cipolle glassate

Il segreto per preparare delle ottime cipolle glassate è quello di scegliere le cipolle di stagione. Siamo a primavera, e la prima cosa che mi viene in mente è di mangiare i frutti più freschi e succosi della bella stagione: le cipolle glassate le farò questa volta con i cipollotti rossi di Tropea IGP, sicuramente una ricettina molto veloce e pratica, utile per accompagnare diversi piatti di pesce, di carne e di formaggi.

Le cipolle si trovano durante tutto l’anno ma ce ne sono di varie specie, ognuna con la propria stagionalità. Ci sono:

  • novelle o cipollotti a mazzi, si conservano per breve tempo e sono adatte soprattutto al consumo fresco in insalata ma anche glassate o fritte;
  • le cipolle stive bianche o giallo-dorate, si conservano per breve tempo e sono ideali per la farcitura;
  • le cipolle da conservare, che hanno una forma appiattita o ovoidale devono essere asciutte e sode;
  • lo scalogno, piccolo e di colore violaceo a forma di spicchio d’aglio è adatto per preparare, battuti, salse e farce;
  • le piccole cipolline per salsa, che si trovano molto spesso sul mercato sott’olio o sott’aceto servono per guarnire il pesce, la carne e le verdure;
  • le cipolline perline fresche e croccanti, solitamente trovate sott’aceto per antipasto o aperitivo.

Le cipolle sono adatte a molti usi, dal semplice ruolo aromatizzante nei triti o battuti di aromi alla decorazione e la guarnizione di vari piatti, farcite, glassate o tagliate in sottili rondelle sia crude che fritte sono sempre una delizia!

cipolle glassate
  • Difficoltà:
    Molto Bassa
  • Preparazione:
    5 minuti
  • Cottura:
    15 minuti
  • Porzioni:
    4 persone
  • Costo:
    Basso

Ingredienti

  • cipolle (utilizzare le cipolle di stagione) 1 kg
  • Burro chiarificato 100 g
  • Zucchero 1 cucchiaino
  • sale q.b.
  • Pepe q.b.
  • Chiodi di garofano 3

Preparazione

Le cipolle

  1. cipolle glassate

    Per questa ricetta utilizzeremo i cipollotti rossi di Tropea perché freschissimi, croccanti e con un minimo tempo di cottura. I cipollotti sono delle cipolle novelle a mazzi che non hanno ancora raggiunto la loro completa maturità.

  2. cipolle glassate

    Per iniziare, staccate i cipollotti dal mazzo tagliando la parte più verde. Mondateli eliminandone le due estremità, la buccia rossa e il primo strato più duro. Noterete che sono completamente bianchi al loro interno.

  3. cipolle glassate

    Utilizzate un grosso coltello molto affilato per tagliare i cipollotti a rondelle, affettateli non troppo sottili e dallo stesso spessore in modo da farli cuocere in forma omogenea.

Cottura

  1. cipolle glassate

    Una volta che le cipolle sono state pulite e tagliate accuratamente, disponetele in una casseruola a fondo pesante sufficientemente larga da contenerle.

    Aggiungete il burro chiarificato a fiocchetti. Cospargete le cipolle con lo zucchero e unite i chiodi di garofano. Versate il fondo di verdure e aggiustate di sale e pepe mescolando.

    Portate ad ebollizione a fuoco vivace senza coperchio.

  2. Poi, abbassate la fiamma, coprite la casseruola con il coperchio e fate stufare le cipolle, cioè, fate cuocere a fuoco lento. Le cipolle devono “sudare”, rilassando così il loro liquido durante la cottura.

    Questo permetterà la creazione di una maggiore quantità di umidità all’interno della pentola in modo da farle rimanere tenere a fine cottura.

  3. cipolle glassate

    Togliete il coperchio e scuotete le cipolle con un movimento rotatorio della casseruola in modo da ricoprirle o “glassarle” con il fondo di cottura ridotto che si sarà formato nella pentola a consistenza di sciroppo.

Presentazione del piatto

  1. cipolle glassate

    Presentate le cipolle glassate nelle ciotole adatte per accompagnare diversi formaggi di media stagionatura o guarnire svariati secondi piatti di pesce, di carne e di verdure.

Note

La cottura delle cipolle deve avvenire contemporaneamente alla riduzione del liquido. A tale scopo, provate ad utilizzare una minor quantità di fondo di verdure e ad occorrenza, versarne altro dopo l’ebollizione se il liquido dovesse asciugare troppo in fase di cottura.

Le cipolle glassate si possono aromatizzare con diverse spezie ed erbe aromatiche a piacere. Se utilizzate delle cipolle più sode e asciutte, seguite le stesse raccomandazioni riportate in questo articolo con l’accortezza di prolungare i tempi di cottura in base alla varietà di cipolla utilizzata.

Per la conservazione, avvolgete la ciotola contenente le cipolle glassate con pellicola trasparente o disponetele negli appositi contenitori a chiusura ermetica e conservatele in frigorifero per un periodo di circa 3-4 giorni.

Lascia un commento

*