Mini Pie eco, broccoli

Il mio stile di cucina sta voltando pagina. Oggi per continuare il percorso di cucina a impatto zero, vi propongo delle Mini Pie con gambi e foglie di broccoli. Spero che prima o poi venga spontaneo a tutti modificare tanti piccoli gesti, che a lungo andare salveranno la vita al pianeta e al portafogli.

Le tre regole per una cucina a impatto zero

Per la creazione di ricette a impatto zero bisogna seguire tre piccole regole:

  1. La base di ogni piatto è uno scarto o un avanzo.
  2. Gli altri ingredienti che necessitano, sono semplici e si trovano comunemente in dispensa (farina, olio, sale, spezie, uova, ecc.).
  3. La preparazione deve essere semplice, richiedere pochi passaggi  e tempi di cottura piuttosto brevi.

Vi accorgerete che, imparando a cucinare le parti che generalmente si buttano via, ogni ingrediente avrà una resa doppia, soprattutto nel caso di ortaggi in cui lo scarto rappresenta quasi la metà del peso, come carciofi, broccoli, cavolfiori e asparagi. Ecco il mio nuovo modo di cucinare e mangiare sano. In tutti i sensi.

Passiamo alla ricetta della Mini Pie con gambi e foglie di broccoli

Ingredienti per la brisè vegan:

  • 250 g farina 00
  • 95 g di olio di semi
  • 70 g d’ acqua freddissima
  • sale 

Ingredienti per il ripieno:

  • 2 gambi di broccoli
  • foglie di broccoli
  • 20 g di formaggio grattuggiato o tofu
  • 1 cucchiaio d’acqua
  • sale
Mini pie, broccoli
Gambe e foglie di broccoli

Procedimento:

La pasta brisée vegan si prepara molto velocemente nella planetaria, inserendo tutti gli ingredienti ed impastando per pochi minuti. L’impasto ottenuto si avvolge in pellicola e lo si lascia riposare circa 20 minuti in frigorifero.
I gambi dei broccoli vanno tagliati a pezzetti e cotti a vapore con poco sale insieme alle foglie (di solito non ce ne sono molte), per circa 6-7 minuti.
Una volta cotti, i gambi si frullano nel mixer, aggiungendo il formaggio, l’acqua ancora un pizzico di sale.
Si stende la pasta brisée e si ottengono 2 dischi di uguale dimensione per ogni Mini Pie. Si foderano gli stampini, precedentemente unti con un filo d’olio, con il primo disco di brisèe, si versa la farcia e si richiude con il secondo disco, premendo lungo i bordi per farli aderire uno all’altro.
Le Mini Pie eco si possono anche decorare a piacimento con i ritagli della pasta brisée avanzata.
S’inforna il tutto in forno già caldo a 180° per circa 15 minuti.

 

Fonti: “La cucina a impatto (quasi) zero” di Lisa Casali e Tommaso Fara

 

4 Comments on Mini Pie eco con gambi e foglie di broccoli

  1. Alice
    4 aprile 2013 at 13:10 (5 anni ago)

    Che bella ricetta, mi piace! Non pensavo si potesse riutilizzare il gambo del broccolo… del cavolfiore invece mangio sempre anche le foglie 🙂

  2. mara
    4 aprile 2013 at 14:06 (5 anni ago)

    Ciao Alice! Si può utilizzare ed è morbidissimo. Basta farlo cuocere a vapore (perché se lo fai lessato, tutto il potere vitaminico resta nell’acqua) tagliato a pezzetti piuttosto piccoli.. Un bacio!

  3. Maurizia
    9 aprile 2013 at 17:49 (5 anni ago)

    Splendidi! Complimenti
    Bye
    Maurizia

  4. MaraToscani
    9 aprile 2013 at 19:24 (5 anni ago)

    Grazie Maurizia. Provali, sono anche squisiti, genuini ed economici!

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Comment *




*