. Marilena
    11 aprile 2013 at 21:04 (1 anno ago)

    Semplicemente meravigliosa,sembra un panettone …….io però ho aggiunto 50 gr di farina in più(altrimenti era troppo morbido e non lavorabile) e 50 gr di zucchero in più(per i miei gusti era poco dolce) e 1 scorzetta frullata d’arancia candita !!!
    Si mantiene freschissima e morbida più di una settimana se conservata in un sacchetto per alimenti !!! Ah dimenticavo ,ho impastato con la planetaria !!!
    Grazie per la ricetta.

    Rispondi
    • alittleplace
      13 aprile 2013 at 18:22 (1 anno ago)

      Grazie mille Marilena! Sono contenta che ti sia venuta bene e che ti sia piaciuta! :-)

      Rispondi
  17. marilena
    31 ottobre 2013 at 10:42 (11 mesi ago)

    Ciao Mariangela,volevo chiederti se volendo fare questa brioche con una lievitazione mista (cioè con LM e lievito di birra) quanto ne metto dell’uno e dell’altro??? Tu l’hai mai fatto così ? Grazie mille :)

    Rispondi
    • alittleplace
      31 ottobre 2013 at 21:07 (11 mesi ago)

      Ciao Marilena, purtroppo non so dirti di preciso perché non ho esperienza con il LM e non so come funzionano le proporzioni. Mi dispiace!

      Rispondi
  18. marilena
    7 novembre 2013 at 11:16 (11 mesi ago)

    Ciao Mariangela,volevo ricordare che per ottenere un impasto gestibile, come ho già detto precedentemente (ho impastato con la planetaria ),ho diminuito il lievito di birra (12 gr ),ho aggiunto 50 gr di farina in più un po’ alla volta, (lo zucchero questa volta l’ho lasciato invariato)anche il burro l’ho aggiunto un po’ alla volta ed infine ho lavorato di planetaria circa 30 minuti per ottenere l’incordatura dell’impasto (quando cioè l’impasto rimane attaccato al gancio e la ciotola è pulita).
    Messo l’impasto in una ciotola alta, coperto con pellicola e poi in frigo per 12 ore.
    Ho preso l’impasto ,l’ho tenuto 1 ora a temperatura ambiente e aiutandomi con pochissima farina ho preparato 2 trecce e le ho messe in 2 stampi da plumcake imburrati (30×12) e ho rimesso quindia lievitare fino quasi al bordo. Spero di essere utile a qualcuno che si avvicina ora ai lievitati. :)

    Rispondi

Leave a Reply

Rate this recipe: