Crea sito

Burger marchigiano con chips rustiche

Il week-end piovoso appena trascorso è stato la cornice ideale della sfida n°49 dell’MTChallenge, lanciata dalla bravissima Arianna che ci ha stupiti con una proposta che, solo a leggerla sullo schermo del pc, ha fatto venire l’acquolina in bocca a tutti noi con due parole magiche: AMERICAN BURGER!

L’icona del cibo da strada, spesso bistrattato e poco compreso e valorizzato, anche per colpa dell’immagine distorta che ne danno le catene di fast-food, è un insieme complesso di tante parti, che devono essere sapientemente dosate e armonizzate tra loro per se vogliamo mettere sotto i denti qualcosa di davvero gustoso.

Chi è stato almeno una volta negli Stati Uniti sa che il l’hamburger, insieme al morbido bun che lo racchiude, alla giusta salsa, alla farcitura e al contorno è un piatto serio, anzi, serissimo, da provare in mille varianti ma sempre in dimensioni più o meno da capogiro. Una esperienza gastronomico-antropologica da fare almeno una volta nella vita!

La versione che vi propongo lascia il suolo americano e atterra a casa mia, nella Marche, appropriandosi di un paio di ingredienti autoctoni; il ciauscolo e la casciotta di Urbino. Il primo, benché in realtà venga sempre consumato a crudo, spalmato sul pane così com’è, è finito nel burger insieme alla punta di petto, dando alla polpetta un gusto bello deciso e speziato, che ben si sposa con i semi di finocchio che ho messo nell’impasto dei panini – preparati utilizzando latte di soia invece di quello vaccino di cui ero sprovvista! -; la seconda ha sostituito il classico cheddar sciogliendosi alla perfezione e avvolgendo la carne senza interferire eccessivamente grazie al sapore delicato.

Come contorno ho optato per delle classiche chips rustiche, quelle della nonna, tagliate fine a rondelle con la buccia e fritte. Una delizia semplice e rassicurante, morbide all’interno ma croccantissime fuori.

La salsa è stata la vera sfida: volevo qualcosa di fresco, che ripulisse un po’ la bocca dalla grassezza della carne di manzo e dal sapore deciso del ciauscolo. Ho pensato e ripensato e alla fine ho inventato su due piedi una sorta di tzaziki rivisitato, in cui l’aggiunta di un po’ di senape di Digione ha creato un bel mix di sapori che ha bilanciato il tutto richiamando le note speziate di carne e pane.

panino

Leggi le ricette

Pasta corta con sugo ai peperoni e stracciatella

Girare tra i banchi del mercato in cerca di frutta e verdura di stagione è, in questo periodo, una vera gioia!

Colori e profumi sono travolgenti, tra pomodori, pesche, ciliegie, le primissime angurie, i dolci meloni e i piselli freschi.

La mia scelta, in questi giorni, sta cadendo spesso sui peperoni, verdure che adoro ma che, si sa, restano spesso un po’ “antipatiche” agli stomaci più delicati, un inconveniente che a volte mi frena da prepararli in una maniera diversa rispetto alla “solita” peperonata o alla ratatouille mista di verdure.

Con questo sugo ai peperoni e stracciatella, invece, ho trovato un’alternativa molto gustosa e leggera, perfetta per un piatto di pasta estivo e colorato, buono da gustare anche freddo!

Per prepararlo basta davvero pochissimo tempo e lo sforzo è minimo, quindi, mano alle pentole!  😀

sugo ai peperoni a little place to rest

Leggi la ricetta

Crema di piselli alla menta

Con l’inizio della settimana ricominciamo a scambiarci qualche nuova ricetta su queste pagine dopo un periodo a dir poco burrascoso e turbolento, fatto di esperienze concluse, di qualche novità, di impegni da portare a termine con l’acqua alla gola e di tanti, forse troppi, pensieri.

E lo facciamo con una di quelle cosine che piacciono a me: salutari, veggie, veloci da portare in tavola e di stagione!

Questa crema di piselli alla menta e aglio arriva dritta dritta da Hugh Fearnley-Whittingstall e dal suo libro Vegetariano gourmand, una miniera di ricette fresche e sane per accontentare i gusti di tutti, a riprova del fatto che anche la cucina senza carne né pesce può dare moltissime soddisfazioni.

Ora che i piselli sono di stagione, usatene di freschi, anche se il successo della ricetta è assicurato anche con l’utilizzo di quelli surgelati.

Questa crema di piselli può essere servita sia come contorno, che come piatto unico leggero o come aperitivo, accompagnata da qualche crostino croccante.

Rispetto alla ricetta di Fearnely ho aggiunto di mio un pochina di stracciatella, per un tocco ancora più piacevole e goloso.

crema di piselli alla menta a little place to rest

Leggi la ricetta

Panini alla birra

È già giugno, tempo di mare, grigliate con gli amici e pic-nic della domenica per godere di un po’ di sole, pace e tranquillità immersi nella natura.

C’è bisogno, allora, di ricettine adatte all’occasione, per preparare spuntini deliziosi e sani, fatti in casa con le nostre mani e senza troppo sforzo.

Cominciamo oggi con la ricetta di questi morbidissimi panini alla birra da farcire a vostro piacimento con salumi, formaggi ma anche con creme dolci o marmellata.

La ricetta è di Paul Hollywood (una garanzia) ed è utilissima da tenere a mente quando capita di aprire qualche bottiglia di birra, magari durante una cena tra amici, ma di non finirla. Piuttosto che buttarla, preparate al volo questi panini, che potrete anche surgelare una volta cotti e tirare fuori quando ne avrete bisogno.

panini alla birra a little place to rest

Leggi la ricetta

1 2 3 119