Cous cous di zucchine e pomodorini

Il cous cous è un piatto che preparo spesso, lo trovo molto buono, lo si può preparare in tanti modi diversi ed è ottimo in ogni stagione.  Ho già pubblicato il COUS COUS DI PESCE E DI POLLO CON VERDURE, oggi aggiungo una ricetta più estiva: il cous cous con zucchine e pomodorini. Ne ho preparato in abbondanza, per portarmene una porzione il giorno dopo in ufficio: buonissimo!

020620101954

Ingredienti (per 2):
160 gr. di cous cous precotto
225 gr. di acqua
sale grosso
olio evo
1 cucchiaino di curcuma
____________
3-4 zucchine piccole
1 cipolla piccola
10 pomodorini
basilico
olio
sale
peperoncino (facoltativo)
____________
Affettare la cipolla e farla appassire in una padella con due cucchiai di olio, due dita di acqua e un pizzico di sale. Lavare e affettare le zucchine, aggiungerle alla cipolla e farle cuocere per circa 10 minuti a fuoco moderato con coperchio. Volendo aggiungere del peperoncino. Lavare i pomodori, tagliarli a fettine (o a metà se sono molto piccoli) ed aggiungerli alle zucchine. Far insaporire per 2 minuti. Aggiungere del basilico spezzettato.
Preparare il cous cous: far bollire l’acqua con un pizzico di sale grosso. Togliere dal fuoco e aggiungere un cucchiaio di olio ed un cucchiaino di curcuma, versare a pioggia il cous cous, mescolare, coprire con un coperchio e lasciar gonfiare per circa dieci minuti. Sgranare quindi il cous cous con due forchette e versarlo nella padella delle verdure. Mescolare bene ed aggiungere qualche fogliolina di basilico.

 

 

 

 

Meringhe

Le meringhe sono uno di quei dolci che o si amano o si detestano. A me son sempre piaciute moltissimo, meringhe con la panna montata, meringata alla frutta, meringhe anche da sole. Le associo ai giorni di festa della mia infanzia, alle domeniche con i miei figli piccoli, alle feste di compleanno. E poi la ricetta che utilizzo più spesso è quella che mi diede mio padre tanti anni fa (anche lui amava molto cucinare) e anche per questo preparo le meringhe sempre con grande piacere.

160320111919

Ingredienti:
100 gr. di albumi (circa 3 uova) a temperatura ambiente
210 gr. di zucchero semolato
1 pizzico di sale
Iniziare a montare a neve gli albumi con un pizzico di sale. Aggiungere poco alla volta lo zucchero continuando a montare (utilizzare una velocità delle fruste piuttosto bassa) fino a raggiungere una consistenza liscia, omogenea e soda.
Formare le meringhe utilizzando una tasca da pasticcere o semplicemente due cucchiai, e disporle su una teglia foderata con carta da forno.
Cuocere le meringhe in forno caldo ventilato a 70° – 80° per circa 3 ore. E’ importante che le meringhe si asciughino bene, rimanendo però di un bel colore bianco.

 

100320111888160320111925160320111926

 

Ciambella salata alle verdure

La ciambella salata alle verdure è una collaudata ricetta, tratta e rielaborata da una ricetta di GZ. E’ un’ottima idea per l’aperitivo o come antipasto, magari accompagnata da un piatto di salumi o formaggi. L’ho proposta la scorsa domenica  in occasione dell”apericena  con la mia numerosa famiglia, (si festeggiavano ben quattro compleanni vicini vicini) ed è stata molto gradita da tutti.

La ciambella salata alle verdure è piuttosto facile e veloce da preparare, e si può fare tranquillamente il giorno prima. 

170320111927

Ingredienti:
2 zucchine
3 carote
1 cipolla piccola
280 gr. di farina
150 gr. di parmigiano
1 bustina e 1/2 di lievito per pizze salate
100 gr. di latte
70 gr. di olio evo
1 yogurt bianco naturale
4 uova
sale
______________

Continua a leggere

Fregola sarda con vongole, seppie e totani

La fregola è un tipo di pasta di semola di grano duro prodotta in Sardegna, che assomiglia un po’ al cous cous mediorientale e, come questo, è molto versatile e si presta a diverse preparazioni. Si può trovare di  grana fina o grossa, come quella che ho usato io. Questa ricetta della fregola sarda con vongole, seppie e totani (non so se anche in Sardegna viene preparata così) è stato un esperimento particolarmente riuscito, ma l’ho anche provata con un sugo di funghi e salsiccia, con il quale si sposa perfettamente. La fregola sarda non è un tipo di pasta che si trova ovunque, io l’ho acquistata in un mercatino della mia città, in un banco di prodotti tipici sardi. Un consiglio per gli amici di Perugia che mi seguono: se siete curiosi di provarla, approfittate della prossima Fiera dei morti, dove sicuramente la troverete.

170220111886

Ingredienti  per  2 persone:
160 gr.di fregola sarda (a grana grossa)
500 gr. di vongole
400 gr. di seppie e totani puliti
400 gr. di pomodori (o 200 gr. di passata già pronta)
2 spicchi d’aglio
1/2 bicchiere di vino bianco
prezzemolo
olio evo
peperoncino
sale

Continua a leggere

Ciambella di albumi al limone

Mi capita spesso di avere degli albumi a disposizione, avanzati da ricette che non ne prevedono l’utilizzo e di non sapere cosa farne (a parte le solite meringhe). Questa ciambella di albumi al limone (fonte Misya) è un’ottima soluzione per utilizzarli. E’ leggerissima, si prepara in un attimo ed è buona sola o accompagnata con marmellata o nutella. Ne ho fatta anche una variante con succo e buccia d’arancia e gocce di cioccolato. Ottima!

260320101825

Ingredienti:

Continua a leggere

Curry di pollo e patate al latte di cocco

Ho assaggiato il curry di pollo e patate al latte di cocco qualche tempo fa in un locale della mia città e, nonostante una certa diffidenza per i piatti etnici, l’ho trovato assolutamente squisito. Ho cercato di carpire al proprietario la ricetta, ma non è stato troppo collaborativo. Tuttavia, con l’aiuto della rete e un po’ di intuito, ho provato a rifarlo ottenendo un ottimo risultato. Figli, genero e marito lo hanno confermato con grande entusiasmo, pertanto lo ripropongo agli amici che seguono il blog, sicura di dare una bella ricetta.

010120111839

Ingredienti: (per 4 persone)

Continua a leggere

Pane senza impasto

Dopo averne letto tanto, ho deciso di cimentarmi anch’io nella preparazione del famoso pane di Jim Lahey,  il No Knead Bread, o Pane senza impasto, traduzione un po’ fuorviante, forse più appropriato sarebbe “Pane che non si deve impastare”. La manipolazione infatti è assolutamente marginale, occorre solo avere la pazienza di aspettare i tempi lunghi della lievitazione. Una particolarità di questo pane è il metodo di cottura, che avviene all’interno di una pentola con coperchio. In mancanza di una pentola adatta, io ho utilizzato una pirofila ovale, che si è dimostrata tuttavia ottima alternativa.

Il risultato è stato veramente positivo, un pane molto buono, dall’aspetto invitante, e molto digeribile. Bene, non resta che provare questo “Pane senza impasto”, un invito per la mia nipotina Costanza che ama il pane ed è brava in cucina!

110120101784

Ingredienti

Continua a leggere

Spezzatino di Cinghiale alla cacciatora

 

Lo spezzatino di cinghiale alla cacciatora è una ricetta davvero speciale. Richiede una lunga e minuziosa preparazione e una attenta e lenta cottura del cinghiale, ma il risultato è stupendo: una carne tenerissima che si scioglie in bocca e un sapore delicato ed equilibrato, apprezzato anche dai non amanti della selvaggina. Da noi si gusta accompagnato dalla famosa torta al testo e da verdure cotte ripassate in padella con olio e aglio.

240220101800

Ingredienti per 4-5 persone 

Continua a leggere

Straccetti di vitello aromatici

Buonasera amici! Un’altra ricetta facile e veloce: gli straccetti di vitello aromatici.  E’ un’ottima e profumata alternativa alla solita fettina in padella o ai ferri.  Io l’ho accompagnata ad un purè di patate, ma anche con una bella insalata mista o della verdura cotta, secondo me, diventa proprio un bel piatto. 300420131405

Ingredienti (per 2 persone):

Continua a leggere