Gnocchi eco di lattuga e rucola

I gnocchi sono un po’ come le polpette, sono le portate più semplici e più pratiche per smaltire ciò che resta nel frigorifero il giorno prima di andare a fare la spesa. Gli gnocchi eco di lattuga e rucola sono un piatto delicatissimo e molto semplice da preparare.

Frutta e verdura: scelta consapevole

A seconda della tipologia, il 90-95% del peso delle verdure è costituito dall’acqua e contiene elevate quantità di fibre, che danno sazietà, rallentano lo svuotamento gastrico e migliorano la funzionalità intestinale. È trascurabile la presenza di glicidi, lipidi e, tranne alcune eccezioni come le patate, di carboidrati.

La verdura è ricca di vitamine e sali minerali. Questo la rende indispensabile alla nutrizione umana. Le vitamine, infatti, sono necessarie per mantenere la struttura dei tessuti e degli organi, per la sintesi di enzimi ed ormoni, per produrre energia dai cibi ingeriti. Senza di esse il nostro corpo non è in grado di produrre nuove cellule e di rigenerarsi. La loro mancanza cronica può comportare gravi disfunzioni a carico della pelle, del sistema endocrino, del sistema digestivo. Poiché il corpo non le produce, è necessario introdurle dall’esterno, tramite la nutrizione. Per questo la frutta e la verdura sono ritenute un buon antiossidante, a difesa dai radicali liberi; le sostanze antiossidanti neutralizzano queste molecole proteggendoci dall’ invecchiamento precoce e dall’insorgenza di svariate patologie  (scorbuto,  gotta e pellagra, per citare le più antiche). Studi recenti evidenziano come tipi di frutta e verdura abbiamo una funzione preventiva contro l’insorgenza di alcuni tipi di tumore.  L’impiego della verdura nell’alimentazione quotidiana è indicato soprattutto nelle diete ipocaloriche perché riesce ad assicurare una precoce sazietà con un introito calorico estremamente modesto.

Gnocchi eco di lattuga e rucola 2

Ingredienti:

  • 250 g di lattuga e rucola
  • 1 patata media
  • 2 bicchieri di farina
  • 1/2 bicchiere di formaggio grattuggiato
  • sale
  • pepe

Procedimento:

Saltare in padella con poco olio la lattuga e la rucola. Schiacciare la patata in una ciotola in cui abbiamo già messo la farina, il formaggio grattugiato e il sale.
Frullare grossolanamente la lattuga e la rucola e unirle al composto, Mescolare bene e formare i classici “salsicciotti” che taglieremo della misura desiderata.
Cuocere in acqua bollente salata o direttamente in padella con burro e salvia.

Fonti: La cucina a impatto (quasi) zero, di Lisa Casali e Tommaso Fara,    

Ti interessano altre ricette con gli gnocchi?

2 comments on “Gnocchi eco di lattuga e rucola”

  1. Ciao Vicky..Grazie a te. Ho dato il link del tuo semifreddo e del tuo blog a mia sorella. Se ne è già innamorata..Lei adoro preparare i dolci! Sei mitica!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*